Infermieri influencer, chi sono?

Oggi sempre di più si sente parlare di influencer ma in questa categoria c'è tanto spazio e molti infermieri sono diventati un punto di riferimento per la società.

Molte definizioni di influencer sono invidiose e riduttive, spesso l'influencer viene dipinto come un "commerciante" che fa uno show per vendere; ma se osservi bene l'influencer è semplicemente una persona che spesso crea i propri contenuti (content creator) come, video, audio, immagini, articoli, mail, post, ecc e che aggregano gruppi di persone che ruotano attorno ai loro stessi interessi.

Chi è e cosa non è un influencer

Cosa non è un influencer sicuramente non è un'associazione o un istituzione, non uno che fa copia incolla di contenuti o post di uno stesso argomento, ma è una persona che si impegna ad offrire un qualcosa di originale, di unico e ci mette del suo.

L'influencer ha una sua crescita e nel tempo produce regolarmente contenuti di alto livello che richiedono competenze sull'argomento ma anche competenze tecnologiche riguardo alla conoscenza del media utilizzato e di internet.

L'influencer spesso ha un target di pubblico molto vasto perchè si rivolge a tutta la popolazione, mentre l'influencer infermiere si rivolge a due tipologie di persone, gli infermieri stessi e le persone con problemi di salute.

Questo rende l'idea che in termini di numeri non ci potranno mai essere paragoni fra un infermiere e uno che ha tematiche aperte a tutti dove il numero delle persone varia da diverse decine di migliaia a milioni, mentre per un infermiere avere migliaia di seguaci è già un buon risultato.

Come guadagnano gli influencer?

Il termine guadagno è una parola grossa per molti, dato che un influencer che usa youtube e fa video, ha atrezzature costose, fa un lavoro di pianificazione, redazione dei contenuti, realizzazione, pubblicazione e quindi divulgazione.

La rapida condivisione è il motivo per cui sono molto utilizzati i social, ma soprattutto si evitano i problemi di gestione di un sito web personale.

La ricompensa principale è spesso un grazie, mentre la ricompensa economica è poi legata alla conoscenza delle dinamiche di comunicazione su internet e delle opportunità che offre.

Le piattaforme social che consentono di creare community offrono diverse possibilità di avere un entrata attraverso:

  • i banner pubblicitari
  • gli abbonamenti, sui social
  • pagamento di un "biglietto" di ingresso a chatroom riservate
  • pubblicare link di affiliazione come quello di amazon che offre una ricompensa in caso di acquisti
  • mettere in evidenza i prodotti con il proprio brand, venduti da siti terzi
  • mettere in evidenza i sostenitori come gli iscritti a patreon, che pagano per sostenere il proprio creatore di contenuti

Le possibilità sono molte ma richiedono la conoscenza e la comprensione degli strumenti specifici offerti dai social e da internet.

I social che seguo di più sono youtube, facebook, instagram e twitter.

Youtube è un social con community forti che ruotano attorno agli yotuber, facebook è ottimo per la condivisione ma il continuo bombardamento di post che scorrono confonde e faccio fatica ad avere un influencer preferito, mentre instagram e twitter sono molto interessanti.

Ci sono molte piattaforme e il difficile è scegliere quella più adatta alle proprie capacità e al proprio pubblico.

Il ruolo dell'infermiere influencer è sempre più utile per rispondere alle domande ed entrano nel merito di aree specifiche, ad esempio:

  • nella comunicazione con gli aspiranti infermieri e con gli studenti
  • nella divulgazione verso patologie ed esami
  • nelle tecniche infermieristiche 
  • nei temi degli infermieri come il CCNL

Gli influencer infermieristici che seguo con piacere:

Seguire un influencer è una scelta personale e forse tu ne hai diversi, il mare di contenuti che forniscono i social possono fare si che io ne conosco alcuni e tu altri.

Due influencer che seguo per tematiche specifiche sono:

  • Ferdinando Iacuaniello, direttore di Nurse24, una voce fuori dal coro per le tematiche professionali.
  • Infine, l'ultimo non è infermiere, ma con il canale youtube fa molti video sugli accessi vascolari è il dott.Pittiruti del GAVECELT.

Se hai suggerimenti su altri influencer puoi scrivermi che li inserisco, franco@infermieriattivi.it 

 

Foto di Diggity Marketing da Pixabay

 

Formazione, corsi e FAD gratuiti

Domenica 12 maggio, in occasione del 19° Congresso Nazionale di ANIMO ho partecipato a...
Il Corso FAD gratuito da 1 credito ECM per infermieri e altri professionisti sanitari...

Studenti, letture specialistiche

15 Maggio Patologie
Introduzione L'ascite, dal greco "askos" che significa sacco, è una condizione medica...
03 Maggio Patologie
Neisseria meningitidis (il meningococco) è un batterio Gram-negativo che colonizza in...

Concorsi appena pubblicati