infermieri

infermieri

  • #noisiamopronti, vero o falso?

    pietro giurdanellaGli infermieri si sono riconosciuti nei principi proposti dal movimento spontaneo del gruppo facebook #noisiamopronti e questo ha messo in movimento la macchina dei "bastian contrari" che sanno tutto loro e gli altri sbagliano.
    Che la macchina del “fango” sia stata messa in moto è sotto gli occhi di tutti, il movimento ha posto delle problematiche ad oggi mai evidenziate da altri.

    Forse questo turba gli equilibri e l'animo di qualcuno.

    Quindi faccio 10 domande a Pietro per capire meglio il movimento #noisiamopronti.

    Il movimento è nato spontaneamente grazie all’azione costante del presidente IPASVI di Bologna, Pietro Giurdanella, che a discapito delle previsioni non sarà presidente della FNC, non sara dirigente di sindacato o deputato alle prossime elezioni, gli chiedo:

  • Concorso per infermieri: prove e spunti per la prova orale

    concorso oraleI concorsi per infermieri consentono l’accesso alla professione nelle strutture pubbliche, concorsi che richiedono un significativo investimento di tempo, speranze e, anche, di soldi per noi partecipanti.

    E’ un percorso ad ostacoli che dovrebbe condurre al tanto agognato posto di lavoro. Tuttavia dopo esser riusciti a superare la preselezione, la prova scritta e la prova pratica non è ancora finita. Rimane l’ultimo e decisivo sforzo della prova orale.

  • Nell'ultimo anno pubblicati oltre 20 libri di infermieristica

    libro infermiere territoriale

    L’infermieristica spazia su materie molto diverse fra loro, e se da un lato c’è una produzione scientifica in crescita, ma non è da meno la divulgazione attraverso i libri dei saperi di esperienze di vita, pronti per essere usati nel lavoro e, nella vita quotidiana.

    Cercando su Amazon sono oltre 20 i libri pubblicati l’anno scorso, non pochi, anche perché sicuramente molti mi sono sfuggiti dato che la ricerca non è immediata.

    Una crescita a cui ha contribuito molto Nurse24 entrato nel mondo dell’editoria con 4 volumi.

  • 8 master per infermieri, Università di Parma

    logo uni parmaVi ripropongo la mail di contatto che presenta gli 8 master a cui si può accedere con la laurea infermieristica, le iscrizioni sono possibili fino al 15 dicembre.
    Gent.mi
    Ho il piacere di comunicare che anche quest’anno l’Università degli studi di Parma offre ai laureati delle Professioni Sanitarie la possibilità di perfezionare il loro percorso formativo mediante la partecipazione alle attività didattiche di numerosi Master di primo livello:
  • Siamo tutti infermieri professionali, la legge in ritardo

    C'è molta confusione su questo aspetto e molte attese, la normativa attuale prevede che tutti gli infermieri, compresi i laureati, siano prima infermiere professionale, poi a seconda del contratto con il datore di lavoro siano anche "solo"infermieri.

    Il ritardo normativo ha superato i 10 anni, forse non è un record, ma delude molto lo stesso.

     

  • Scrivere, problema o opportunità?

    Raccontare una professione come la nostra che ogni giorno è così vicino alle emozioni, alla sofferenza, al futturo ai problemi profondi della vita che inizia e finisce, non è semplice.

    Poi essere infermiere non implica di essere scrittori o narratori, però comunicare, esprimere, ascoltare è il nostro punto di forza, ma quando farlo e se non si è portato che fare? 
    E' possibile imparare?
  • QUESTIONARIO TESI: Il Ruolo dell'Infermiere nell'Emergenza Osteoarticolare Traumatologica Pediatrica

    quizGentilissimi colleghi, sono una laureanda in Infermieristica Pediatrica la cui tesi è incentrata sul "Ruolo dell'infermiere nell'emergenza osteoarticolare traumatologica pediatrica".

    Il mio obiettivo è quello di indagare molto in generale sulla conoscenza che gli infermieri hanno dell'ortopedia pediatrica e di rimarcare la mancanza di una linea guida/protocollo al quale gli infermieri possano fare riferimento.

  • Tritapillole elettronico per carrello terapia

    infermiera polsoUn modello di tritapillole di dimensioni ridotte studiato per essere posizionato su di un carrello di terapia, che dispone di una batteria ricaricabile che gli consente di fare fino a 600 triturazioni.

    Semplice da usare e utile per evitare stiramenti e dolori alle mani, le immagini mostrano un apparecchiatura...

  • Infermieri e social in 40.000 con sanzioni disciplinari

    social networkLa notizia è stata pubblicata sul The telegraph e ha suscitato il mio interesse proprio per la cifra 40.000 infermieri soggetti a sanzioni disciplinari per aver postato su facebook e twitter.

    Una cifra che mi impressiona...

  • Le apps per infermiere, il blog

    Le mie fotoIl blog di Agata Galatea presenta le app del settore sanitario di interesse infermieristico e ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti.

    Un blog da sfogliare aperto ad agosto 2014 ha oltre 60 app nel suo catalogo, ma non solo blog anche la pagina facebook ha ottimi risultati...

  • Infermieri, Gruppi e Pagine su facebook, tante

    Ci ritroviamo, ci aggreghiamo ci informiamo e combattiamo su facebook, la nuova frontiera?

    Utilizziamo facebook questo è un dato innegabile, in tanti siamo nel più grande e famoso social del mondo e grazie all'aiuto di tanti colleghi che lavorano sodo ogni giorno ci sono gruppi e pagine molto attivi.

    Gruppi e pagine di facebook che sono punti di convergenza tematica e consentono di restare aggiornati e porre domande su temi specifici...

  • Master online per infermieri e le 150 ore, che fine hanno fatto?

    Il diritto allo studio prevede che ad una percentuale di lavoratori sia attribuito un bonus di 150 ore retribuite come da paga base, per usufruire di quelle ore ci sono delle regole che sono nate quando i corsi si facevano solo in aula.

    Oggi i corsi universitari sono molti, lauree, master, alta formazione sono tante le lezioni fruite a PC che contribuiscono alla realizzazione dei corsi online e le 150 ore che fine hanno fatto?

  • [Alert] Tubercolosi e infermieri un problema ancora attuale?

    La tubercolosi è una malattia antica e sicuramente i nostri nonni ricordano quanti morti ha fatto e che c'erano ospedali specifici per questa malattia i sanatori.

    Oggi la tubercolosi è sotto controllo grazie all'uso di antibiotici mirati, ma ammalarsi è ancora possibile come è successo ai 10 infermieri di Cagliari, ma era possibile evitarlo?