Il 18 e il 19 novembre si terrà a Bologna il congresso di due giorni dedicato allo scompenso cardiaco, accreditato ECM per infermieri.

Le domande del programma sono molto interessanti per una delle patologie che è la maggior responsabile delle cause di morte nel 2015.

L'infografica realizzata da Medigo è molto chiara.

Tratto dal deplian (LINK)

Lo scompenso cardiaco è diventato uno dei campi su cui si misurano i sistemi sanitari in considerazione del suo vasto impatto epidemiologico, della frequenza delle riospedalizzazioni e dell’elevato assorbimento di risorse.

Il presente Congresso intende fare il punto sulle più recenti esperienze dall’evoluzione della terapia dello scompenso cardiaco acuto, che necessita uno stretto monitoraggio clinico e strumentale, una gestione intensiva delle comorbidità e una disponibilità sempre più ampia di procedure invasive, fino al corretto uso delle indagini diagnostiche, compresi i biomarcatori, che, se non usati correttamente, possono dare risultati confondenti.

Verranno discusse le prospettive dei farmaci di introduzione più recente, compreso l’LCZ696, il trattamento elettrico delle aritmie, il ruolo dell’interventistica strutturale e dell’approccio cardiochirurgico.

Infine si parlerà di organizzazione in rete nella gestione del paziente cronico, attraverso un rapporto più maturo e biunivoco tra Ospedale e Territorio, finalizzato a garantire le pari opportunità a tutti.

In quest’ambito sarà effettuato un confronto tra la gestione del post-infarto e dello scompenso e saranno affrontate le problematiche relative all’aderenza ai farmaci e alle raccomandazioni. E si affronterà il futuro parlando del monitoraggio dei pazienti nell’era dello smartphone, che supera l’ormai obsoleto concetto di telemedicina, e del ruolo sempre più importante di tutti gli attori che lavorano sul territorio, non solo quello dei sanitari, ma anche dei caregivers e delle associazioni dei pazienti nella gestione di una patologia che ha importanti implicazioni sociali. 

La pagina web (LINK)

Il programma (LINK)

La scheda di iscrizione (LINK)

congresso scompenso cardiaco2016

 

 
 

 

 

 

Log in to comment