Postato da manager il Giovedì, 10 luglio 2008 ore 12:07

Constatiamo l'avvenuta scomparsa del Ministero della Salute, in seguito alla finanziaria 2008, sentite condoglianze a tutti coloro che ci erano affezionati...

Il ministero della Salute scompare accorpato in un super ministero del lavoro, salute e politiche sociali, cosa avranno in comune.

Il ministero della Salute resta nominato nel sito web, da cui non si capisce bene cosa sia successo, ma se uno legge il profilo del nuovo Ministro Maurizio Sacconi legge che c'è un super ministero.

Ministero in cui ci sono tanti uffici, dipartimenti e chissa ...

Cosa Cambia forse nulla, ma io sono un nostalgico mi mancherà un Ministro su cui imprecare quando in reparto arrivavano delle circolari e ci toccava lavorare di più, mi mancheranno anche quelle comunicazioni firmate da un ministro che si occupava di problemi globali come la sars.

Insomma sono un nostalgico, essere un dipendente di un ospedale che era parte di un sistema salute nazionale che faceva capo ad una persona dava un senso di appartenenza, c'era un senso di leadership.

Adesso mi sembra ci sia solo un senso del potere.

Comunque i tempi sono cambiati.

Non è per entrare in meriti politici non è questo sito il posto della politica.

Ma è per dire che dobbiamo essere più vigili, capire cosa succede ci consente di lavorare meglio e con più serenità.

Capire che le procedure quelle carte che non si capisce come applicare sono importanti e che devono essere applicate e pretendere che lo siano.

Capire che ci saranno, anzi ci sono già, le Aziende Sanitarie, e che i sindacati dovranno svegliarsi per fare un contratto unico dato che le Aziende sono Aziende siano esse a capitale pubblico o privato.

Capire che un giorno saremo inevitabilmente noi o i nostri cari dall'altra parte e che in quel momento raccoglieremo i frutti di come abbiamo lavorato.

Non so Voi ma mi sembra di vivere in un film, come il Signore degli Anelli..

Gli eventi e i cambiamenti che viviamo oggi sono stati progettati e iniziati nel passato non so da che parte politica e non mi interessa ma non so in che direzione vanno e con quale scopo... e questo mi spaventa un po.

By

Franco

 

Log in to comment