master online infermieri

aids contagioL'ultimo caso di pochi giorni fa, condannato perchè HIV positivo e non ha informato la compagna, in seguito a rapporti non protetti lei si ammala e muore. L'HIV è una malattia che può ricevere delle cure mirate ma per evitarne la diffusione è necessario avere rapporti protetti con il profilattico.

Il caso di Messina non è l'unico ci sono pazienti irresponsabili che si comportano da veri e propri criminali.

Il caso più recente è quello di Messina 55 anni, sieropositivo ha rapporti non protetti e contagia diverse donne e causa il decesso della compagna, condannato per omicidio (LINK).

In Italia ci sono altri casi di delinquenti seriali che usano il proprio corpo la propria condizione per contagiare altre donne e causare dei danni irreversibili, i casi più recenti sono:

Messina settembre 2019, condannato per aver causato il decesso della compagna e contagiando altre donne (LINK)

Bari marzo 2019, ai indagato per aver avuto rapporti non protetti (LINK)

Ancona, marzo 2019 ha causato il decesso della compagna ed ha avuto oltre 200 compagni/compagne con rapporti non protetti (LINK)

Bolzano gennaio 2019, condannato per aver contagiato la fidanzata (LINK)

Roma: dicembre 2018 condannato per aver contagiato (LINK)

L'elenco di untori nelle notizie del web potrebbe proseguire anche se la certezza che siano arrestati tutti non c'è, perchè potrebbero farla franca quando hanno rapporti non protetti con chi ha rapporti occasionali e quando compaiono i sintomi non si  riesce più a risalire a chi potrebbe essere la persona positiva che l'ha contagiata/o.

La protezione con il profilattico in caso di rapporti occasionali è la migliore barriera ma davanti ad una persona che è la promessa di una vita insieme è difficile imporsi nonostante possa salvarti la vita.

Pin It
Accedi per commentare