L'ARGOMENTO DEL MESE: LA CLOREXIDINA

La storia degli ultimi dodici anni ( dalle linee guida del CDC 2002 in poi ) è anche la storia dell'affermazione progressiva della clorexidina al 2% in alcool isopropilico ( IPA ) al 70% come disinfettante cutaneo di riferimento per gli accessi venosi.

 

 

Continuiamo a presentarVi, mese per mese, alcune delle tante novità nell'ambito degli accessi venosi, discusse nel Congresso GAVeCeLT di Torino del 4-7 dicembre 2013. Prima di lasciarVi all'argomento di aprile, Vi ricordo il prossimo PICC Day ( arrivato alla ottava edizione ), che si svolgerà a Genova il 5 dicembre 2014: il preannuncio è già disponibile sul nostro sito ( scarica il preannuncio PICC Day in pdf ).

Invito poi tutti gli interessati a partecipare ai workshop tradizionalmente organizzati ogni anno nell'ambito del Master Accessi Venosi della Università Cattolica di Roma; il secondo di questi workshop ( il prossimo 17 maggio ) sarà dedicato ad un concetto nuovo,la protezione del sito di emergenza dei cateteri venosi: il programma è già sul sito ( scarica il programma workshop in pdf ). Molti altri eventi ( corsi e workshop ) verranno annunciati sul calendario eventi del sito GAVeCeLT, man mano che saranno confermati.
Buon lavoro a tutti
mauro pittiruti

L'ARGOMENTO DEL MESE: LA CLOREXIDINA

La storia degli ultimi dodici anni ( dalle linee guida del CDC 2002 in poi ) è anche la storia dell'affermazione progressiva della clorexidina al 2% in alcool isopropilico ( IPA ) al 70% come disinfettante cutaneo di riferimento per gli accessi venosi. Sia al momento della antisepsi cutanea per la inserzione dell'accesso venoso, sia durante la medicazione, la clorexidina al 2% in alcool è la prima scelta per una disinfezione cutanea sicura ed efficiente. Già da tempo si sa che gli unici antisettici ( = disinfettanti cutanei ) con reali evidenze di efficacia sono soltanto la clorexidina al 2%, l'alcool al 70% e lo iodopovidone al 10% ( si noti che non esiste alcuna evidenza scientifica seria sulla validità dell'amuchina o di altri prodotti commercializzati come disinfettanti per la cute ).

E già da alcuni anni è noto come la combinazione di due di questi antisettici ( ovvero la clorexidina al 2% in soluzione alcoolica ) sia da considerare come la miglior scelta per la disinfezione della cute prima e dopo il posizionamento di un accesso venoso ( unica eccezione: la presenza di una nota allergia alla clorexidina ). Fin qui, nulla di nuovo.

La novità degli ultimi mesi - e il motivo della inclusione di questo tema tra le novità del GAVeCeLT 2013 - è stato il nuovo ruolo della clorexidina, ancora più allargato, a seguito della pubblicazione della edizione 2013-2014 delle linee guida EPIC3, ovvero della terza edizione delle linee guida inglesi sulla Evidence-based Prevention and Infection Control. Si tratta, come è noto, delle linee guida metodologicamente più severe e più autorevoli nel campo della prevenzione delle infezioni degli accessi venosi. Ebbene, nelle linee guida EPIC3 - già scaricabili dal nostro sito ( clicca qui ) - la clorexidina al 2% in alcool isopropilico al 70% viene raccomandata come antisettico di prima scelta non più soltanto per la inserzione e la gestione dei cateteri venosi centrali, ma anche per la inserzione e medicazione degli accessi venosi periferici e per la disinfezione degli 'hub' delle linee infusionali.


Nell'ambito del congresso GAVeCeLT 2013 abbiamo visto come l'industria ci metta quindi a disposizione due linee diverse di prodotti. La clorexidina al 2% in IPA 70% in versione colorata, con applicatore monouso da 3ml o 10ml, sarà particolarmente indicata come antisettico prima della inserzione (o durante la medicazione) di un accesso venoso centrale ( CVC, PICC, port ) o di un catetere periferico di lunga durata ( tipo Midline o cannula periferica lunga ) ( scarica il pdf ) ( vedi il video ). La clorexidina non colorata, sempre al 2% in IPA 70%, in applicatori monouso più piccoli e più maneggevoli, sarà indicata per la disinfezione cutanea prima di una emocoltura ( si vedano le raccomandazioni del NHS inglese, già presenti sul nostro sito - clicca qui ), prima di un prelievo o prima del posizionamento di una normale agocannula ( scarica il pdf ) ( vedi il video ).

 

 

 

 

Pin It