Nel panorama delle associazioni infermieristiche mancava un associazione dedicata ai liberi professionisti nel dicembre 2009 nasce a Roma AILPI.

L'associazione ha una rete di referenti regionali in questo modo è ben ramificata nel territorio.

L'associazione mette online materiali per comprendere gli aspetti fiscali e legali della professione.

Il sito ha una grafica molto simile a quella dell'Enpapi per adesso i contenuti sono pochi, ma crescerà.

La quota associativa per il 2010 è gratuita e quindi mi sono iscritto subito, vediamo come va.

Sono interessanti le dispense aspetti fiscali ,il parere libera professione e lavoro dipendente LINk e un modello di contratto d'opera LINK

Come libero professionista quello che mi manca è un analisi del costo orario che deve avere un libero professionista per non essere sottopagato e per non fare concorrenza sleale a un collega dipendente e chissa se l'associazione non riesca a risolvere questo gap.

L'associazione chiama a se i liberi professionisti ed ha molto da fare per rappresentarli dato che da quando il decreto Bersani è entrato in vigore i liberi professionisti sono stati lasciati a se stessi dai collegi che non hanno più aggiornato il nomenclatore tariffario, unica eccezione il collegio di Brescia LINK

Gestire un associazione è impegnativo e quindi complimenti a chi si è imbarcato in questa impresa, ma per dare forza a un associazione bisogna essere in tantissimi e quindi come liberi professionisti facciamo i nostri conti iscriversi gratis ok, ma poi ci conviene continuare e dare forza a un settore che rischia di andare sempre più in declino.

Franco Ognibene

 

Accedi per commentare