master online infermieri

La formazione, l'aggiornamento del professionista sanitario è obbligatorio dal lontano 1979, il sistema ECM si è poi evoluto definitivamente dal 2002 in un processo dove i corsi formativi a cui accede il professionista della salute sono valutati ed ottengono i crediti ECM.

ECM vuol dire educazione continua in medicina, il professionista della salute che si mantiene aggiornato per rispondere ai bisogni dei pazienti, alle esigenze del Servizio sanitario e al proprio sviluppo professionale (cit.Agenas) può quantificare il suo impegno.

L'ECM ci chiede di fare 150 crediti in 3 anni, con un minimo di 25 ed un massimo di 75 crediti/anno, introducento una riduzione fino a 30 crediti per chi nel triennio precedente era in regola, e i neolaureati?

Lo schema sembra complesso ma ci sono due siti di riferimento molto chiari.

I neolaureati sono esonerati dai crediti ECM per l'anno di in cui si viene abilitati all'esercizio professionale e l'obbligo decorre dal 1 gennaio successivo (LINK). Questo comporta che chi si laurea a fine anno avrà un esenzione per pochi mesi.

Per monitorare la propria posizione con i crediti ECM i siti web di riferimento sono due:

AGENAS è l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali che gestisce i provider ECM ed assegna i crediti. Il professionista può registrarsi su MyECM e vedere i crediti maturati, e bisogna ricordarsi che i crediti ECM vengono messi online dopo 90 giorni dall'esecuzione del corso ma i corsi accreditati dalle regioni potrebbero non esserci.

CoGeAPS è il concorzio che riceve e gestisce i dati, consente la registrazione al professionista che può vedere la propria posizione e gestire il dossier formativo.

Registrarsi su CoGeAPS consente di accedere alla prorpia area riservata, e si può vedere un menù con 4 voci principali, "Dettagli Professionista", "Partecipazioni ECM", "Dossier Formativi Individuali", "Dossier Formativi Di Gruppo".

Quello che ci interessa è partecipazioni ECM che si presenta così:

cogeaps partecipazione ecm

La pagina è subito chiara e si vede che avendo fatto il numero di crediti richiesti per il triennio precedente l'obbligo formativo del triennio successivo diventerà di 120.

Poi si possono vedere i corsi appena inseriti dai provider o i corsi dei trienni precedenti scegliendo dal campo "seleziona".

I corsi ECM appena terminati verranno inseriti dopo 90 giorni, vale lo stesso per i corsi FAD che saranno inseriti nel database di cogeaps alla fine del corso.

Per trovare un corso gratuito o un corso con un determinato argomento è necessario usare il sito di AGENAS http://ape.agenas.it/Tools/Eventi.aspx

Oppure in alternativa la sezione Formazione di infermieri-Attivi che riporta gli ultimi corsi ECM FAD e altri (LINK).

La dicitura "obbligo formativo" non mi piace perchè non si può obbligare nessuno a formarsi e ad apprendere nozioni nuove, ma il sistema ECM ha innescato una sensibilità anche in chi era indifferente, questo perchè tempo fa si diceva che per i passaggi di fascia ci si sarebbe focalizzati su chi aveva assolto il debito ECM.

E' vero che concettualmente la formazione non può essere ridotta ad una raccolta punti, ma chi fa i 150 crediti in 3 anni e tanti colleghi ne fanno anche di più, ha un modo per documentare e certificare l'impegno formativo.

 

Accedi per commentare