L'iniezione intramuscolare è una tecnica prettamente infermieristica, ma spesso molte persone si trovano a non avere un infermiere a disposizione e nemmeno il vicino tutto fare, quindi come possono risolvere questo problema?
Internet e la community arriva anche li, con i suoi limiti e le sue possibilità.

Da un punto di vista legislativo fare un iniezione vuol dire mettere le mani su una persona ed assumersi la responsabilità di ciò che accade.

Se è un infermiere e l'iniezione ha dei problemi questi ne risponderà a darà i chiarimenti necessari aiutando la persona a capire cosa è andato storto e i tempi di risoluzione.

La vicina di casa sa che fare iniezioni intramuscolari a terzi dietro un compenso è un reato anche se gli viene chiesto ma non ho mai avuto notizia di qualcuno a processo per questo.

Ma per l'utente/paziente/assistito in caso di problemi ad una domanda di chiarimenti è possibile che l'unica risposta sia il rifiuto, la negazione assoluta da parte di chi ha fatto l'iniezione intramuscolare.

 

Cercando con google si possono trovare articoli
LINK google

 

Oppure su Youtube,
LINK youtube

Trovando tanto materiale sembra tutto facile, ma ci sono alcuni problemi:

Cosa vediamo?

Nei video spesso l'obiettivo non dichiarato è l'intrattenimento e non l'insegnamento, c'è poi da tenere presente che chi si improvvisa educatore su come fare le iniezioni intramuscolari non ha nessuna responsabilità se chi le fa sbaglia.

Distinguere video con nozioni sbagliate o parziali a volte è semplice dato che le situazioni sono portate al limite mentre altre volte si improvvisano educatori e chi si trova in uno stato di necessità potrebbe trovarsi in difficoltà.

Un, non breve, elenco di situazioni molto diverse che hanno un elemento in comune l'"Iniezione intramuscolare: aspetti generali" news pubblicata su questo sito.

 
 

Un limite generale è poi dato dalla comunicazione su internet, possiamo scrivere, fare audio e video però non si può insegnare la pratica e la manualità, quindi chi scrive e chi fa video dovrebbe capire che l'obiettivo di insegnare questa tecnica va bene se si pensa ad un punto di vista teorico.

 

La manualità, muoversi mantenedo l'asepsi, usare bene la tecnica tocco non tocco, non si può improvvisare senza sapere cosa si sta facendo, per questo motivo è meglio avere un supervisore che controlli i movimenti fatti perchè non vengano contaminati la soluzione da iniettare e nemmeno la siringa, il rischio di causare dolorosi ascessi è reale.


La mano ferma il non distrarsi, cosa fare se si fora un capillare, come riconoscere se ci sono effetti collaterali, piccole cose che non vengono sempre spiegate nei video, in fondo durano pochi minuti.

In tantissimi fanno iniezioni a se stessi o a componenti della propria famiglia, vedi nel caso di anticoagulanti sottocute ma sono stati addestrati ad una tecnica su misura per un paziente ben specifico.

Gli aspetti generali sono presentati bene nei video di simulazione infermieristica, ma i limiti tecnologici e comunicativi sono sempre in agguato.



Vedi gli altri articoli sull'iniezione intramuscolare LINK


Pin It