L'alfabetizzazione sanitaria e aderenza terapeutica è uno dei tanti temi presentati alla Conferenza Nazionale GIMBE 2017,relatori dell'evento direttori, medici specialisti ma questo argomento è stato presentato nella sezione "laboratorio Italia" dall'infermiera dott.sa Cristina Marasca.

Il titolo "Nei pazienti con BPCO il livello di alfabetizzazione sanitaria influenza la compliance terapeutica?" è stato sviluppato presentando lo studio realizzato dalla collega Cristina.

Lo studio è stato realizzato utilizzando una scala di valutazione della Health Literacy, argomento che è molto sentito a livello internazionale, tanto che nel sito Health Literacy Tool Shedu ci sono 129 scale.

Altra scala utilizzata nello studio la scala Morisky che ha degli item semplici:

1.Si è mai dimenticato di assumere i farmaci?

2. E’ occasionalmente poco attento nell’assunzione dei farmaci?

3. Quando si sente meglio, a volte, interrompe la terapia?

4. Quando si sente peggio, a volte, interrompe la terapia?

L'aderenza terapeutica in un paziente cronico è importante, una non aderenza una gestione del tipo "vedo come mi sento oggi" perde di efficacia ed è pericolosa,  ci sono studi sugli effetti di una scarsa aderenza terapeutica, nella relazione ne presenta alcuni:

-scarsa attività di prevenzione,

-scorretto utilizzo della terapia farmacologica,

-peggiore gestione della patologia cronica,

-aumento della mortalità.


Io purtroppo quest'anno non sono potuto andare alla conferenza ma è possibile vedere nel canale youtube GIMBE channel gli interventi e le relazioni al LINK e sono contento di vedere che una collega ha portato fra i big della sanità un bell'argomento, questo professionalmente parlando, ci fa onore.


La relazione della dott.sa Cristina Marasca:

 

fShare
17
Log in to comment