prepararsi per un concorso

prepararsi per un concorso

Il concorso è un esperienza unica ed emozionante, per alcuni subito belle, se va bene, per altri da conquistare dopo tante lacrime amare. Ma si può fare, io a 41 anni dopo 2 insuccessi ho deciso di capire perchè, quindi mi sono posto una domanda, cosa c'è dietro un concorso che lo rende tanto difficile?

La risposta migliore che mi sono dato è stata, "nulla, solo la mia impreparazione".

Una risposta fantastica perchè ho iniziato a curare la preparazione cercando idee per darmi una formazione a misura di concorso, scelte fatte dal 2011 al 2016 anno in cui sono riuscito ad arrivare primo al concorso che desideravo..

Negli articoli sotto, spero di raccontarti in modo chiaro le mie riflessioni sul percorso che ho fatto.

Per info usa il modulo contatti (LINK)

  • quizPreparare lo studio di un concorso richiede di portare avanti in contemporanea lo studio delle 4 prove.
    Le prove di un concorso a tempo indeterminato per infermiere sono: la preselezione, la prova scritta, la prova pratica e l'orale.
    Ha senso consigliare di prepararsi per un concorso?

  • gazzetta ufficialeRinvio diario prova pratica del concorso per 1 posto OSS dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma.

    La comunicazione del diario sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 20 aprile, a causa dell'alto numero di domande devono organizzarsi.

    Il bando offre delle informazioni utili per prepararsi...

  • quiz concorsiIl concorso pubblico si svolge su almeno 3 prove, prova scritta, prova pratica e prova orale, se poi il numero di iscritti è alto la commissione può prevedere una preselezione, ma questo deve essere indicato nel bando.

    Quindi il cosa studiare dipende degli argomenti sul bando ma anche dal tipo di prove che ti attendono.

    Il concorso con le condizioni più selettive prevede una preselezione che può avere due tipologie di limiti per il superamento, il punteggio o il numero di ammessi.

  • quiz articolo infermieriC'è solo un modo per prepararsi alla prova scritta dei concorsi : fare tantissimi quiz, dopo aver studiato ovviamente.

    I test per fare pratica si trovano in tre forme: i libri dei concorsi, i pdf, e poi ci sono i quiz online. Questi hanno (almeno) 10 punti di forza molto validi che gli altri test non possono vantare.

  • concorso oraleI concorsi per infermieri consentono l’accesso alla professione nelle strutture pubbliche, concorsi che richiedono un significativo investimento di tempo, speranze e, anche, di soldi per noi partecipanti.

    E’ un percorso ad ostacoli che dovrebbe condurre al tanto agognato posto di lavoro. Tuttavia dopo esser riusciti a superare la preselezione, la prova scritta e la prova pratica non è ancora finita. Rimane l’ultimo e decisivo sforzo della prova orale.

  • concorso infermieri miniIl concorso è l'unico modo per entrare a tempo indeterminato in un posto pubblico, anche i concorsi riservati hanno le stesse regole. Le prove obbligatorie sono 3:

    prova scritta, prova pratica e la prova orale. La preselezione è la quarta prova che può essere effettuata a discrezione dell'azienda che emette il concorso, con diverse modalita, che sono...

  • Vincere un concorso pubblico vuol dire avere un contratto a tempo indeterminato il cui valore oscilla sui 30.000 euro lordi/anno, quindi perchè non pianificare la propria preparazione?

    Sicuramente è più semplice lasciare tutto al caso, dando sfoggio al proprio orgoglio e raccontarsi che in fondo si è nati pronti, ma non è così, il concorso è una selezione, una gara che ha un obiettivo fare una graduatoria.

  • libri concorsi

    Di libri per concorsi ce ne sono molti, con cd o senza, come utilizzarli al meglio?

    Fare solo quiz o ripassare sui testi universitari, studiare poi in un  momento in cui non si ha un lavoro tutte le scelte sembrano costose.

    Online è possibile trovare dei libri da scaricare ma lo studio per un concorso deve essere metodico ed un mix di scelte ma fondamentale avere una buona capacità di autovalutazione.

