2022 Gli infermieri del Nursind davanti alla Regione Emilia-Romagna

Pin It

Nursind ha indetto uno sciopero degli infermieri per iniziare a far prendere coscienza del fatto che esiste un'importante questione infermieristica da affrontare.

La carenza degli infermieri è stata accentuata dalla pandemia che ne ha richiesto un aumento del fabbisogno ma che non ci sono e nessuno sta prendendo iniziative a lungo termine per affrontare il problema prima del collasso del SSN.

Il 28 gennaio 2022 il Nursind ha indetto lo sciopero nazionale davanti alla regione Emilia-Romagna, si sono presentati gli infermieri del Nursind dell'E-R.

La mattina è iniziata con il discorso alla piazza del coordinatore regionale Nursind Renato Congedo, ricordando sia i problemi ma anche le possibilità della professione infermieristica.

Successivamente diversi media locali e nazionali hanno intervistato i sindacalisti per comprendere la questione infermieristica e "perchè gli eroi protestano".

In foto: Renato Congedo coordinatore Nursind E-R

2022 nursind intervista

In foto: Daniele Fera

Quindi, la possibilità da parte di tutti di presentare la questione infermieristica ai consiglieri che sono scesi ad incontrare gli infermieri.

2022 nursind consigliere

In foto: Valentina Castaldini e Antonella Rodigliano

2022 nursind consigliera 5 stelle

In foto: Piccinini Silvia e gli infermieri che espongono i problemi di una realtà lavorativa perennemente disastrata

 Quindi, i ringraziamenti da parte dei dirigenti sindacali di Nursind ai partecipanti.

2022 nursind scioper sindacalisti

Malgrado il freddo penetrante la mattinata è stata calorosa per la presenza di tanti colleghi che condividono la passione per una professione che può fare di più ma che si trova a dover affrontare gli stessi problemi da decenni ora ampliati dalla pandemia.