Ho acquistato il "manuale di tecniche e procedure infermieristiche di Taylor" un bel libro a copertina rigida di oltre 1000 pagine e un iconografia dettagliata.

Il manuale presenta tutte le tecniche infermieristiche ed è incentrato sul dettaglio delle stesse, per questo l'utilizzo delle immagini, un volume consigliato però...

Perchè l'ho acquistato?

Non per il motivo per cui è stato realizzato, ma nella speranza di fare un concorso decente, volevo un volume che mi desse una rinfrescata sul utilizzo corretto dei termini infermieristici, nella previsione poi di prendere un volume di infermieristica generale, per collegare tecniche, patologie e teoria.

La terminologia infermieristica è tecnica e in reparto i termini più frequenti diventano di uso comune con il rischio di perdità di un utilizzo appropriato e quindi devo ritrovare delle certezze e fugare dei dubbi.

Il volume è tecnica pura e basta, per questo riprendo in mano lo studio dove mi sento più forte, le diagnosi infermieristiche sono citate e questo lo trovo un collegamento utile quando prenderò un volume di teoria. 

 

Questo è il volume sulle tecniche infermieristiche che fa per me, però.

Se devo pensare ad un approccio didattico, il volume deve essere accompagnato da un docente serio, critico e rigoroso che vuole uno strumento per insegnare bene una materia difficile.

Mi spiego la figura4 a pagina 201 riporta il testo "inserire l'ago" ma la foto mostra una fase dell'iniezione dove la siringa non ha un angolazione di 45-90%.... cosa ribadita a pagina 163 figura 5-1 che indica la sottocutanea come iniezione dove l'ago deve entrare nell'ipoderma (strato grasso) con un angolazione compresa fra 45 e 90 gradi.

Poi il libro sull'iniezione intramuscolare entra nel dettagli della tecnica z, che non mi piace molto, dato che io metto le dita a c, ma mi aiuta capirla.

Il libro ha migliaia di immagini e non c'è una tecnica che non riporti le foto, però è un impresa tecnica impossibile che tutte le foto siano esatte al 100% qualcuna vista con occhio critico ed esperto può sempre trovare un altra spiegazione. 

Il libro mostra una tecnica infermieristica moderna e tecnologicamente avanzata.

Sono molte le tecniche che fanno riferimento ad apparecchiature tecnologiche moderne.

 

In conclusione l'ho trovato fantastico, un volume universitario, chiaramente diviso in capitoli, sottocapitoli con un iconografia per immagini completa e dettagliata.

Un volume che ha l'obiettivo di insegnare l'esecuzione di una tecnica infermieristica e il suo perchè, uno strumento importante e duraturo grazie alla presenza di una copertina rigida.

Forse è un osservazione di parte se mi sbaglio quando passate da una libreria guardatelo, prendetelo in mano e sfogliatelo, il libro è un volume che manda un messaggio, forse subliminale che non interpretate subito, ma la struttura solida, l'ordine, l'iconografia vera, non monocromatica con disegnini, manda un messaggio al futuro infermiere e a chi vede il libro.

Un messaggio semplice "qui c'è il sapere".

 

Due raccomandazione serie per gli studenti.

La prima è non imparate i miei errori grammaticali, il tempo è tiranno, e mettere in fila delle idee con un senso richiede tempo e la correzione pure... ma devo andare a lavorare, prendete le idee e lasciatemi gli errori.

Seconda cosa, importante il Taylor nelle oltre 1000 pagine entra nel dettaglio delle tecniche e le spiega bene, ma uno studente che le apprenda bene si deve sentire sicuro, ma sicuro di avere una buona base per affrontare le situazioni e le varianti che si presenteranno durante il lavoro.

Il taylor poi non ha un prezzo eccessivo per il lavoro che hanno fatto.

Nel sito della casa trovate la descrizione (LINK)

Su amazon trovate il miglior prezzo del Manuale di tecniche e procedure infermieristiche di Taylor .

Manuale infermieristica

 

 

Franco Ognibene

Pin It