CVC catetere venoso centrale

CVC catetere venoso centrale

Sotto il termine di catetere venoso centrale si racchiude una varietà di CVC, da quelli pediatrici a quelli per adulti, a breve termine, medio o lungo termine oppure totalmente impiantabili o meno.

I CVC sono fra gli strumenti più delicati che gli infermieri maneggiano, serve una cura speciale per evitare che siano terreno di coltura per microrganismi patogeni.

Torna alla lista tags e scorri per trovare quello che preferisci.

  • Infezioni e accessi vascolari, quali i punti da proteggere?

    fleboclisi hub miniGli accessi venosi centrali o periferici offrono situazioni simili per le possibilità di accesso ai microrganismi nel circolo venoso o arterioso.

    I batteri creano dei biofilm sulle superfici dei presidi utilizzati, degli strati di batteri coperti e uniti da proteine formano colonie a volte stratiformi a volte emisferiche e per il fatto che una superfice è sintetica avranno una superfice dove antibiotici e altri antibatterici non riescono ad arrivare.

    I batteri entrano nel circolo venoso per via endoluminare o extraluminare due vie di ingresso molto diverse.

  • Port-a-cath, flush con ago di huber, verso...

    ago huber

    L'ago di Huber è un ago con caratteristiche particolari, diverso dai soliti aghi ed è detto "non coring", questa caratteristica è importante per forare la membrana dei port-a-cath.

    L'ago è commesso al port-a-cath per fare l'infusione, prima della rimozione dell'ago l'infermiere esegue un un flush, necessario per rimuovere eventuali residui di farmaco dal catetere e dalla camera del port per essere poi, pronto all'uso con altri farmaci. 

    Uno studio mostra graficamente come l'ago di huber abbia un ruolo, anzi un verso, per essere più efficace.

  • Guida per genitori, il cvc pediatrico

    L'associazione "Davide Ciavattivi" (LINK) ha realizzato un opuscolo informativo per i genitori di bambini con impiantato un CVC.

    Il deplian realizzato dal personale infermieristico del reparto di ematologia da delle informazioni di base ..

  • Fare la doccia con il PICC, sistemi di protezione

    piccIl PICC è un catetere centrale ad inserzione periferica che si è molto diffuso negli ultimi 15 anni grazie a fattori che lo rendono apprezzato sia dagli operatori che dai pazienti.

    La relativa facilità di posizionamento è molto apprezzata dagli operatori, mentre dai pazienti è apprezzato che essendo su di un braccio non da in fondo molto fastidio...

  • Fissaggio dell'agocannula con la colla in cianoisoacrilato, studio randomizzato

    Lo studio randomizzato porta a confronto due tipologie di medicazione del catetere venoso periferico (cvp), una medicazione diciamo standard ed una che vede nel punto di ingresso dell'agocannula l'apposizione della colla in cianoisoacrilato.

    Questa colla l'ho vista applicare sul PICC con risultati interessanti, adesso se l'utilizzo si estende per le agocannule potrebbe essere un opzione in più, lo studio però mi lascia dei dubbi.

  • [Alert] La frattura del CVC si può manifestare con dolore durante l'infusione

    L'articolo pubblicato sulla rivista "European e-Journal of Clinical Nutrition and Metabolism" riporta un esperienza di due pazienti che hanno riferito un dolore localizzato.

    Il dolore concomitante all'infusione non è stato sottovalutato e l'indagine ha mostrato la presenza di una frattura del CVC. Le immagini del CVC rimosso

  • CVC e PICC, un flush vigoroso può determinare un malposizionamento?

    Il malposizionamento, o una dislocazione riferita ad un CVC, si verifica dopo più giorni, quando ad un controllo radiologico l'apice del CVC/PICC non più in prossimità dell'atrio destro.

    Il catetere si è malposizionato/dislocato quando l'apice si trova in un altra vena, giugulare, vena controlaterale, azygos o la mammaria, la possibilità che la dislocazione sia causa del flush può dare fastitio, ma essere responsabili richiede di sapere anche quando si fanno cose che comportano dei rischi.

