Infermieri news

News che riguardano gli infermieri e l'infermieristica nel web o nel real life, disoccupazione, demansionamento o preparazione dei quiz per i concorsi.

diritto sciopero

Lo sciopero è e resta un sacrosanto strumento di protesta di noi lavoratori e va preso molto sul serio, possono esserci degli errori è giusto fare delle critiche, ma va comunque rispettato l'impegno dei colleghi che andranno in piazza e rinunceranno ad un giorno di retribuzione.

Io parteciperò ma senza la maglietta e la bandiera di #noisiamopronti il motivo è semplice:

treno noisiamopronti 1Si inizia: Poco meno di un mese fa il gruppo facebook #noisiamopronti lanciava una raccolta firme.

Oggi ci incontriamo a Roma per confrontarci e per vederci in un faccia a faccia e capire se insieme possiamo fare di più.

nursing up infermieriNursing Up indice uno sciopero nazionale per il 23 febbraio  ed invita tutti gli infermieri a partecipare attraverso un videomessaggio.

La partecipazione ad uno sciopero non è solo un occasione per restare a casa una giornata, ma chi prende la giornata dovrebbe andare ed esserci a Roma, per una manifestazione nazionale seria. Peccato che i sindacati non si mettono d'accordo per fare una giornata unica ed organizzare dei pullman.

pietro giurdanellaGli infermieri si sono riconosciuti nei principi proposti dal movimento spontaneo del gruppo facebook #noisiamopronti e questo ha messo in movimento la macchina dei "bastian contrari" che sanno tutto loro e gli altri sbagliano.
Che la macchina del “fango” sia stata messa in moto è sotto gli occhi di tutti, il movimento ha posto delle problematiche ad oggi mai evidenziate da altri.

Forse questo turba gli equilibri e l'animo di qualcuno.

Quindi faccio 10 domande a Pietro per capire meglio il movimento #noisiamopronti.

Il movimento è nato spontaneamente grazie all’azione costante del presidente IPASVI di Bologna, Pietro Giurdanella, che a discapito delle previsioni non sarà presidente della FNC, non sara dirigente di sindacato o deputato alle prossime elezioni, gli chiedo:

noisiamopronti 50000

50.000 le firme scrutinate il primo giorno, oggi il secondo giorno di spoglio delle mail arrivate e anche  ieri sera continuavano ad arrivare. Quando ho salutato, ho lasciato a Pietro i tre foglietti con il parziale a 34.000 tanti, poi nella notte leggo la strabiliante cifra, un fantastico 50.000.

La petizione ha accolto l'adesione di tantissimi colleghi e l'entusiasmo continua e spazza via le tante persone tristi che ci circondano e chiacchierano a vuoto.

E’ sempre più pronunciata la parola di infermiere nella bocca di chi intende fare campagna elettorale con questa professione. Professione che rimane in bilico e impotente di fronte ad un sistema sanitario che non sa più su cosa reggersi.

I tagli hanno posto il sistema sanitario al collasso tanto da essere appena in grado di erogare assistenza in livelli assistenziali e non in standard professionali.

La riduzione del personale chiede a tutti qualcosa in più oppure in alternativa di chiudere dei reparti e di conseguenza ridurre la possibilità di ricovero degli utenti e quindi costringerli a ricorrere a strutture private o a pagamenti impropri per poter risolvere il loro bisogno di salute.

Il congresso nazionale IPASVI è un occasione per presentare esperienze e ricerche, il 10 novembre è il termine ultimo per l'invio di abstract e progetti di ricerca.

La sezione dedicata del sito IPASVI.it ha le informazioni e la modulistica per inviare la domanda, la domanda deve essere inviata online previa registrazione.

Il punto è questo:

c'è una generazione di infermieri, direttissime discendenti di Florence Nightingale infermiera con la lanterna, che considera assistenza infermieristica l'attuarsi nel risolvere qualsiasi bisogno abbia un paziente.

E se attuarsi nel risolvere un problema può prevedere risolvere un episodio di dolore, di nausea o di crisi ipertensiva, nella restante parte dei casi prevede lo svuotare un sacchetto delle urine o un pappagallo, il dar da bere ad un paziente, il cambio del suo pannolone, dellebsue lenzuola o la sistemazione più comoda del suo cuscino.

i a quiz logoIl sito I-A Quiz è dedicato agli infermieri e contiene le prove di preselezione, scritta e pratica di di oltre 50 test di prove di concorsi realmente usciti e stiamo inserendo anche i test delle magistrali.

Il database per le simulazioni online è in crescita ed ha un costo minimo di sottoscrizione. Oltre ad avere le prove online mettiamo anche i test scaricabili.

Le prove dei test e fra queste anche le professioni sanitarie, sono suddivise per una ricerca testuale più rapida..

 

Le liste sono gruppi che vogliono lavorare insieme, ma questo non toglie che il voto possa essere dato ai singoli professionisti, ogni infermiere che andrà a votare avrà la possibilità di scegliere tutti i nominativi che preferisce e votare il consiglio ideale.

Le liste sono: