aranL'Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni (ARAN) ha recentemente presentato i nuovi comparti in cui vengono suddivisi i lavoratori del pubblico impiego che non sono dirigenti.

Tutti i dipendenti delle amministrazioni pubbliche lavorano con un contratto collettivo nazionale sono suddivisi nei vari comparti a seconda si dividono in:

A) Comparto delle Funzioni centrali;

B) Comparto delle Funzioni locali;

C) Comparto dell’Istruzione e della ricerca;

D) Comparto della Sanità.

Noi infermieri siamo nel comparto sanità che è stato definito nel contratto collettivo nazionale quadro (CCNQ)  per la definizione dei comparti e delle aree di contrattazione collettiva nazionale 2016-2018.

L'articolo 6 riporta:

Comparto della Sanità

1. Il comparto di contrattazione collettiva della Sanità, comprende il personale non dirigente dipendente da:

-  Aziende sanitarie, ospedaliere del Servizio sanitario nazionale;

-  Aziende  ospedaliero-universitarie diverse da quelle indicate all’art. 5, comma 1, punto III;

-  Istituti zooprofilattici sperimentali di cui al decreto legislativo 30 giugno 1993, n. 270 e s.m.i.;

-  Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico di cui al decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288;

-  Azienda ospedaliera Ordine Mauriziano di Torino;

-  Ente ospedaliero Ospedali Galliera di Genova;

-  Aziende pubbliche di servizi alla persona (ex IPAB), che svolgono prevalentemente funzioni sanitarie;

-  Residenze sanitarie assistite a prevalenza pubblica - RSA;

-  Agenzie regionali per la protezione ambientale - ARPA;

- Agenzia per i servizi sanitari regionali - Age.Na.S;

-  Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti e per il contrasto delle malattie della Povertà – INMP.

Le differenze che mi vengono in mente sono di tre tipi:

per il contratto integrativo,

per le normative regionali,

Il CCNL nazionale da regole comuni e condivise di stipendio, doveri e diritti a tutti i lavoratori il contratto integrativo è quello che viene firmato dalle RSU e ha valore per l'azienda in cui è firmato.

Un altro esempio le normative regionali, ad esempio ci sono alcune regioni che hanno inserito un blocco alla mobilità di 5 anni, fra il personale dello stesso CCNL si può chiedere il cambio compensativo o alcune aziende fanno veri e propri bandi per la mobilità.

La mobilità evidenzia un altra differenza ci sono strutture sanitarie simili, come le RSA, ma queste adottano dei CCNL regionali e mettono l'infermiere in una classificazione detta di livello ci o VII livello a seconda, e fanno mobilità compensative o con bando solo fra di loro.

 

Sul sito dell'ARAN non è ancora stato pubblicato in nuovo CCNL sanità definitivo, appena ci sarà vediamo cosa ci aspetta.

LINK ARAN

Pin It
Accedi per commentare