    C'è uno studio che offre una risposta certa.

  • Lo studio delle infezioni correlate ai CVC passa anche dal colturale del Needleles Connector

    Il Needleles Connector è noto come tappino a pressione ha un ruolo chiaro nella prevenzione delle punture accidentali degli operatori sanitari.

    Il tappino a pressione sostituisce l'uso degli aghi come connettori sui tappini perforabili per le infusioni. Aghi che di solito essendo usati  con farmaci non hanno carica virale, inoltre si riduce il costo dell'uso di otturatori usa e getta che si buttano con il raccordo diretto al luer lock.

    La manipolazione e l'uso dei tappini a pressione deve essere effettuato da personale formato dato che la superficie esterna del tappiclno a pressione è sterile solo quando lo  e si togli dalla confezione, poi si contamina. Si stanno studiando protocolli di analisi colturale del tappino.

  • Il PICC nella vita dei pazienti

    piccIl PICC è un CVC apprezzato dagli utenti ed è un aspetto che avevo avuto modo di valutare un decennio fa con uno studio sulla qualità della vità del paziente portatore di PICC, ma oggi guardando nel web è possibile averne una percezione positiva leggendo i blog e guardando le immagini.

    La percezione è tangibile su pinterest, un social che consente di archiviare le immagini in bacheche, condivise.

  • Il PICC un modello o una Chimera?

    Il PICC tipo Groshong® è quello con cui ho avuto modo di fare esperienza fino al 2005, un catetere centrale ad inserzione periferica dove l'utilizzo che ho avuto modo di mettere in pratica era per le chemioterapie ma ha un utilizzo anche per antibioticoterapie prolungate.

    La riflessione in quegli anni era semplice, se il catetere entra da un accesso periferico nulla vieta che sia impiantato da infermieri, opportunamente formati ed in piena autonomia e dopo qualche anno quello che sembrava fantasia è diventato realtà,

  • Protocollo inserimento sicuro PICC (ISP), implicazioni?

    Gli standard per l'inserzione di un CVC potrebbero essere interpretati all'italiana con un classico "facciamo come possiamo", invece è proprio un articolo italiano pubblicato sulla rivista scientifica Assistenza Infermieristica e Ricerca (AIR) che detta gli standard per una corretta inserzione del PICC. La rivista Assistenza Infermieristica e Ricerca (AIR) è una rivista ad alto contenuto tecnico scientifico coordinata dalla professoressa Paola di Giulio.

     

  • L'argomento del mese: un nuovo bundle, per la prevenzione delle infezioni da catetere venoso?

    gavecelt newUna delle relazioni più interessanti dell’ultimo PICC Day tenutosi a Roma il 30 novembre 2016 è stata senz’altro quella affidata a Giancarlo Scoppettuolo, infettivologo della Fondazione Policlinico ‘A.Gemelli’ di Roma, uno tra i più importanti esperti europei nell’ambito delle infezioni da catetere venoso.

    La sua relazione è disponibile sul ns. sito sia come presentazione di diapositive sia come video. Ma è talmente rilevante che ci pare utile riassumerla in questa newsletter.

  • Simposio, accessi venosi brachiali, PICC, Port PICC, Midline e agocannule lunghe

    picc portIl simposio Vygon è stato uno dei pochi che ho seguito, purtroppo erano in contemporanea e non si potevano seguire tutti, ma ho scelto bene. Ho visto tre relatori che si sono susseguiti portandoci a contatto prima con gli aspetti generali, poi lo specifico dell'impianto e quindi la presentazione di una tipologia di PICC associato al Port.

    Tre relazioni che con piacere Vygon ci ha consentito di lasciarvi scaricare.

  • Linee guida, raccomandazioni per la gestione dei needlefree connectors

    nedleless piccolaLa linea guida più aggiornata sulla gestione degli accessi vascolari è stata pubblicata nel gennaio 2016 dal Journal of Infusion Nursing, questa linea guida ha una serie di raccomandazioni sui connettori senza ago, che spesso non traduciamo e chiamiamo needlefree connectors o tappini a pressione, senza ago o in altri modi.

