annuncio pubblicitario

Avviso per 40 posti infermiere terapia intensiva, Bolzano

Se desideri lavorare in un ambiente moderno e altamente tecnologico con la possibilità di spaziare in vari ambiti professionali e di sviluppare le proprie capacità, sia nel quotidiano della professione che nel lungo periodo. Invia la candidatura online... Leggi tutto l'annuncio

sentenza

Il decreto scuola è legge, l'emendamento Campari (Lega) confluito all'interno del maxiemendamento al Decreto Scuola è stato votato alla camera.

Il regalo dei crediti ECM, a prima vista potrebbe essere interessante, invece nasconde un'ignoranza maestosa e gli unici che ci guadagnano sono le aziende sanitarie, pubbliche o private che siano.

 
L'emendamento è semplice e riporto:
I 50 crediti da acquisire, per l'anno 2020, da medici, odontoiatri, infermieri e farmacisti in qualità di dipendenti delle aziende ospedaliere, delle università, delle unità sanitarie locali e delle strutture sanitarie private accreditate o come liberi professionisti, attraverso l'attività di formazione continua in medicina (ECM), che costituisce requisito indispensabile per svolgere attività professionale, come disposto dall'articolo 16-bis del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e dalla legge 24 dicembre 2007, n. 244, si intendono già maturati da coloro che, in occasione dell'emergenza da COVID-19, abbiano continuato a svolgere la propria attività professionale” 
 
 L'emendamento inserito nella legge che riordina le scuole superiori per contrastare l'emergenza coronavirus, in realtà dimostra ignoranza e mancanza di rispetto verso i tanti professionisti impegnati nell'emergenza per affrontare il COVID-19 
Ignoranza intesa proprio nel termine di colui che ignora come dice wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Ignoranza:
L'ignoranza (dal latino ignorantia, a sua volta derivato dal privativo in e dal verbo greco gnorizein (conoscere) quindi letteralmente "mancanza di conoscenza") è la condizione che qualifica l'ignorante, colui che ha trascurato la conoscenza di determinate cose che si potrebbero o dovrebbero sapere.
 
Chi ha proposto l'emendamento è:
-un ignorante e dovrebbe spiegare quale ruolo ha avuto un odontoiatra nell'emergenza covid,
-un ignorante perché non riconosce l'importante ruolo dei tecnici di radiologia, dei tecnici di laboratorio e dei fisioterapisti nella riabilitazione respiratoria dei pazienti covid, 
-un ignorante perché la formazione andava premiata perchè è stata un fulcro nello scambio di conoscenze e si è tradotta in azioni che ogni giorno come infermieri mettevamo in pratica, 
-un ignorante perché non sa che la formazione dell'operatore che ha affrontato il COVID-19 non si è svolta sul campo ma grazie alle decine di corsi online sul COVID-19 per infermieri, medici, MMG e tutte le professioni e ci comprendiamo anche gli Operatori socio sanitari a cui l'ISS ha destinato un corso.
 
L'emendamento è anche irrispettoso e irriconoscente verso l'importante ruolo di medici e provider ecm che hanno favorito tempestivamente la condivisione delle conoscenze consentendo un'elevata qualità terapeutica e assistenziale. 
L'emendamento confonde esperienza con formazione mettendoli sullo stesso piano. Inoltre mostra la non conoscenza della differenza fra formazione scolastica e formazione continua (ECM), probabilmente il motivo del suo inserimento in un dl sulla scuola.
 
L'emendamento causa danni economici e sprechi enormi:
Come infermieri a fatica vediamo oltre i nostri interessi, ma attorno alla nostra formazione ruotano enti pubblici e aziende private che sono persone al lavoro e cosi abbiamo che:
-il sistema ECM AGENAS, si mantiene dalle tasse che ad ogni corso vengono versate, la perdita economica è già alta e sarà ancora più alta, la conseguenza sarà che i corsi nei prossimi anni ci costeranno ancora di più o semplicemente non riconfermeranno i tempi determinati,
-i provider privati, che organizzano corsi e convegni hanno perso soldi con i corsi non fatti e quindi centinaia di persone che non hanno lavorato e non lavoreranno,
-le aziende sanitarie, sono le uniche che potranno risparmiare i soldi destinati alla formazione degli infermieri (dubito che rimanderanno il convegno all'estero del Sig.Medico) e rimandare la cultura infermieristica al prossimo anno senza nemmeno dover investire in corsi FAD.
 
La Formazione ECM per gli infermieri si sta svolgendo online e non ci sono problemi per acquisire i crediti ECM e ad oggi tanti colleghi hanno già acquisito oltre i 50 crediti.
Ma per l'emendamento la formazione nel 2020 non vale la pena di acquisirla, eppure molti colleghi che hanno lavorato due mesi in covid e adesso hanno già ripreso l'attività normale e la formazione avrebbe uno spazio importante per favorire il rientro al reparto o in una nuova collocazione.
FNOPI ha investito nella formazione su fadinmed.it e adesso, quei soldi, le nostre tasse sono spesi per niente?
 
L'educazione continua in medicina (ECM) dei professionisti è attiva da quasi 20 anni ed integrata nel sistema di accreditamento perchè elemento strutturale della crescita dei servizi sanitari e va sostenuta. Gli infermieri con la formazione continua ECM hanno un elemento di crescita e qualità dell'assistenza clinica, la sua cancellazione non è a vantaggio degli infermieri. L'unica funzione che potrebbe avere questo emendamento è di favorire qualcuno o qualche azienda per qualche voto e se basta così poco per inserire emendamenti poteva chiedere per gli infermieri un aumento dello stipendio o un passaggio di livello.
 
Per saperne di più:
ingoranza DECRETO-LEGGE 8 aprile 2020, n. 22
 
Pin It
Accedi per commentare

pubblicità