banner320X100

Offerta lavoro in Germania, Esperti o neolaureati

Tratto dalla newsletter di AGENAS:

Finalmente in Italia abbiamo un insieme di requisiti di qualità che saranno comuni in tutti i sistemi di accreditamento regionali. Il 19 febbraio scorso è stato, infatti, approvato in Conferenza Stato-Regioni il provvedimento che definisce le modalità e i tempi di attuazione del “Disciplinare tecnico”, ossia un documento finalizzato alla revisione del sistema di accreditamento, già sancito con l’Intesa del 20 dicembre 2012.

Questo “Disciplinare”, realizzato dal Tavolo di lavoro per la revisione della normativa per l’accreditamento (TRAC), costituito da rappresentanti del Ministero della Salute, dell’Agenas, delle Regioni e Province Autonome, individua per l’accreditamento istituzionale, 8 Criteri, 28 Requisiti essenziali e 123 evidenze comuni a tutti i sistemi regionali Leggi qui il Disciplinare tecnico  (PDF). Successivamente all’approvazione di questo documento, il Tavolo di lavoro ha definito la tempistica di adeguamento ai contenuti del “Disciplinare” con un provvedimento, approvato il 19 febbraio scorso in Conferenza Stato-Regioni Leggi qui l’Intesa del 19 febbraio 2015 (Rep. Atti N. 32/CSR).

Il Cronoprogramma (Allegato A) distingue per ciascuna evidenza i tempi di adeguamento, prevedendo due scadenze a 12 e 24 mesi. A titolo esemplificativo: nel primo Requisito (“Modalità di pianificazione, programmazione e organizzazione delle attività di assistenza e di supporto”) del primo Criterio più generale (“Attuazione di un sistema di gestione delle strutture sanitarie”) si prevede che entro 12 mesi Regioni/PA e Aziende debbano adeguarsi all’Evidenza “presenza del Piano Strategico, che contenga obiettivi basati sull’analisi dei bisogni e/o della domanda di servizi/prestazioni sanitarie”. L’Intesa, sancita il 19 febbraio, definisce, inoltre, le modalità di funzionamento degli “Organismi tecnicamente accreditanti” (Allegato B), al fine di uniformare il sistema di autorizzazione/accreditamento delle strutture sanitarie a livello nazionale, e ne prevede l’istituzione presso le Regioni e le PA che ne siano prive entro il 31 ottobre 2015.

 Per approfondimenti:

 

Newsletter AGENAS

Pin It