BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI
PER LA COPERTURA DI N° 3 (TRE) POSTI A TEMPO PIENO DI CUI N° 2 POSTI RISERVATI PER MILITARI DELLE FORZE ARMATE * NELLA FIGURA PROFESSIONALE DI INFERMIERE, CAT. C, LIVELLO EVOLUTO, PRIMA POSIZIONE RETRIBUTIVA.

 Tratto da bando:

1. Trattamento giuridico economico
Il trattamento economico annesso a detto posto è il seguente:
- stipendio annuo iniziale di Euro 14.988,00;
- assegno annuo Euro 2.892,00;
- indennità integrativa speciale Euro 6.445,90;
- indennità di vacanza contrattuale Euro 182,40;
- assegno per il nucleo familiare, se ed in quanto spettante, nella misura di legge;
- tredicesima mensilità;
- ogni altra indennità nei valori di legge e/o di contratto;
- ogni altra competenza accessoria prevista dalla vigente normativa;
- altri emolumenti previsti dagli accordi contrattuali in atto.
Lo stipendio e gli assegni suddetti sono gravati dalle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali, secondo le norme di legge.

2. Pari opportunità
Sono garantite pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro e per il trattamento sul lavoro, ai sensi del d.lgs. 11 aprile 2006, n. 198 “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna”, a norma dell’art. 6 della L. 28 novembre 2005 n. 246 e ss.mm.
3. Requisiti per l’ammissione al concorso
I requisiti prescritti per l’ammissione al concorso, che devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione, sono i seguenti:
età non inferiore agli anni 18;
cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o cittadinanza di altro Stato appartenente all’Unione Europea; viene derogato il possesso del requisito sopra citato per i familiari di cittadini dell’Unione Europea, anche se cittadini di Stati Terzi, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché per i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
non essere destituiti dall’impiego o licenziati da una pubblica amministrazione;
immunità da condanne penali che, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge, ostino all’assunzione ai pubblici impieghi;
regolare posizione nei riguardi degli obblighi militari (se esistenti per i concorrenti di sesso maschile);
idoneità fisica all'impiego con esenzione da difetti o imperfezioni che possono influire sul rendimento del servizio;
possesso del seguente titolo di studio: diploma di infermiere professionale o diploma universitario di infermiere o laurea in
infermieristica;
ed
iscrizione all’albo professionale.

Ulteriori requisiti per i cittadini che non hanno la cittadinanza italiana:
 godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
 avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

I candidati con titolo di studio conseguito all’estero devono ottenere il riconoscimento dell’equipollenza al corrispondente titolo italiano.
Ai sensi dell’art. 1 della L. 28.03.1991, n. 120, si stabilisce che la condizione di non vedente ai fini del presente bando, per le implicazioni professionali, costituisce causa di inidoneità.
Non possono essere assunti coloro che negli ultimi cinque anni precedenti all’assunzione siano stati destituiti o licenziati da una Pubblica Amministrazione per giustificato motivo soggettivo o per giusta causa o siano incorsi nella risoluzione del rapporto di lavoro in applicazione dell’art. 32 quinquies, del codice penale o per mancato superamento del periodo di prova nella medesima categoria e livello a cui si riferisce l’assunzione.
Per i destinatari del Contratto Collettivo Provinciale di Lavoro, comparto Autonomie Locali, l’essere stati oggetto, negli ultimi tre anni precedenti ad un’eventuale assunzione a tempo determinato, di un parere negativo sul servizio prestato al termine di un rapporto di lavoro a tempo determinato, comporta l’impossibilità ad essere assunti a tempo determinato, per le stesse mansioni.
Per l’ammissione al concorso è previsto il pagamento di una tassa di Euro 10,00 da effettuarsi mediante:
- accredito sul conto corrente intestato al Tesoriere dell’A.P.S.P. Centro Residenziale “A. Collini” – CASSA RURALE DI PINZOLO (IBAN  IT46M0359901800000000134056 ) – o versamento con vaglia postale, intestato al Tesoriere stesso, indicando la causale “Tassa concorso pubblico a n. 3 (tre) posti di Infermiere + nome e cognome”
La tassa non potrà in nessun caso essere rimborsata, anche nel caso di eventuale revoca del concorso stesso.


4. Modalità e termini di presentazione della domanda
La domanda di ammissione al concorso, redatta sull’apposito modulo allegato al presente bando, in carta libera ai sensi dell'art. 1 della Legge 23 agosto 1988 n. 370, firmata dal candidato con la documentazione allegata, dovrà pervenire entro:
le ore 12,00 del giorno giovedì 31 marzo 2016.

Scarica il bando dalla pagina web

http://www.apsp-pinzolo.it

Pin It

Newsletter Concorsi e Avvisi per infermieri

Se desideri essere aggiornato, iscriviti adesso.
Privacy e Termini di Utilizzo
Grazie