L'ospedale è un ambiente complesso articolato, dove persone di servizi diversi interagiscono a livelli diversi, dove per realizzare un momento di cura spesso intervengono decine di persone in momenti e luoghi diversi, chi per un istante chi per ore.

Come affidarsi a sistemi automatizzati di gestione del processo delle terapie può aiutare l’intero sistema RSA

Tra le criticità emerse con la pandemia, quella della gestione delle terapie è emersa con maggior peso anche se trattasi di una debolezza di cui si parla da parecchi anni, dato l’aumento della complessità e delle pluripatologie da gestire connesse alla responsabilità infermieristica.

Nell’ultimo secolo la sanità ha fatto un enorme passo in avanti. Le riforme, le nuove tecnologie e le scoperte hanno imposto ai medici e agli infermieri sfide notevoli nell’adattamento alla nuova realtà. E qui non si punta soltanto sull’allargamento delle conoscenze specifiche riguardanti la professione. La complessità di tutti questi cambiamenti hanno portato il mondo sanitario adesso più che mai ad introdurre le innovazioni nella sua gestione.

Gli strumenti diagnostici sempre più innovativi e le tecniche basate sulle evidenze ovviamente hanno reso il processo assistenziale più sicuro, ma purtroppo non sono riusciti ad eliminare gli errori degli operatori. “Il problema reale non è quello di impedire ai medici incompetenti di danneggiare e talvolta uccidere i loro pazienti, ma di ridurre al minimo gli errori dei medici bravi”– cosi ha detto nell’anno 1999 un medico, chirurgo e giornalista statunitense Atul Gawande.

errori: strada sbagliata

È una notizia che ha fatto il giro sui vari giornali quella che vede la Sicilia (attualmente coinvolta in una bufera giudiziaria su misure e numeri anticovid) seconda dopo la Toscana per spese legali da contenzioso e sentenze sfavorevoli in sanità.

Secondo alcuni dati estrapolati dal mercato sanitario del sistema Siope, il sistema informativo sulle operazioni degli enti pubblici, nato dalla collaborazione tra la  Ragioneria Generale dello Stato, la Banca d'Italia e l'Istat, che rileva telematicamente gli incassi e i pagamenti effettuati dai tesorieri di tutte le amministrazioni pubbliche.

sally galottiQuando i bambini vanno in ospedale la loro sensibilità li rende più fragili davanti al senso dell'ignoto che li spaventa, ma poi vedono ambienti da favola e allora lo stupore e l'emozione li calmano e li fanno pensare ad altro.

L'ambiente accogliente diventa un punto di forza nella comunicazione medico paziente fino a favorirne l'alleanza terapeutica.

La rappresentazione di un ambiente su misura per un bambino malato e fragile non si improvvisa e lo sa bene Sally Galotti che ha iniziato 20 anni fa studiando l'Umanizzazione Pittorica® attraverso la ricerca scientifica insieme al Dipartimento di Psicologia, Alma Mater Studiorum di Bologna.

montalcini morenteLa pandemia da coronavirus ha portato una malattia nuova,  il covid-19, migliaia di persone sono state ricoverate in condizioni di isolamento perchè estremamente contagiose.

L'isolamento ha causato e causa ancora oggi nel mondo il decesso di tante persone in condizioni non rispettose dei diritti del morente.

La morte in solitudine era presente anche prima del coronavirus ma cercavamo di alleviarla con la nostra presenza, poi è accaduto che l'isolamento in camera o in rianimazione ci impedisse anche quel poco che si poteva fare.