La flittena/e del tallone è poco studiata nonostante sia una lesione evidente dalle primissime fasi, si trova in una zona facilmente esplorabile e viene segnalata dal paziente a causa del dolore, un ulteriore aspetto è che la si può guarire (salvo che non siano già presenti aree di necrosi).

Gli studi sono pochi e le decisioni che si basano sul non fare nulla implicano la scelta volontaria di far progredire la lesione, infatti la definizione di lesione da pressione è "una lesione tissutale con evoluzione necrotica...".

La progressione di una bolla/vescica del tallone è ben evidente e fastidiosa se lasciata in sede progredisce ad un'escara secca, una lesione nera che per la guarigione richiede mesi e molte attenzioni.

La flittena del tallore, tipicamente, si forma in almeno tre modi evidenti:

frizione veloce e bassa spinta sul letto, paziente allettato che può muovere le gambe ma sfrega in modo ossessivo; 

frizione lenta ma grande spinta verso la superficie, parkinsoniani o pazienti che hanno contrazioni, oppure in sala operatoria un esempio lo abbiamo negli interventi di artroprotesi d'anca quando per dislocarle viene puntato il tallone sul lettino;

frizione e paziente con febbre alta per giorni, la temperatura rende più fragili le giunzioni cellulari e lo scollamento, il siero all'interno si divide in aree caratteristiche.

Le diverse tipologie di pazienti possono avere diverse cause, un aspetto che sarebbe utile da comprendere per fare una prevenzione su misura, ma anche in questo campo si fanno poche ipotesi mirate per mancanza di dati. Un esempio sono gli studi di prevalenza danno una dimensione statistica del problema, utili per prendere decisioni economiche e ipotizzare previsioni di efficacia, ma se non entrano nel dettaglio non ci servono, come se un pescatore va in un lago e gli dicono che ci sono tanti pesci, ma se non sa di che tipo, a che profondità mangiano il pescatore non saprà che pesci prendere.

La formazione di una bolla per frizione è uno scollamento traumatico dell'epidermide e dovrebbe essere simile nei suoi principi, che sia sul tallone o in altra sede ha in comune che è ricordata come un' esperienza dolorosa.

Entriamo nel campo delle ipotesi:

Perchè il siero delle bolle brucia e causa dolore forte?

Sicuramente c'è qualcosa che stimola il sistema nervoso, lo strappo della pelle dovrebbe essere qualcosa nell'immediato e poi dovrebbe ridursi, ma non capita, se ricordo le vesciche fino a quando non le rompi bruciano da morire.

Il siero ha una composizione che un laboratorio potrebbe analizzare facilmente, mentre a casa è possibile rilevare pochi dati, uno di questi è molto facile da misurare ed è il pH.

Il pH può dirci se il siero è neutro, acido o basico, per misurarlo ho ordinato una cartina tornasole su Amazon, l'idea è provare appena mi si forma una vescica.

Usando gli zoccoli al lavoro ogni tanto mi capita e pensavo di fare da cavia, poi mia figlia ha avuto l'idea di comprarsi gli anfibi nuovi e il primo giorno di utilizzo è capitato.

flittena anfibi

La bolla si è formata per uno sfregamento, il modello causale è simile a quello delle flittene del tallone o delle flittene da cerotto nelle medicazioni compressive.

La bolla è sul tendine, lo spessore dell'epidermide è leggermente inferiore a quella del tallone, al tatto è tesa perchè si è formata da meno di 6 ore ed è anche dolente per un bruciore continuo.

Non racconto nulla di nuovo, l'esperienza di una vescica da calzatura la si ricorda per molto tempo.

Quindi foro e misuro il pH. 

flittena ph

Il pH non è acido e nemmeno neutro ma 8 o superiore, secondo la cartina tornasole cinese (vedi in foto, la scritta a lato), sicuramente in ambito ospedaliero un laboratorio potrebbe misurare il pH con più accuratezza.

Perchè un pH alcalino?

Ci sono aminoacidi che hanno proprietà basiche come l'alanina, istidina o lisina che potrebbero essersi liberati con il traumatismo che ha causato lo scollamento, ma non è questo l'aspetto interessante.

L'epidermide scollata si comporta di sicuro come una membrana semipermeabile e lascia fuoriuscire solo H2O, questo può comportare alcune osservazioni utili.

flittena ph aumenta

1) La flittena da tesa diventa più tenera per riduzione del volume di H2O, non per il riassorbimento, ricordiamo che nessuna raccolta di siero viene riassorbita rapidamente dall'organismo, ma la scelta del chirurgo è sempre forare e drenare, anzi si può ipotizzare che nella discontinuità epidermide derma  si potrebbe avere un ulteriore rifornimento.

2) Il pH con una riduzione del volume per la traspirazione di H2O può solo aumentare, quindi se si aspetta la flittena diventa morbida, ma non sta guarendo se il pH aumenta e da 8 ad esempio passa a 9 non è compatibile con la fisiologia dei nostri tessuti.

3) La riduzione della componente acquosa della flittena e l'aumento del pH può solo veder gelificare il siero interno che si presenta denso, ma se il pH è alcalino non avrà funzioni fisiologiche e/o guaritrici, anzi favorirà l'erosione e il danneggiamento del tessuto sottostante (derma).

Questa del pH è forse l'ultima osservazione che faccio sulle flittene del tallone che sono un ottimo modello per comprendere anche quelle da cerotto, purtroppo è un settore limite fra medici e infermieri, dove come infermieri possiamo solo fare ipotesi e osservazioni dato che per trarre dei dati oggettivi si entra in studi al limite dell'area medica e quindi gli infermieri si tengono lontani e purtroppo ai medici non interessa molto perchè sono tutti impegnati nelle cure e terapie "serie".

In futuro forse visto il crescente interesse per la qualità di vita del paziente ci potrà essere spazio di ricerca visto che le le flittene sono causa di un dolore che potrebbe essere evitato.

Ricordiamoci però che ogni scelta fatta sul paziente richiede di conoscerne le comorbilità, un paziente diabetico o vasculopatico richiede un'attenzione alta e la massima asepsi delle procedure. 

 

Aggiornamento con un altra vescica.

Vescica su pianta del piede, foto

vescica piede

Ph siero vescica:

ph vescica

 

Verifica della cartina tornasole con acqua di rubinetto ph 7.

ph acqua

Per approfondimenti:

 

La ricerca di informazioni su PubMed non ha dato soddisfazione perchè "heel blister pH" non studiato e "blister pH" offre risultati su studi seri di malattie, qualcuno trova un dato utile o verificato può postarlo sotto, grazie.

 

Accedi per commentare