La doccia con il PICC e i sistemi di protezione post impianto

picc artIl PICC è un catetere centrale ad inserzione periferica che si è molto diffuso negli ultimi 15-20 anni grazie a fattori che lo rendono apprezzato sia dagli operatori che dai pazienti. Favorisce la qualità della terapia e ha un impatto sulla qualità di vita molto basso.

La relativa facilità di posizionamento è molto apprezzata dagli operatori, mentre dai pazienti è apprezzato che essendo su di un braccio non dà molto fastidio.

Il PICC è un cvc di tutto rispetto ed essendo nel braccio è ben accettato dal paziente, più di un port che è un presidio fisso o di un CVC tunnellizzato che esce sul torace in prossimità del seno ed è un pesante intruso nei momenti di intimità... nulla da obiettare.

Spesso ci si focalizza sulla sola medicazione come momento di comunicazione e di educazione con il paziente ma il PICC è su di un braccio e segue tutte le attività quotidiane della persona.

Fare la spesa, le attività ricreative e poi chi prima, chi dopo ci si deve lavare.

Ci sono numerosi dispositivi che offrono protezione al braccio per momenti ricreativi o per farsi una doccia con tranquillità.

Cercando su internet c'è http://www.picczees.com/ che offre delle protezioni con una guarnizione che sembra un classico elastico, con due modelli uno bianco e uno colorato.
Ma non bisogna andare in America per acquistare una protezione per il PICC, è sufficiente guardare su Amazon dove sono presenti 4 modelli.

Le protezioni dall'acqua sono adatte a proteggere tutto ciò che deve essere protetto, che sia la medicazione di un PICC o la medicazione di una ferita, è sufficiente cercare PICC PROTEZIONE e ci sono molti dispositivi di protezione che consentono di fare la doccia.

Alcuni modelli

go near picc

Go near PICC (LINK) 

waterguard protector

Waterguard Protector (LINK)

dri pro picc

DriPro (LINK)

buddy picc line

Buddy Picc Line (LINK)

limbo picc

Limbo (LINK) 

Il PICC è sempre di più, se necessario, un CVC a lungo termine che può superare i 6 mesi di durata, nel frattempo è necessario lavarsi altrimenti la qualità di vità sarebbe pessima, non ci si può lavare a pezzi per un periodo così lungo.

Il sistema di protezione evita il getto d'acqua diretto sulla medicazione, fare da sè con la classica pellicola del "domopak" è rischioso perchè non è adatta allo scopo e spesso si infiltra l'acqua.

Come utilizzare al meglio la protezione del braccio?

Lo so che è banale, ma anche se il dispositivo sembra intuitivo all'uso, almeno una volta, leggere le istruzioni per l'uso e rispettare le dimensioni.

Un dispositivo di protezione troppo largo è inutile, mentre all'opposto uno troppo stretto può essere dannoso. 

Tenere presente che: il calore della doccia, favorisce la traspirazione della pelle e la formazione di un ambiente umido e si potrebbe constatare che la medicazione è bagnata, in questo caso è comunque necessario prevedere che ogni volta dopo la doccia, si deve rifare la medicazione. 

I dispositivi come il PICC favoriscono la qualità delle terapie perchè sono richiesti meno fori, in generale l'utilizzo del PICC è discontinuo si infonde la terapia un giorno a cui segue un periodo di pausa più o meno lungo, il PICC nel braccio non è proprio bellino da far vedere e molte persone sono curiose.

Come avere un minimo di riservatezza?

La discrezione è importante e si ottiene facilmente con un copri PICC colorato o a fantasia, ce ne sono di molte fantasie e colori (LINK1, LINK 2) complice la semplicità di realizzazione.

picc copri braccio

I prezzi oscillano dagli 8 euro a salire, le fantasie disponibili sono molte c'è solo da sfogliare il sito web dedicato (LINK3) ed anche se il sito è in Inghilterra la spedizione per l'Italia è gratuita.

picc fantasie copri