iniezione intramuscolare

L'iniezione intramuscolare deve essere fatta correttamente, un iniezione fatta male può causare, ponfi, ematomi e ascessi. Il termine tecnico che indica l'introduzione di un liquido a scopo terapeutico nel tessuto muscolare.

L'iniezione più utilizzata è nel quadrante superiore estermo del gluteo ed a questa si riferiscono i termini gergali di puntura e siringa. L'iniezione è fra le tecniche infermieristiche più copiate ed improvvisate spero che nella serie di articoli/pagine web si riesca a comprendere perchè sia utile rivolgersi ad un infermiere.

  • siringa fialaLa diluizione dei farmaci raccontata nei libri sposa bene la teoria con la pratica ed una semplice proporzione matematica sembra sempre funzionare, alla fine si ottiene un numero esatto preciso.

    La pratica nasconde dei risvolti che la teoria dovrebbe tenere presente così che teoria e pratica possano avere lo stesso risultato.

  • iniezione intramuscolare vitaminaL'iniezione intramuscolare è una tecnica che richiede manualità e sapienza, all'apparenza è semplice e a molti sembra facile.

    Un'iniezione fatta male può portare a danni seri, come il classico ascesso, la voglia di esibizionismo porta su youtube degli smanazzoni incompetenti che la fanno facile, un attimo ed è fatta, ma durante l'esecuzione possono emergere aspetti che inficiano tutta la manovra, fino a situazioni gravissime...

  • Abbiamo preparato la siringa e siamo pronti a forare, ma prima è necessario fare delle valutazioni, sto forando nel punto giusto? Quale profondità raggiungerà l'ago?
     
    In caso di iniezione sottocutanea o iniezione intramuscolare la valutazione del punto da forare e la profondità sono due fattori determinanti per la riuscita della somministrazione o la formazione di complicanze.
    Il primo approccio è la valutazione dell'aspetto del tessuto che ci apprestiamo a forare, l'epidermide, il derma e il sottocute o tessuto adiposo li dobbiamo valutare attraverso la vista e il tatto.
  • iniezione classicaPer fare un iniezione intramuscolare ci sono diversi modi, a due mani e con un dito che fa trazione come la tecnica Z o due mani con due dita che fanno trazione, dita messe a C o a L, oppure con una mano senza trazione della cute, dipende dalle situazioni.

    Così come ci sono tante sedi per fare iniezioni intamuscolari, ma oltre le proprie convinzioni di cosa è più giusto fare, qual'è il risultato del nostro agire e chi giudica se abbiamo lavorato bene?

  • Tutte le siringhe utilizzate per iniettare farmaci e soluzioni hanno delle caratteristiche strutturali simili. la tecnica iniettiva è una peculiarità della professione dell'infermiere che partendo da concetti comuni sceglie la siringa più adatta all'uso.

    Guardando l'immagine sotto, si possono subito avere tante informazioni, spero di aggiungerne altre.

  • fiala miniLe fiale di vetro possono essere più o meno grandi, la forma è simile, quello che cambia è la presenza di un punto di rottura facilitato, quelle che hanno un punto di rottura facilitata si riconoscono perchè presentano un puntino o un orletto disegnato in bianco.

    Si vedono più modi di aprire una fiala, ad esempio chi è insicuro, spesso per brutte esperienze, usa una garza, chi è sicuro la apre con un gesto veloce, ripetuto centinaia di volte in automatico, senza pensarci.

    Può capitarci che le fiale si rompano male e per prima cosa pensiamo ad una partita/lotto difettoso, ma forse la spiegazione è più semplice, ci siamo dimenticati la tecnica corretta di apertura delle fiale.

  • L'iniezione intramuscolare è una tecnica prettamente infermieristica, ma spesso molte persone si trovano a non avere un infermiere a disposizione e nemmeno il vicino tutto fare, quindi come possono risolvere questo problema?
    Internet e la community arriva anche li, con i suoi limiti e le sue possibilità.

  • agoL'iniezione intramuscolare ha diverse fasi preparatorie che portano ad avere la siringa con il farmaco pronto per essere somministrato.

    Ci sono condizioni che richiedono la sostituzione dell'ago, ad esempio...

  • iniezione classicaLa puntura per definizione è un dolore localizzato, è il primo effetto che il nostro assistito sente e che ricorda, per questo spesso le iniezioni intramuscolari vengono ricordate e dette come... la "puntura nel sedere".

