Il Wound Care basato sulle prove di efficacia è la rivista ufficiale dell'AISLeC (associazione infermieristica per lo studio delle lesioni cutanee) la rivista è un semestrale che ha iniziato la sua pubblicazione nel 2011.

Adesso sono online 4 numeri ....

 

 

Le riviste hanno articoli ben dettagliati e completi.

Il numero 1 del 2011 riporta:

Editoriale (Angela Peghetti)

La ricerca infermieristica in Italia nell’ambito del Wound Care ed il suo trasferimento nella pratica professionale (Paolo Chiari)

Scrivi quello che fai e fai quello che hai scritto! Il contributo dei protocolli nella pratica infermieristica (Giuseppe Lazzari, Mariangela Castagnoli, Emilia Lo Palo)

Update della Consensus Conference A.I.S.Le.C. sulle superfici antidecubito (Angela Peghetti, Andrea Bellingeri, Paola Traspedini, Paolo Chiari, Tiziana De Prospo, Elisabetta Paoletti)

Abstract VII Congresso Nazionale ASICLec 2011

Il primo numero di apertura affronta subito il rapporto ricerca e pratica, ponendo le basi per un lavoro di ampio respiro.

Il numero 2 del 2011 riporta:

Editoriale

Massimo Rivolo

Pluriversi Culturali “Amici per la Pelle” Come organizzare ed erogare servizi ospedalieri per utenti con lesioni cutanee, ponendo particolare attenzione a pazienti/cittadini con differenti background etnici e culturali, in modo da garantire a tutti un equo accesso (Ombretta Suardi)

Quando l’infermiere diventa paziente Uno studio qualitativo sull’impatto professionale dell’esperienza di malattia (Giovanna Bacillieri)

Gli strumenti di valutazione delle ulcere da pressione Documento di posizionamento Aislec

Tra le Pieghe....delle Piaghe (Angela Peghetti)

Apre l'editoriale Massimo Rivolo autore di i-nurse.it e in questo numero c'è un articolo dettagliato in cui sono riportati gli strumenti di valutazione ma il wound care non è solo tecnica, c'è sempre l'attenzione all'uomo e non solo alle sue ferite.

Il volume 2 num.1 del 2012 riporta:

 

Editoriale (Angela Peghetti)

L’alfabetizzazione sanitaria e il wound care. Parlare arabo usando l’italiano. (Massimo Rivolo)

L’utilizzo di medicazioni a base di miele nella cura delle ulcere croniche: una revisione della letteratura (Emilia Lo Palo, Alberto Apostoli)

La prevenzione dell’ipotermia nel neonato prematuro ricoverato in Terapia Intensiva Neonatale: evidenze/raccomandazioni scaturite da un progetto di revisione della letteratura (Claudia Magli)

In questo numero continua la scelta editoriale di essere coerenti con la realtà e gli articoli sulla comunicazione e le medicazioni a base di miele ne sono un esempio.

Il numero 2 settembre 2012 è uscito:

 

Editoriale: Il Case Management: un meccanismo dinamico-interagente (Emanuele Bascelli)

Il Wound Care nel paziente bariatrico (Ombretta Suardi)

Non medicarlo più tanto sta morendo Un viaggio tra il pressapochismo e la superficialità nell’arte di medicare il morente (Massimo Rivolo)

La Qualità di vita dei pazienti in fase terminale con lesioni cutanee:  una revisione della letteratura (Annalisa Viola Chiara Colombo)

 

L'ultimo numero uscito continua un percorso editoriale importante e affronta i problemi nel paziente obeso, il paziente morente e la sua qualità di vita, argomenti importanti con cui siamo a contatto ogni giorno.

La rivista dell'AISLeC si dimostra attenta ai contenuti scientifici internazionali ma fa qualcosa di importante un lavoro di trasferimento delle conoscenze ai problemi di ogni giorno che merita un caloroso, continuate così.

Tutte le riviste sono scaricabili al link http://www.aislec.it/ita/rivista/

 

 

Pin It