master online infermieri coordinamento
Se sei infermiere e desideri dare una spinta alla tua carriera, non c'è niente di meglio che iniziare un master di coordinamento. In base alla legge 43/2006, il Master universitario di coordinamento sanitario consente l'accesso alla funzione di coordinamento del reparto (ex caposala).
Questo ruolo nelle strutture sanitarie accreditate che siano pubbliche o private è ricoperto solo da professionisti in possesso di questo Master.

Quali sono i requisiti da possedere per accedere ad un Master di coordinamento sanitario?

In qualità di corso altamente specializzante, sia il master in modalità telematica che quello in aula, richiede agli studenti iscrivendi di possedere i seguenti requisiti:

  • possedere una laurea triennale nell'ambito disciplinare delle Professioni Sanitarie Infermieristiche e Professione Sanitaria Ostetrica (L/SNT1); Professioni Sanitarie della Riabilitazione (L/SNT2 ); Professioni Sanitarie Tecniche (L/SNT3 ); Professioni Sanitarie della Prevenzione (L/SNT4) unitamente al diploma di scuola secondaria di durata quinquennale;

  • altre lauree conseguite all'estero nei medesimi ambiti disciplinari, sottoposte ad una verifica dell'idoneità da parte della commissione esaminatrice;

  • partecipazione ad eventuali prove preselettive o al colloquio motivazionale.


Quali sono i contenuti dei Master?

Gli insegnamenti del Master di coordinamento sanitario sono ripartiti in materie teoriche e 500 ore di pratica, che sia laboratorio o tirocinio formativo sul campo, per un totale di 60 CFU sia per quanto riguarda i corsi online che i master in aula organizzati dalle Università Statali.
L'Università di Bologna ad esempio offre un master in Management per funzioni di coordinamento delle professioni sanitarie, erogato in presenza dove la frequenza è obbligatoria per il 70%. L'attività comprende esami teorici con contenuto attinente alle scienze umane, scienze sociali, scienze giuridiche e medico-legali, statistica sanitaria, organizzazione delle professioni sanitarie; accompagnate da numerose attività laboratoriali sul campo rispetto alla materia caratterizzante (laboratorio di organizzazione e management delle professioni sanitarie). Il Master è erogato dal dipartimento di scienze biomediche e neuromotorie e può ospitare un massimo di 40 iscritti.

Esistono master di coordinamento online?
Sì è sufficiente cercare "master infermieri online coordinamento" e ci sono molte offerte. Per coloro che desiderano seguire i corsi di perfezionamento da casa, consigliamo di dare un'occhiata al Master in coordinamento delle professioni sanitarie (MACOPS) dell'Università telematica LUM Jean Monnet (proposto in convenzione dal nostro sponsor).

Il corso è un Master di I livello online rivolto agli operatori sanitari che desiderino accrescere le proprie competenze nel coordinamento del personale sanitario assumendo una posizione di leadership; adottando allo stesso tempo strategie manageriali per la corretta applicazione delle regole aziendali alle strutture sanitarie.
Il Master online si svolge per una durata complessiva di 12 mesi e 1500 ore (comprensive delle 500 ore di tirocinio formativo).

Qual è il vantaggio di un master online?

  • fruibile da tutti: anche da chi non ha sempre la possibilità di recarsi in presenza a seguire le lezioni frontali, per problemi di spostamenti o di impegni lavorativi e personali;

  • erogabile in modo semplice ed efficace: la didattica telematica ha mostrato ad oggi numerosi vantaggi, tra cui la possibilità di rivedere le lezioni registrate nel miglior momento della giornata senza rimanere vincolati ad un orario fisso;

  • facile da seguire e da portare con sé: puoi ascoltare le videolezioni dovunque ti trovi, grazie alla possibilità di seguirle sia da computer che da tablet o addirittura da smartphone. Questo ti permetterà di non perderti nemmeno una lezione, perché potrai scaricarle e averle a disposizone offline;

  • facile essere aiutati: sono a disposizione dei tutor che ti aiuteranno costantemente in caso di problemi e difficoltà, inoltre potrai partecipare ai forum con i docenti e gli altri studenti.

Quali sono gli svantaggi di un master online?

In linea teorica non sembrano esserci svantaggi, ma è necessario tenere presente almeno tre aspetti:

1) sei in grado di sostenere diverse ore di videolezioni al giorno? 

I corsi hanno videolezioni sono più lunghe di una stagione della tua serie preferita, ma potrebbero non essere altrettanto appassionanti.

2) sei in grado di organizzarti il tempo e ritagliarti uno spazio giornaliero 4-8 ore al giorno all'interno di casa tua?

3) il tirocinio formativo, è il primo aspetto da organizzare, la sede direzionale di un master online non conosce la tua realtà e deve adottare delle convenzioni con la struttura dove farai il tirocinio, se la struttura è daccordo. 


Quali sono invece i vantaggi di un master di coordinamento in aula?

Chiaramente, la didattica in presenza ha sempre dei vantaggi preferenziali, tra cui:

  • rapporto diretto con i docenti: sarà possibile interagire più facilmente e in un ambiente protetto, in questo modo sarà più facile l'inserimento nel mondo pratico lavorativo;

  • discussione e problem solving immediato: l'assenza di mediazione telematica ti permetterà di affrontare i problemi di petto e sul campo, questo migliorerà le tue skills di comunicazione sia con i docenti che con gli altri studenti.

Quali sono gli svantaggi del master in aula?

L'unico svantaggio è la necessità di aggiungere le lezioni al lavoro e quindi si farà lezione al mattino e lavoro al pomeriggio se possibile, oppure si utilizzeranno i permessi del diritto allo studio.

Come è evidente, la modalità di erogazione dei master può cambiare a seconda delle tue preferenze.

Qualunque sia la modalità che sceglierai, in ogni caso il tuo master di coordinamento sanitario sarà altamente professionalizzante e ti permetterà di raggiungere uno step maggiore nella tua carriera professionale.

Il Master di coordinamento consente una crescita economica e quanto?

Quando sarà disponibile un incarico di coordinamento il possesso del master sarà uno dei requisiti, vedersi assegnato il coordinamento di un reparto. Il coordinamento di uno o più reparti ad oggi è uno dei lavori più impegnativi in sanità, perchè richiede capacità relazionali fra direzione e staff di reparto, con lo staff sanitario e di applicazione delle normative e delle procedure. L'incarico ha un indennità variabile a seconda delle scelte dell'ASL e dei premi di produzione maggiori di quelli dell'infermiere e ovviamente minori di quelli del dirigente. 

Il coordinatore oltre ad avere capacità deve avere disponibilità perchè le tecnologie di comunicazione moderne fanno si che sia sempre al lavoro (pratica scorretta) e tutti si rivolgano a lei/lui in ogni momento per risolvere qualsiasi cosa.

Foto di OpenClipart-Vectors da Pixabay