  • La preselezione del concorso a 4 posti cps infermiere, un concorso indetto dalle ASL, A.O.U. Citta' della Salute e della Scienza di Torino (azienda capofila), l'ASL Citta' di Torino, l'ASL TO 5 di Chieri, ha visto la pubblicazione dei risultati.

    Oltre 7000 i candidati ammessi con un test di valutazione di 30 domande e solo 1 collega ha fatto 30/30, complimenti a Stefano, ma alla prova sono stati ammessi i colleghi che hanno fatto un punteggio uguale a 17,22 questo perchè la prova non prevedeva un punteggio minimo.

  • Il primo giorno del concorso si entra nel vivo, il tempo dello studio che sembrava interminabile è finito, le chiacchiere sono finite, il primo giorno lo è per tutti i partecipanti ma anche per la commissione.
    La commissione ha degli obblighi normativi che deve applicare, è alla prima esperienza dato che spesso sono anni, se non decenni, che non vede un concorso numeroso come quello per infermieri.

  • Lo studio dei quiz va inevitabilmente portato avanti in parallelo con lo studio per la prova orale, il motivo è che la prova orale può essere semplice o complessa ma vista la numerosità degli argomenti non si può attendere di sapere se si è ammessi per studiare tutto in poco meno di un mese.

    Lo studio deve iniziare da quando si fa la domanda, può sembrare troppo presto, ma un esempio è il concorso di Roma uscito 7 mesi fa e 15 giorni prima dell'inizio delle prove la comunicazione del diario della preselezione.

  • I quiz sono la parte più importante del concorso ma non sono il solo elemento da preparare: i libri di quiz vanno affrontati in parallelo con lo studio dell'infermieristica. Abbiamo già iniziato ad affrontare i quiz in due modi nei precedenti articoli, adesso siamo pronti per affrontare uno o due libri.
    Lo studio del concorso deve essere portato avanti in parallelo, quiz e studio sui libri di infermieristica classici.

  • I concorsi generano emozioni contrastanti, speranza e disperazione sono le più forti e questo comporta che ci siano situazioni in cui l'emozione e l'azione istintiva prevalga.
    Riflettere ed agire sotto l'influenza di un impulso emozionale forte porta ad esprimere tanti luoghi comuni e voci inutili, vediamo se ne identifico alcune.

  • Non mi sono sbagliato, la prima fase nella preparazione per un concorso richiede di addestrarsi per acquisire capacità diverse dal solito, la lettura e la comprensione perfetta, delle domande, è la prima cosa, sono tanti i concorsi che non sono stati superati per una virgola non vista o una negazione ignorata, chiedete, o ascoltate i colleghi che già hanno fatto concorsi.

    Adesso, dopo la lettura dei quiz, completiamo il primo obiettivo della preparazione (LINK), pensando, quanto tempo dura la prova del concorso?

  • La preparazione dovrebbe essere fatta da subito, pensando di arrivare alla prova orale, non è ottimismo ma realismo per una questione di tempo, all'inizio sembra di averne troppo alla fine non basta mai. Nell'articolo di qualche giorno fa (LINK) facevo un breve riassunto delle prove del concorso.

    E' obbligatorio acquistare i libri dei quiz? Purtroppo si, perchè è un tipo di prova che nella vita reale non si fa spesso e c'è in gioco un contratto di lavoro.

  • L'iscrizione per il concorso di Ferrara scade il 23 febbraio, dopo questo termine non accetteranno altre domande, la domanda viene fatta su di una piattaforma online simile a quella di Bologna. 
    Ci sono tre fasi:

  • Ovvero come trasformare un insuccesso in una risorsa utile, potrebbe sembrare uno slogan se non fosse che è un ripercorso ragionato degli ultimi concorsi che ho fatto prima di arrivare a quello decisivo.

    So che ci sono tanti giovani neolaureati che aprono un libro di quiz e le sanno tutte, ma sono delle eccezioni e lo dimostrano i risultati delle prove di preselezione dove solo dal 10 al 20% supera la prima prova. Io sono come l'80% degli infermieri che non superano un concorso, o almeno lo sono stato fino a qualche anno fa.