Ho letto nel forum che Alfonso è infermiere in un team PICC e quindi gli ho proposto questa mini intervista per saperne di più.

Alfonso com'è fatto un team PICC chi ci lavora, che ambienti occupate, sala operatoria o ambulatori?

Il PICC team può essere composto da infermierie e medici, questo dispositvo nasce per essere impiantato bedside....

E' chiaro che avere una sala dedicata, come nella nostra realtà, risulta essere davvero utile in termini di sicurezza, igiene e comfort sia per il paziente che per l'operatore.

- Seguitè solo ammalati oncologici o chiunque?

I pazienti deputati all'impianto di tale dispositivo sono sosprattutto quelli oncologici (i quali devono essere sottoposti a cicli chemioterapici), ma tale condizione non è esclusiva, infatti il nostro team ha incrementato l'attività d'impianto in modo esponenziale per numerose cliniche della nostra azienda, cioè ogni qual volta ci sia una condicio sine qua non relativa all'utilizzo di tale dispositivo (in letteratura sono ben descritte le condizioni essenziali che devono essere rispettate per poter impiantare un PICC).

 

 - La presenza del team ha favorito la conoscenza di questo accesso vascolare considerato il brutto anatroccolo?

 Devo dire che l'istituzione del nostro team, dopo un'iniziale "comprensibile" diffidenza da parte di colleghi infermieri e medici, ha favorito la conoscenza e quindi una corretta gestione di tale dispositivo. Vorrei sottolineare l'importanza che riveste una corretta gestione del dispositivo senza la quale anche la più eccelsa tecnica di impianto non ha alcuna valenza.

- Consiglieresti la formazione di altri team nelle ASL?

 Per quanto riguarda l'istituzione di vari team all'interno di una stessa asl ritengo non sia indispensabile in quanto si creerebbe scarsa uniformità di comportamenti (difformità di raccolta dati ecc...), ciò non toglie che il numero di professionisti costituente il team deve essere calcolato in base all'esigenze di servizio dell'asl stessa.

- Che suggerimenti daresti a chi si vuole avvicinare ai PICC?  Infine consiglierei a tutti i professionisti di seguire un corso di formazione riguardante PICC e Midline se non altro perchè in qualsiasi momento ci potremmo trovare a gestire tale dispositivo ormai presente in qualsiasi realtà sanitaria.

 Se questo tipo di formazione non è previsto nell'ordinamento didattico di base non significa che noi infermieri in qualità di professionisti non dobbiamo essere in grado di gestire tale dispositivo utile e a volte indispensabile al paziente per il suo processo di guarigione.

Grazie per la disponibilità.

Log in to comment