Tecniche e tecnologie per l'assistenza infermieristica

 salute tecnologiaLe tecnologie nell'assistenza infermieristica hanno un eterogeneicità incredibile, infatti si parla di tecnologia quando si ha a che fare con un modello teorico o statistico matematico che consente un analisi, ma anche quando si ha la robotica più avanzata che opera in telemedicina.

Quindi perchè non parlare di tecnologie infermieristiche?

logo ER sitoIl punto di riferimento per l'accreditamento in Emilia-Romagna è il sito dell'Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale (ASSR).

L'accreditamento in reparto comporta un lavoro aggiuntivo di redazione di procedure e istruzioni operative, un lavoro reso più semplice dal materiale che la dott.ssa Renata Cinotti e il suo staff hanno messo online nel sito della Regione nel corso degli ultimi 20 anni.

terapia ingranaggiLa somministrazione della terapia spesso viene insegnata come un processo che deve essere fatto in modo rigoroso, corretto e deve essere tutto giusto.

La regola delle G che a seconda delle versioni sono 5-6 o 7 è un punto di partenza, ma non completa tutto il processo, perchè l'infermiere è un essere umano e sbaglia.

L'effetto di un errore di terapia può non avere effetti rilevanti sul paziente, ma può anche causare danni ed abbiamo la prima vittima dell'errore, la seconda è l'infermiere coscienzioso che non è preparato a riconoscere e comprendere l'errore accaduto.

siringa fialaLa diluizione dei farmaci raccontata nei libri sposa bene la teoria con la pratica ed una semplice proporzione matematica sembra sempre funzionare, alla fine si ottiene un numero esatto preciso.

La pratica nasconde dei risvolti che la teoria dovrebbe tenere presente così che teoria e pratica possano avere lo stesso risultato.

iniezione intramuscolare vitaminaL'iniezione intramuscolare è una tecnica che richiede manualità e sapienza, all'apparenza è semplice e a molti sembra facile.

Un'iniezione fatta male può portare a danni seri, come il classico ascesso, la voglia di esibizionismo porta su youtube degli smanazzoni incompetenti che la fanno facile, un attimo ed è fatta, ma durante l'esecuzione possono emergere aspetti che inficiano tutta la manovra, fino a situazioni gravissime...

sutura occhioLa rimozione dei punti di sutura ha delle caratteristiche generali e delle problematiche che in molte condizioni possono essere comuni ed in altre specifiche. Spesso si da per scontato che vada sempre tutto bene, invece ci sono delle piccole cose che si possono osservare e categorizzare per cercare di fare la scelta migliore nell'interesse del paziente.

Le domande più frequenti sono dopo quanto tempo si tolgono i punti e quando si può fare la doccia.

siringa fialaL'infermiere deve decidere il dosaggio di un farmaco da somministrare al paziente in diverse situazioni, perchè molte volte non esiste in commercio un dosaggio preciso e quindi il farmaco va frazionato.

I concorsi pubblici per infermiere hanno spesso delle domande mirate con lo scopo di verificare la conoscenza del calcolo dei dosaggi. Purtroppo il giorno del concorso è un giorno stressante e la tensione può fare brutti scherzi ed esercitarsi è l'unica soluzione possibile per superarlo.

ospedale ricoveroLa ritenzione acuta di urina o globo vescicale si verifica frequentemente come complicanza dell'anestesia spinale o subaracnoidea. Il paziente riferisce un dolore acuto in zona pelvica e con la presenza di un area dura e dolente che è appunto il globo vescicale, cosa fare?

forze lesioni da pressioneLe lesioni stadio I e II secondo me sono fra le più importanti che dobbiamo osservare sui nostri assistiti, perchè in alcuni casi possono ancora regredire e poi possiamo identificare se esistono dei fattori scatenanti tipici del target di pazienti che seguiamo o dell'assistenza che mettiamo in pratica e quindi consentirci di creare strategie mirate con risultati rilevabili.

Le lesioni stadio I, II, III o IV sono come immagini a cui dobbiamo applicare un indicazione ma non ci dicono come evolve una lesione da pressione, gli stadi non corrispondono all'evoluzione di una lesione da pressione che ha una progressione intrinseca e si passa dal rossore alla necrosi della cute e guardare le immagini con occhio critico può essere difficile, ma in rete ci sono molte immagini e possono essere un punto di partenza per alcune riflessioni e/o speculazioni...

Le immagini seguenti possono turbare le persone sensibili, evitare la lettura grazie.

fleboclisi flebo set infusionaleL'Operatore Socio Sanitario (OSS) sostituisce una flebo, un'azione semplice, vista fare tante volte, ci vuole un attimo, eppure ci dimentichiamo che non è il suo lavoro.

Sicuramente per l'infermiere inesperto potrebbe sembrare un aiuto, ma l'OSS ha già il suo da fare, le attività dell'OSS sono previste dall'accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2001 e non possono essere modificate a piacimento, poi se l'OSS sostituisce la flebo, le colazioni le da l'infermiere?

chirurgia cuoreL'assistenza infermieristica ha una base teorica, ma poi l'agire maggiormente percepito dall'assistito è attraverso una tecnica ben fatta, efficace e sicura.
Quando la tecnica infermieristica non segue un disciplinare rigoroso il risultato è una tecnica errata che può inficiare un lavoro complesso articolato e multiprofessionale, anche se alla fine il passaggio sbagliato è uno.
Il sondaggio ha rilevato che la diffusione di tecniche errate è diffuso anche troppo.