master online infermieri

L'epidermide nel grande anziano per un aspetto fisiologico o per patologie si riduce di spessore fino al punto di diventare sottile come una carta velina.

In queste condizioni basta un minimo traumatismo o sfregamento che si lacera immediatamente, questi piccoli traumatismi accidentali lasciano lesioni da scollamento con un lembo lineare che va da 1 a 10 cm, sembra un disastro ma la soluzione è semplice...

Le immagini possono turbare le persone sensibili, quindi per vederle è necessario cliccare il link che si apre in un'altra finestra.

Su internet si ritrovano molte immagini che possono essere uno spunto per la discussione.

Una lesione del braccio LINK, in questa posizione un contatto con una superficie dura è un attimo.

Oppure della mano LINK con uno scollamento a semiluna, un traumatismo leggero provoca il distacco dell'epidermide superficiale senza danno al derma sottostante, lo scollamento è avvenuto per la presenza di una forza tangenziale.

L'epidermide scollata se lasciata nella posizione "naturale" si "arriccia" lasciando scoperto il derma sottostante.

L'epidermide si può retrarre fino a lasciare scoperta tutta l'area, l'effetto è che se necrotizza o si salda fra le pieghe non tornerà più nella posizione originale, come conseguenza il derma è esposto a fattori ambientali come la disidratazione e a fattori infettivi in primis.

Situazioni più disastrose, sempre dovute a traumatismi accidentali possono avere perdità di sostanza, se l'epidermide si stacca completamente è persa.

Le lesioni di lacerazione dell'epidermide a carta velina che possiamo osservare sono diverse anche se dall'aspetto simili, dalla lacerazione dei flitteni delle lesioni da pressione che hanno un derma ed un sottocute che potrebbe aver avuto una sofferenza.

Quando si ha la consapevolezza che un paziente ha l'epidermide fragile dobbiamo prendere provvedimenti ed agire con attenzione perchè le lesioni non si ripetano, oppure restano come firma delle nostre disattenzioni come nell'immagine sotto. 

Quindi sono almeno due i fattori dello skin tears tipico:

1 l'epidermide che si scolla è comunque uniforme con quella circostante e non ci sono differenze per una sofferenza dovuta a fattori persistenti,

2 c'è un traumatismo piccolo e netto.

Come si tratta una lesione del genere chi ci offre la bibliografia di riferimento più importante?

Lo fa la natura stessa, le braccia di un anziano che ha la pelle a carta velina ed esperienze di traumatismi mostra la risposta nelle cicatrici a semiluna che ci indicano un tentativo di distensione della pelle così da ridistendersi e chiudere la ferita.

Niente di particolare, il lembo è stato steso e giust'apposto per chiudere la ferita.

Google mostra molte immagini sia di lesioni che di apposizione di cerotti per mantenere stesa la pelle, LINK immagini Skin tears.

Pin It
Accedi per commentare