Il malposizionamento, o una dislocazione riferita ad un CVC, si verifica dopo più giorni, quando ad un controllo radiologico l'apice del CVC/PICC non più in prossimità dell'atrio destro.

Il catetere si è malposizionato/dislocato quando l'apice si trova in un altra vena, giugulare, vena controlaterale, azygos o la mammaria, la possibilità che la dislocazione sia causa del flush può dare fastitio, ma essere responsabili richiede di sapere anche quando si fanno cose che comportano dei rischi.

C'è uno studio che offre una risposta certa.

L'articolo "Simultaneous Rapid Saline Flush to Correct Catheter Malposition: A Clinical Overview" di Elizabeth Natividad e Todd Rowe offre una risposta alla domanda:

può un flush causare il malposizionamento di un CVC?

Gli autori hanno (LINK) presentato come per ogni dislocazione esistono delle posizioni che il paziente deve assumere e dopo con un flush vigoroso si ottiene lo spostamento del CVC nella posizione corretta.

Gli autori hanno dimostrato, presenti RX del torace prima e dopo, che si può causare uno spostamento aumentando il volume e la pressione del fluido in uscita dall'apice.

L'obiettivo dell'articolo è mostrare che, presente un dislocamento, un infermiere o due, facendo due flush contemporaneamente possono riposizionare il CVC nella posizione corretta.

La pressione in uscita è in grado di spostare un CVC, un tubo di materiale plastico posto in un ambiente fluido, dal lato pratico la pressione in uscita si può aumentare come hanno fatto i colleghi con due siringhe in azione contemporaneamente, aumentando il volume e la spinta. Ma esiste un altra possibilità, a parita di volume in entrata, se c'è una riduzione della sezione del lume nell'apice si crea una maggior spinta in uscita.

Il concetto in realtà non è difficile e lo si conosce fin da bambini da quando in Estate c'era l'occasione di annaffiare con un tubo e riducendo la dimensione dell'apice di ottenevano degli spuzzi di diversi metri con una spinta elevata.

Quindi non si fanno più flush?

Certamente non cambierà nulla dal lato pratico, ma tu come lettore consapevole, adesso sai che se mentre fai un flush incontri una resistenza anomala e atipica per il tipo di CVC rispetto al solito, devi porti delle domande e fare ulteriori verifiche.

Nell'articolo su Elsevier (LINK) è possibile vedere le diverse miniature, l'articolo purtroppo è a pagamento.

L'abstract su JAVA (LINK)

 

picc flush

 

Log in to comment