master online infermieri

Area Critica

News sull'Area Critica, tecniche e aggiornamenti di terapia intensiva.

 

cvp posionato mano

Le complicanze correlate all'utilizzo di un accesso venoso si possono suddividere in meno di una decina di categorie, secondo il documento Infusion Therapy Standards of Practice, sono 9.

Riconoscere rapidamente che è presente un problema nella terapia infusionale richiede di conoscerne il funzionamento nei dettagli.

doctor 840127 640

La classificazione delle flebiti prende origine dalla probabile causa scatenante, partendo dalla linea guida dell'Infusion nurses society (INS) del 2016 e tradotta dal GAVECELT.

La flebite è un'infiammazione della vena, spesso agli arti inferiori, la tipologia di flebiti che interessa di più gli infermieri è quella che come concausa vede la presenza di un accesso vascolare. In questo caso la flebite si realizza su di un paziente perchè sta facendo delle terapie ed ha un'importanza molto diversa a seconda delle condizioni cliniche.

hydroxyerhyl corso fad

L'utilizzo delle soluzioni per infusione contenenti amido idrossietilico (HES) sarà possibile solo dopo certificazione dei professionisti sanitari, lo chiede l'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) la distribuzione delle soluzioni avverrà solo dopo una certificazione di Medici, coordinatore infermieristico e infermieri.

Il termine ultimo è fra 7 giorni, dopo ci sarà il divieto di prescrizione medica e di utilizzo, il corso per la certificazione è europeo.

hudson family 2006

La foto è la più bella del web mostra la piccola Claire nata prematura vicino alla manina della mamma, fragilità, delicatezza, amore e voglia di vivere.

La foto è stata realizzata dal papà che voleva documentare un momento importante, nel suo album di flickr con i suoi scatti documenta i momenti di vità in una terapia intensiva neonatale.

Il ricovero in TIN è necessario perchè le tecnologie consentono al fragile corpicino di vivere. 

Quando il papa ha scattato questa foto non immaginava che sarebbe stata ripresa da decine di siti web in tutto il mondo e vista da milioni di persone (*).

aniarti 2018 sala plenaria

Si è conclusa da poco la prima giornata del Congresso Nazionale ANIARTI ma da un congresso nazionale sulla terapia intensiva mi sarei aspettato un approccio con molta tecnologia invece, la mia idea era molto obsoleta come ha confermato il dott.Gian Domenico Giusti direttore della rivista scientifica  Scenario.

La terapia intensiva presente al congresso è quella che mette al centro l'uomo e poi ci adatta le macchine, quindi entrano in gioco le scale di valutazione e la rilevazione dei parametri.