linguedo monaco300x100

banner320X100

Associazione Infermieristica per lo Studio delle Lesioni CutaneeConcorso Nazionale: "l'assistenza e la passione" premio speciale infermiere Pietro Forte, la società scientifica AISLeC indice un Concorso Nazionale dal titolo “L’assistenza e la passione” per ricordare l’Infermiere Pietro Forte.

 

Tratto dal bando:

Il significato di questa scelta scaturisce dal principio che l’infermieristica coniuga risultati per la cura e la passione per il lavoro svolto. Gli strumenti fondamentali per lo sviluppo professionale riguardano sia la ricerca, in quanto misura le conoscenze prodotte e la capacità di tradurle in miglioramento della qualità dell’assistenza offerta ai cittadini, sia l’organizzazione come strumento per consentire l’applicazione delle migliori pratiche;

insieme, formazione, ricerca e organizzazione del lavoro, rappresentano gli elementi imprescindibili per migliorare la disciplina e la professione infermieristica e per applicare interventi assistenziali di documentata efficacia.

In questa prima edizione del Concorso Nazionale Pietro Forte, riservato agli iscritti AISLeC, è previsto un premio per il miglior progetto di ricerca o per il miglior progetto organizzativo. Il progetto vincente sarà presentato al prossimo congresso nazionale AISLeC 2015 e riceverà un contributo di 500 euro.

IL CONCORSO NAZIONALE: “L’ASSISTENZA E LA PASSIONE”. PREMIO SPECIALE INFERMIERE PIETRO FORTE - PRIMA EDIZIONE riservato agli iscritti AISLeC prevede che i candidati producano:

- un progetto di ricerca infermieristica concretamente attuabile in un qualsiasi ambito del wound care;

OPPURE

-un progetto organizzativo concretamente attuabile all’interno di un qualsiasi ambito in cui sia prevista attività assistenziale relativa al wound care.

Il progetto dovrà essere presentato secondo le modalità di seguito descritte.

1- Requisiti generali e specifici:

a. Il progetto di ricerca deve rispondere ai requisiti del metodo scientifico secondo il disegno di ricerca che deve essere coerente con il quesito clinico assistenziale (es. prevenzione, diagnosi, trattamento, prognosi, incidenza, prevalenza, ecc.).

b. Il progetto organizzativo deve prevedere un’analisi del tempo zero ed un miglioramento della qualità dell’assistenza/cura misurato e dimostrato con specifici indicatori (es. Audit, applicazione di un nuovo modello organizzativo, ecc.).

Possono partecipare al concorso:

Tutti gli iscritti AISLeC e l’elaborato deve essere presentato da un singolo partecipante che può essere portavoce di un gruppo.

2 - L'intento del Concorso Nazionale è di perseguire le finalità:

- rispetto della centralità degli assistiti;

- passione nella pianificazione ed erogazione delle cure;

- crescita professionale dimostrabili con risultati reali di beneficio per le persone con bisogni di salute.

I vincitori si impegnano ad attuare i progetti presentati (durante il congresso nazionale AISLeC 2015) e a presentare i risultati conseguiti applicando il progetto specifico dopo un annodalla presentazione:

per questo verrà dedicato uno spazio esclusivo nella giornata di premiazione che si svolgerà durante l’anno 2016.

3 - Termini per la presentazione della domanda e invio elaborato.

Il progetto di partecipazione al concorso, dovrà essere indirizzato alla Segreteria AISLeC Piazza della Chiesa 7 - 27010 S. Genesio ed Uniti (PV) e dovrà pervenire entro le ore 12 del 15 aprile 2015 al seguente indirizzo mail: segreteria@aislec.it

Il Progetto inviato non dovrà contenere elementi riconoscitivi all’interno della stesura pena l’esclusione:

l’anonimato è garantito dal fatto che la segreteria AISLeC filtrerà i progetti pervenuti senza specificarne la provenienza ed inviandoli in maniera anonima alla giuria esterna.

La Segreteria sarà l’unica tenutaria dell’identità dei partecipanti. Il termine stabilito per la presentazione dei progetti e degli elaborati è perentorio pertanto non saranno presi in considerazione i lavori che, per qualsiasi ragione, verranno presentati o spediti al di fuori del termine stabilito.

5 - Commissione esaminatrice

La Commissione esaminatrice, presiedute dal Presidente di AISLeC sarà composta da rappresentanti del Consiglio Direttivo, da Commissari esperti in Ricerca ed Organizzazione nominati dal Consiglio Direttivo.

6 - Valutazione e premiazione.

La valutazione dei lavori sarà effettuata considerando:

-il rispetto degli aspetti etico deontologici;

- la validità della metodologia scientifica o della metodologia operativa per i progetti organizzativi;

- fondamenti teorici della ricerca o dell’analisi organizzativa;

- l’operatività degli strumenti proposti;

- il congruo utilizzo delle risorse previste;

La graduatoria dei lavori idonei sarà formulata dalla commissione esaminatrice e approvata con apposito provvedimento. Il premio sarà conferito al progetto di ricerca migliore o al progetto organizzativo che si dimostri meglio concepito, con l’attribuzione immediata del 20% della somma a fondo perduto e, all’anno successivo, constatato l’avanzamento della ricerca stessa o dell’attuazione organizzativa, il restante 80%.

Per eventuali chiarimenti gli interessati potranno rivolgersi alla Segreteria AISLeC Piazza della Chiesa 7 - 27010 S. Genesio ed Uniti (PV) Tel. 340/1644020 Fax 0382/523203 E-mail: segreteria@aislec.it Web www.aislec.it

La Presidente Angela Peghetti

Per l'iscrizione all'AISLEC


Presentazione del concorso


Regolamento del concorso

Pin It