In questi giorni sono usciti diversi articoli che riportano nel titolo infermieri, morto pz, infermieri, falsi diplomi, infermieri... Ma poi nel testo e negli eventi di infermieri non ce ne sono...

 

 

Forse mettere gli infermieri nel titolo che acchiappa avranno pensato i giornalisti dimenticando che sono moltissimi gli oss che navigano su internet alla ricerca di informazioni.

Ma i titoli di questi giorni sono questi:

 

Bologna, ragazzo con problemi psichici muore in casa protetta: aperta inchiesta adnkronos

Muore in clinica durante una crisi psichica: indagati gli infermieri Bologna oggi

Una tragedia che ha visto morire un ragazzo di 20 anni ed erano coinvolti operatori sociosanitari che hanno richiesto la presenza del 118 appena visto l'aggravarsi delle condizioni cliniche ma non è stato sufficiente.

Ma poi proguiamo:

NAS scoprono finta scuola per infermieri Oggi notizie,

Il Mattino ieri titolava, Falsi diplomi infermieri... poi modificato in , falsi diplomi oss, scatta l'inchiesta...

Ora un errore può capitare ma se il corpo del testo parla di operatori, di oss perchè nel titolo metterci gli infermieri?

O è un atto di ignoranza "innocente" oppure c'è una volontà di dare false informazioni, che rientra in una palese la violazione del codice deontologico dei giornalisti che riporta:

Il dovere più pregnante del giornalista e caposaldo del diritto di cronaca è il dovere di verità, considerato sia dalla L. n. 69/1963 che dalla stessa Carta dei Doveri quale “obbligo inderogabile”.

Gli organi di informazione sono l'anello di congiunzione tra il fatto e la collettività.

Essi consentono alla collettività l'esercizio di quella sovranità che secondo l'art. 1 Cost. “appartiene al popolo”. Un'informazione che occulta o distorce la realtà dei fatti impedisce alla collettività un consapevole esercizio della sovranità. (tratto da La deontologia del giornalista)

Siamo su internet e siamo tutti a un passo di click, è ora di dire basta all'ignoranza se leggete qualche articolo palesemente scorretto, segnalatelo parlatene, facciamoci sentire.

 

 

 

 

 

{fcomment}

Log in to comment