    L'iniezione intramuscolare deve essere fatta con attenzione e cura nei bambini, che possono ricordare nel tempo l'esperienza dolorosa ed avere poi reazioni fobiche anche da adulti.

    Il testo affronta una domanda semplice è possibile capire se una puntura è stata fatta male?

  • Leggo sul resto del Carlino del 7 marzo che ad una signora anziana di 93 anni è stato deciso di fare della morfina, decede e la collega che materalmente ha fatto l'iniezione si trova sotto processo.

    Il dolore il momento difficile merita tutto il rispetto, ma i familiari che hanno fatto il ricorso in procura, non erano informati delle condizioni critiche, quando si inizia una terapia con morfina a volte è per stabilizzare il dolore a volte per ridurre la sofferenza del fine vita.

  • L'iniezione intramuscolare è una pratica relativamente semplice mentre per le iniezioni sottocutane di certi farmaci viene spiegata e nessuno si fa remore se il paziente o chi lo segue effettua l'iniezione per l'intramuscolare ci sono più riserve.

    L'auto somministrazione tramite iniezione intramuscolare consente di avere un maggiore rispetto degli orari e di poter avere una maggiore indipendenza.

  • siringa dpiL'iniezione intramuscolare la classica puntura per somministrare farmaci di diverso tipo può dare luogo a piccoli problemi. A volte sono già noti in partenza a volte sono imprevisti.

    Imprevisti che compaiono nell'immediato possono essere prevedibili e già riferiti da un buon professionista, altri sono più tardivi.

  • iniezione classicaNell'esecuzione di un iniezione intramuscolare ci sono diversi momenti, la valutazione/informazione del nostro assistito, la diluizione/preparazione del farmaco e  quindi l'iniezione vera e propria, sono diverse le tecniche per effettuare un iniezione intramuscolare ma le piccole complicanze sono comuni a tutte.

    Le complicanze sono più o meno leggere a seconda della natura del paziente e il primo step valutazione informazione è quindi fondamentale...

  • iniezione classicaL'iniezione intramuscolare o sottocutanea sono fra le tecniche più diffuse per la somministrazione di farmaci in quanto ampiamente praticate anche al domicilio come autocura o ad opera di professionisti e praticanti.

    Ma perchè la siringa si è modificata quali sono le esigenze che possono spingerci a cambiare?

  • ago

    L'iniezione intramuscolare ha molti passaggi un punto chiave un momento fondamentale e determinante è l'ago.

    Da esso dipende il dolore durante l'iniezione, da esso passano i fluidi dei farmaci in fase di preparazione e poi in fase di somministrazione, da esso dipende se al paziente viene portato il microrganismo in caso di ascesso, da esso dipende se l'infermiere si fora e si contamina.

    Rispettare l'ago vuol dire attenzione, vuol dire avere uno strumento efficiente e sicuro...

  • Come infermieri ogni giorno usiamo le siringhe per le iniezioni intramuscolari, sottocutanee o per diluire farmaci o altro.

    Le siringhe in plastica così come le conosciamo sono le stesse all'incirca dagli anni 80, ma sapreste riconoscere le prime singhe usate per iniezione?

  • siringa dpiL'iniezione intramuscolare è una tecnica semplice, ha pochi passaggi ma determinanti e la conclusione è più o meno confortevole a seconda della mano e del farmaco.

    La mano di chi fa l'iniezione è però un tuttuno con la compliance raggiunta con il paziente, mentre se il farmaco brucia, non c'è nulla da fare, l'iniezione sarà dolorosa.

  • L'iniezione intramuscolare è ampiamente mostrata nei video su internet come una tecnica semplice, quasi banale, ma forse non è così.

    La tecnica di iniezione sembra sempre uguale agli occhi dell'osservatore inesperto, ma potrebbero esserci delle varianti.

    L'argomento varianti nei testi non è mai discusso, forse trovate una paginetta dedicata ad una sola tecnica.

  • Cos'è il recapping?

    Lo so che tutti sanno cos'è il recapping e che da quando sono nati che lo sanno ma io no no, basta alzo la mano e dico che non lo so e sono dovuto andare a cercare su internet cosa vuol dire perchè nemmeno google translate lo sapeva. A parte gli scherzi se fai il sondaggio della EFN salta fuori questo termine e ti chiedono se si fa il recapping, ovvio che ci arrivi, se poi cerchi con google trovi le figure di uno che incappuccia una siringa e quindi hai la conferma. Il recapping è il reincappucciare... però..