Bologna: il flash mob ha unito migliaia di infermieri nelle piazze italiane

flash mob infermieri pallonciniInfermieri Uniti, il 15 giugno 2020 il Movimento Nazionale Infermieri ha realizzato l'impensabile, portare in piazza migliaia di infermieri e la piazza è l'Italia. Il più grande flash mob infermieristico di sempre che ha unito 34 piazze con migliaia di infermieri, unite da obiettivi comuni e dal cordoglio per i colleghi caduti nella pandemia.

Niente sigle sindacali, di partiti o altro, solo infermieri in piazza, la prù grande dimostrazione che gli infermieri ci sono e sanno andare oltre le divisioni.

Vedere l'arrivo in piazza è stato emozionante, le magliette bianche e i palloncini rossi, in ricordo dei colleghi che non ce l'hanno fatta.

Un momento di cuore dedicato a noi che siamo sempre proiettati e dediti agli altri.

La piazza Maggiore di Bologna c'è e tanti infermieri mandano la loro foto di partecipazione, chi fa uno scatto veloce chi un video, tutti alla stessa ora.

flash mob infermieri piazza

Le richieste urlate con il megafono sono idee raccolte a livello nazionale, dai social e dai gruppi parando con Ludovico un organizzatore di Bologna il tutto si è realizzato in 3 settimane, questo da anche l'idea della forza degli infermieri quando decidono di unirsi.

flash mob infermieri MNI

Ambra prende il megafono e ricorda alla piazza le richieste:

Abolizione esclusività contrattuale per esercitare la professione in maniera autonoma libera e indipendente,

Le materie infermieristiche con docenza agli infermieri

Davanti tutta Italia ricordiamo che ci siamo e ci siamo sempre stati e ci saremo sempre

Appello alle istituzioni Conte ti auguriamo che la frase non ci dimenticheremo di noi sia una presa di coscienza dell’importanza della professione 

Appello alla professione colleghi ci serve un unica voce che possa esprimere il nostro disagio dimostriamo maturità professionale e unità della categoria cavalchiamo l’onda mediatica che ci ha fatto finalmente apparire.

Quindi tutti all'unisono lasciano i palloncini in ricordo di tutti i colleghi vittime della pandemia. 

Bologna ha visto la partecipazione di tantissimi infermieri, uniti dalla volontà di urlare che è ora di cambiare, basta con le divisioni create ad arte, siamo infermieri, abbiamo problemi comuni, il momento di essere uniti è ora, è adesso.

Il Movimento Nazionale Infermieri ha mostrato che gli infermieri sono uniti per vedere gli aggiornamenti, oppure i gruppi delle città che hanno realizzato i flash mob:

Migliaia di infermieri in una sola voce, un momento unico.