Posta ellettronica certificata ne abbiamo bisogno?
Che cos'è a cosa ci serve e poi è un vantaggio o un rischio?
Un opportunità o un abuso di potere?

La posta elettronica certificata (PEC) è un email che tiene traccia e archivia presso terzi le informazioni che spedite.
Questo è molto in sintesi la PEC.
Per info tecniche suggerisco il link a wikipedia 

Per espandere la brevissima definizione che ho dato di PEC faccio un esempio pratico, la mia vecchia casella mail di tiscali la scaricavo con outlook sul mio pc e su tiscali non restava nulla, se volevo una conferma di lettura dovevo inserire con outlook l'apposita funzione e sperare che chi leggeva avesse voglia di spedirmi la risposta di avvenuta lettura, il valore legale di quella mail era considerato nullo, forse perchè non sapevano chi la scaricava o altro non so.

Adesso essendo infermiere libero professionista l'ENPAPI mi ha dato una casella mail PEC gratis, quando la uso invio mail che hanno la ricevuta di "consegna" in automatico dato che poi il fatto che sia stata consegnata e aperta non voglia dire che è stata letta.
Poi a riprova dell'avvenuta operazione la mail viene archiviata per 30 mesi presso terzi, nel mio caso aruba.
La PEC viene considerata valida a fini legali e accettata dalle pubbliche amministrazioni.

Ma è utile?
Dal lato pratico se devo scrivere e inviare informazioni confidenziali a un amico/a e meglio la mail tradizionale ma se devo mandare la domanda di iscrizione a un concorso è meglio la PEC che consente di fare tutto da casa e sapere in tempo reale dell'avvenuta ricezione.


La PEC è obbligatoria?
Tutti i cittadini possono richiederla in via facoltativa e averla ne stanno facendo una campagna promozionale anche in tv, ma quello che non capisco è l'obbligatorietà per i professionisti iscritti agli albi LINK 
Per adesso mi sembra che la legge sia stata semplicemente ignorata, speriamo in un chiarimento da parte dell'IPASVI.

Bibliografia:

CNIPA-PEC
wiki-pec
legalmail
Il sole 24 ore
IPASVI
ENPAPI

Pin It