Dalla movimentazione manuale dei carichi alla movimentazione centrata sulla persona, l'associazione IGIEA svolge attività formativa in diversi settori sulla sicurezza sul lavoro, ma la movimentazione li ha visti impegnati in un percorso di ricerca e divulgativo veramente ammirevole.

 

 

La movimentazione è un fattore di rischio per il mal di schiena degli infermieri, se cercate online si trovano documenti che danno indicazioni varie ma hanno tutti una cosa in comune, un pacco statico, un cubo un quadrato o altro.

Ma nessun infermiere muove scatole come un facchino, allora forse è per questo che malgrado i corsi sulla movimentazione manuale i risultati non cambiano.

Cosa ci vuole per ridurre il rischio da movimentazione dei carichi, cosa c'è che non va deve aver pensato Massimo e la se la soluzione appare semplice, gli infermieri non spostano carichi ma persone. Da questa considerazione, richiamando il pensiero di C. Rogers, nasce appunto il modello della Movimentazione centrata sulla persona" (MCP).

Ma spesso dimostrare l'efficacia di una idea non è cosa semplice.

Massimo, Alessandro e i soci dell'IGIEA hanno iniziato un lungo lavoro di sperimentazione presso importanti aziende sanitarie e la collaborazione  con l'ISPSEL  ha consentito di fornire dati validati da terzi che si occupano di statistica per professione. (Slide del loro percorso).

Nel 2009 l'efficacia del modello della MCP è stata dimostrata per la prma volta e i risultati sono stati pubblicati proprio dall'ISPES sulla rivista ufficiale "Prevenzione Oggi" LINK

Ma avere un idea non bastava deve essere presentata e divulgata e quindi è stata presentata al congresso dell'IPASVI a Firenze nel febbraio 2009 ottenendo il riconoscimento di BUONA PRATICA INFERMIERISTICA  http://prevenzioneoggi.ispesl.it/documenti_catalogo/Fogli_contributi_2.pdf

Nello stesso anno la MCP ottiene anche il riconoscimenti di BUONA PRATICA da parte di AgeNaS  http://www.igiea.it/public/publicazioni/382.pdf

Ma se Viterbo il lazio stavano stretti ad un idea sono arrivati fino a Modena (LINK).

Nel 2010 dato che la movimentazione centrata sulla persona promuove il dialogo infermiere paziente e la valutazione infermieristica favorisce l'autonomia del paziente il progetto è stato proposto a cittadinanzattiva che ha fatto un bando di buone pratiche per il trentennale del tribunale dei diritti del malato.

La movimentazione centrata sulla persona inserita fra i quasi 140 progetti ammessi, LINK

L'associazione IGIEA http://www.igiea.it/ continua la sua attività di divulgazione pensando che la semplice idea che muovere un paziente non è muovere un oggetto meriti un approccio tecnico scientifico per dimostrarne la validità.

Complimenti a Massimo Ragonesi e a tutti i soci.

Pin It