    (Le raccomandazioni sono state tradotte dal GAVECELT ma nella straduzione hanno tradotto standard con norma e non è la stessa cosa quindi rimetto standard che si capisce benissimo).

  • X PICC day, il più grande evento monotematico italiano

    spilla picc dayLe novità proposte oggi al X PICC day, Roma 2016, partono subito con la presa di distanza dai comportamenti improvvisati per evidenziare la necessità di un impianto d gestione dei CVC da operatori addestrati. Lo sanno bene gli oltre 1000 partecipanti, compreso il sottoscritto, che oggi si sono trovati di fronte al più grande evento monotematico dedicato ad un presidio con un pubblico multiprofessionale, infermieri e medici insieme a fare il punto della situazione.

    Fra le  tante discussioni, un aspetto mi ha colpito, la ricerca di un fattore responsabile delle complicanze è inutile, le complicanze sono dovute a fattori ed eventi multifattoriali, la loro comparsa dipende da elementi non ben determinabili perchè, come dire, agiscono insieme e si nascondono a vicenda .

  • Catetere venoso periferico, quanto puoi restare in situ?

    La gestione degli accessi vascolari ha ricevuto un forte input con la linea guida del 2002 che dava un limite temporale ben preciso 72-96 ore oggi ha modificato questa posizione ma ha lasciato un ampio grado di incertezza...

  • GAVeCeLT - News da WoCoVA, LG e corsi impianto PICC

    gavecelt newCari amici e colleghi,

    Come sapete, si è svolta a Lisbona il 22-24 giugno la IV edizione del congresso mondiale sugli accessi venosi WoCoVA, in cui ha avuto particolare peso la partecipazione di alcuni tra i maggiori esperti italiani nel campo degli accessi venosi, ben noti a chi di Voi frequenta i congressi GAVeCeLT (Roberto Biffi, cui è stata affidata la lettura magistrale di inaugurazione del congresso, Sergio Bertoglio, Daniele Biasucci, Paolo Cotogni, Antonio LaGreca, Massimo Lamperti, etc.).

  • PICC con formazione di un trombo di 15cm, case report

    picc trombo trombosiL'episodio è capitato in Australia ed è stato pubblicato in una rivista nel dicembre 2015.

    Un case report, non è una cosa frequente, ma è un episodio che ci sonsente di mantenere l'attenzione alle buone tecniche alta.

    Il case report riporta di un paziente sottoposto ad intervento chirurgico di laparotomia esplorativa per una pancreatite e immediatamente essendo noto che doveva fare un NPT è stato scelto il posizionamento di un PICC.

  • X PICC day, Roma, 30 novembre

    X PICC day RomaIl "X PICC Day" è una riunione monotematica annuale dedicata ai PICC e ai Midline, è l'evento realizzato dal GAVeCeLT dedicato allo studio degli accessi venosi centrali.

    Gli eventi realizzati dal GAVeCeLT sugli accessi vascolari sono caratterizzati da un contenuto tecnico scientifico di qualità.

    Lo sviluppo delle conoscenze e delle tecnologie legate ai PICC è in continua crescita e per questo una giornata dedicata di approfondimento, utile per chi vuole saperne di più o per chi già fa parte di un PICC team. 

    L'evento si terrà a Roma il 30 novembre 2016, nei giorni precedenti il 28-29 si svolgeranno dei corsi a numero chiuso.

     

      

  • Linea guida 2016 dell'Infusion Nursing Society, trad. italiana

    logo gaveceltLinee guida INS 2016, la traduzione italiana dei capitoli più importanti delle linee guida INS 2016 (Infusion Nursing Society), è stata messa online pochi giorni fa a a cura del GAVeCeLT.

    La traduzione dei capitoli principali ci da come risultato un documento di 95 pagine con una sezione dedicata ale complicanze.