Legge di Bilancio, l'art.33 taglia le pensioni dei lavoratori della Sanità

I Medici sono già sul piede di guerra, molto attenti a quanto accade al governo che subito hanno fatto dei comunicati di sciopero generale. Questo ha fatto credere a tanti che il Governo Meloni stesse tagliando le pensioni solo a determinate categorie. 

Invece, l'art.33 della legge di bilancio 2024 del Governo Meloni riguarda tutti e porterà ad un taglio di 500 euro (per sempre) alle pensioni che saranno erogate nei prossimi anni agli infermieri.

L'art 33 riporta:

(Disposizioni in materia di adeguamento delle aliquote di rendimento dellegestioni previdenziali)

  1. A decorrere dal 1° gennaio 2024 le quote di pensione a favore degli iscritti alla Cassa per le pensioni ai dipendenti degli Enti locali (CPDEL), alla Cassa per le pensioni dei sanitari (CPS) e alla Cassa per le pensioni agli insegnanti di asilo e di scuole elementari parificate (CPI), liquidate secondo il sistema retributivo per anzianità inferiori a 15 anni, sono calcolate con l’applicazione dell’aliquota prevista nella tabella di cui all’Allegato II alla presente legge. Per le anzianità superiori a 15 anni seguita a trovare applicazione la tabella di cui all’allegato A della legge 26 luglio 1965, n. 965.
  2. Per le domande prodotte dalla data del 1° gennaio 2024 la disposizione di cui al comma 1 si applica per la determinazione degli oneri di riscatto da calcolarsi secondo il sistema retributivo per i quali è previsto l’applicazione della tabella di cui all’allegato A della legge 26 luglio 1965, n. 965.
  3. A decorrere dal 1° gennaio 2024 le quote di pensione a favore degli iscritti alla cassa per le pensioni agli ufficiali giudiziari, agli aiutanti ufficiali giudiziari ed ai coadiutori (CPUG), liquidate secondo il sistema retributivo per anzianità inferiori a 15 anni, sono calcolate con l’applicazione dell’aliquota prevista nella tabella di cui all’Allegato II alla presente legge. Per le anzianità superiori a 15 anni seguita a trovare applicazione la tabella A allegata alla legge 24 gennaio 1986, n. 16.
  4. Per le domande prodotte dalla data del 1° gennaio 2024 la disposizione di cui al comma 3 si applica per la determinazione degli oneri di riscatto da calcolarsi secondo il sistema retributivo per i quali è previsto l’applicazione della medesima tabella A allegata alla legge 24 gennaio 1986, n. 16.
  5. L’applicazione dei commi da 1 a 4 non può comportare un trattamento pensionistico maggiore rispetto a quello determinato secondo la normativa precedente.

La cassa degli ospedalieri e dei sanitari è la Cassa per le pensioni ai dipendenti degli Enti locali (CPDEL) e quindi riguarda infermieri, radiologi, tecnici di laboratorio, ausiliari, tutti i lavoratori.

L'articolo 33 non fa distinzione di reddito, il taglio è molto democratico, penalizza tutti i lavoratori, tranne quelli con 15 anni prima del 1996 perchè o stanno per andare in pensione o ci sono già.

Come riporta SkyTG24 Il giornalista Lorenzo Borga LINK i medici sono stati i primi ad accorgersi del taglio pesante e il modello che hanno simulato con le analisi della CGIL sarebbero €6.586 per chi ha iniziato a lavorare un anno prima del 1993. Questo per un reddito lordo da €30.000, insomma un 20% della pensione se non di più. 

Una cifra che non viene più recuperata.

La nuova tabella pensionistica è incomprensibile per noi comuni mortali e riporta:

La vecchia tabella di calcolo aveva numerini più del doppio e la puoi scaricare al LINK.

Adesso la discussione deve passare al Senato e l'art.33 potrebbe scomparire, ma se stiamo tutti in silenzio toglieranno i soldi alle pensioni di tanti lavoratori della Sanità che non avranno materialmente tempo di risparmiare per superare un taglio superiore al 20% della prorpia pensione. 

La pagina web dell'iter al Senato è al link

Aggiornamento:

Ho ritrovato l'esempio pubblicato nell'articolo della CGIL sul calcolo pensioni che porta ad un taglio e ad una trattenuta enorme.

L'esempio su una retribuzione lorda di 50.000 euro che deve andare in pensione con quota 103 porta ad un taglio di 475,35 euro mensili e ad una sottrazione totale di 111.23 euro.

Facendo i conti al volo se come infermiere arrivo vicino ad un lordo di 30.000 euro le cifre che mi sottrarranno saranno il 60% di quegli importi. 

Quindi, toglieranno agli infermieri 285 euro che per un'aspettativa di vita di 80,5 anni saranno un totale di 66.600 euro.

Le cifre sono importanti, ma anche solo togliessero 10 euro alle pensioni sarebbero troppi.

I contributi versati sono uno spazio nostro che ci siamo guadagnati, un settore che deve essere rispettato da tutti e che non si deve toccare, nemmeno dai politici.

Pensioni Oggi: Pensioni, Ecco cosa cambia nel 2024

Sky TG: Manovra 2024, tagli alle pensioni di maestri, medici, infermieri e dipendenti comunali (in questo articolo riporta art.34, perchè è precedente alla rimozione dell'art.32 che prevedeva un ricalcolo dell'aspettativa di vita)

 

Foto di Nattanan Kanchanaprat da Pixabay

 

Formazione, corsi e FAD gratuiti

Domenica 12 maggio, in occasione del 19° Congresso Nazionale di ANIMO ho partecipato a...
Il Corso FAD gratuito da 1 credito ECM per infermieri e altri professionisti sanitari...

Studenti, letture specialistiche

15 Maggio Patologie
Introduzione L'ascite, dal greco "askos" che significa sacco, è una condizione medica...
03 Maggio Patologie
Neisseria meningitidis (il meningococco) è un batterio Gram-negativo che colonizza in...

Concorsi appena pubblicati