master online infermieri

Tecniche e tecnologie per l'assistenza infermieristica

 salute tecnologiaLe tecnologie nell'assistenza infermieristica hanno un eterogeneicità incredibile, infatti si parla di tecnologia quando si ha a che fare con un modello teorico o statistico matematico che consente un analisi, ma anche quando si ha la robotica più avanzata che opera in telemedicina.

Quindi perchè non parlare di tecnologie infermieristiche?

Le infezioni delle vie urinarie possono essere un evento trascurabile in una persona in buona salute, ma in ospedale non c'è ricoverato chi sta bene.

Sapere a quali domande può rispondere una linea guida ci può aiutare a decidere delle strategie per la prevenzione. La linea guida è stata realizzata dalla regione Emilia Romagna nel 2010

 

panasonic toughbook

E' da qualche anno che la panasonic ha il toughbook CF-H1 fra i propri prodotti, l'ho visto all'expo (2010) e non ho resistito ho incontrato Mauro Cofelice che mi ha chiarito molte domande.

Una macchina utile per l'infermiere dal reparto alla sala operatoria.

PS 61

In realtà si tratta di un edificio ultra moderno per il nuovo pronto soccorso di Parma inaugurato il 15 febbraio.

La struttura è stata pensata per essere efficiente, la forma ovale consente un organizzazione interna degli spazi che consente di raggiungere immediatamente l'obiettivo senza perdersi in Km di percorsi.

Dal 1850 circa è noto che le mani sono un vettore di patogeni e con il corretto lavaggio delle mani si può ridurre la trasmissione dei microrganismi in Ospedale.
Oggi dopo oltre 150 anni siamo il lavaggio delle mani deve essere riproposto e probabilmente non è ancora nel nostro DNA, forse c'è la falsa sicurezza di lavorare in un ambiente asettico, ma sappiamo che non è così....

Il 29 ottobre sono andato al workhop sulla cartella infermieristica del S.Orsola di Bologna purtroppo essendo di smonto notte ho assistito solo alla mattina e non ho approfittato del lunch dato che ero cotto, ma la presentazione del dott.Chiari è stata molto interessante e chi è interessato può chiedere gli atti nel sito dedicato...

Mobilizzare un ammalato con deficit motori è un attività che richiede delicatezza, precisione e fermezza, purtroppo spesso non siamo sufficientemente allenati, il risultato è un bel mal di schiena.

Mobilizzare il paziente, riducendo le forze di attrito e quindi gli stress per la nostra schiena richiede presidi specifici, ne ne faccio un elenco, forse li avete tutti, ma non credo...

L'informatica ha preso piede negli ospedali, il problema è che vengono utilizzati prodotti domestici in ambito sanitario.
L'esempio tipico è la tastiera del computer un prodotto che in Opsedale è pluriuso dato che medici e infermieri si alternano nell'utilizzo, come fare per proteggersi dal diventare vettore inconsapevole?

Ogni giorno facciamo la terapia abbiamo il nostro carrello con le terapie da somministrare, poi ne manca una allora vai a vedere nell'armadio, non la vedi, forse è finità ed è in ordine, forse è fuori posto, forse a un generico, forse forse per una scatola mancante sul carrello di terapia ci metto di più che a far tutta la terapia.
Poi a fine turno arriva il parente che chiede questa mattina a preso le medicine... ma ho fatto 2000 cose nel frattempo ... certo che le a prese.
Ma esiste un sistema una tecnologia che può risolvere queste situazioni e velocizzare il nostro lavoro?
Si...

 

Malaria trasmessa durante la determinazione della glicemia con un glucometro utilizzato male dagli operatori sanitari, un caso di malpractice.

La notizia è del 2002 un caso molto particolare legato ad un modello di glucometro che forse oggi non è più in commercio.

La malaria è una malattia trasmissibile per contatto diretto con il sangue e come tutte le malattie a trasmissione ematica il suo utilizzo deve essere fatto bene e con la pulizia accurata fra un paziente e l'altro.

Mi e’capitato spesso di discutere sull’utilita’ della pianficazione assistenziale, sulle diagnosi infermieristiche e su cosa esse rialmente siano.Recentemente ho realizzato un articolo riguardante le motivazioni che dovrebbero spingere un professionista intellettuale come l’infermiere a pianificare l’assistenza ma mi rendo conto che per molti colleghi non e’ ancora chiaro cosa realmente siano le diagnosi Infermieristiche.

Nel marzo del 1990, nel corso della nona conferenza della North American Nursing Diagnosis Association (NANDA), l’assemblea generale ha approvato una definizione ufficiale della diagnosi infermieristica:

Sottocategorie

Le procedure e i protocolli infermieristici sono la base per un assistenza infermieristica appropriata che sia essa semplice o più complessa.

I documenti trovati online si trovano nella sezione downloads (LINK)

 

La ricerca infermieristica è più complessa di altre perchè si lavora in sistemi complessi, le tecniche che si possono utilizzare sono molto diverse a seconda dell'oggetto in studio.

Le scale di valutazione infermieristiche aiutano a rendere l'assistenza appropriata, ma anche ad adottare nuove strategie basandosi su dati.

Le scale di valutazione utilizzate dai medici possono sono utili anche per una valutazione dell'assistenza infermieristica.

Tecnologie infermieristiche, le tecniche più comuni e le procedure come l'iniezione intramuscolare, il cateterismo vescicale, le medicazioni la terapia infusionale e tante altre.

 

News sull'Area Critica, tecniche e aggiornamenti di terapia intensiva.

 

Le lesioni da pressione sono una complicanza grave dovuta a diversi cofattori sfavorenti che ne favoriscono l'insorgenza.