La Consociazione Nazionale delle Associazioni Infermiere/i (CNAI) da pochi giorni ha presentato la sua vision del codice deontologico.

L'effetto è stato una riscrittura seria del codice, ha creato una versione più incentrata sullo stato di salute e sulla crescita professionale.

Il comunicato della presidente CNAI Cecilia Sironi...

Il comunicato CNAI:

19 febbraio 2017

Gentili Colleghi, Presidenti di Associazioni infermieristiche e persone interessate,

Durante il Consiglio di amministrazione di CNAI congiunto con l’Assemblea dei Presidenti delle Associazioni regionali, delle Associazioni provinciali e dei Delegati dei Nuclei associativi, tenuto a Roma il 18 febbraio, si è deciso di cominciare a diffondere il contributo del Gruppo di esperti CNAI in ambito deontologico sulla bozza del nuovo codice elaborato da apposita Commissione nominata dalla Federazione nazionale dei Collegi IPASVI.

Ci auguriamo questo testo possa essere utile al dibattito, auspicando un ampio coinvolgimento degli infermieri italiani.

La consultazione, aperta il 6 febbraio, terminerà il 30 aprile 2017 e invitiamo tutti a far presente l’eventuale adesione a questo documento o a parti di esso nei feed-back da inviare tramite il proprio Collegio provinciale di appartenenza (per le indicazioni vedi http://www.ipasvi.it/attualita/nuovo-codice-deontologico-dell-infermiereal-via-la-consultazione-pubblica-tra-gli-iscritti-id2021.htm). Una sola precisazione tecnica: fra parentesi quadre sono stati messi i riferimenti alle precedenti edizioni dei Codici della Federazione nazionale dei collegi IPASVI, compresa la proposta del 2016, o altre fonti e commenti.

Ringraziando il Comitato centrale per la possibilità di intervenire in modo attivo in questa Consultazione, auguro a tutti buon lavoro.

La Presidente nazionale CNAI

Cecilia Sironi

(LINK diretto pagina web)

 

Il codice deontologico proposto da CNAI ha una struttura molto tecnica e formale e non assomiglia per niente alla prima bozza presente sul sito IPASVI, la traccia di discussione è completamente riscritta.

L'invito da parte di CNAI ai propri associati ad interagire con la piattaforma per inserire le modifiche proposte o per mettere le proprie è una delle prime richieste pubbliche di partecipazione ad una discussione professionale civile.

Quale che sia la nuova versione del codice deontologico CNAI da sempre impegnata a proporre argomenti di innovazione professionale è scesa in campo.

I prossimi dovrebbero essere i collegi provinciali, invitati dalla stessa FNC ad inviare osservazioni e commenti nella consultazione pubblica.

LINK IPASVI

Oggi come infermieri si discute molto, adesso c'è un salto di qualità, la consultazione pubblica, il dibattito aperto, sono elementi di innovazione per un cambiamento che è iniziato, e non si torna più indietro e la domanda sorge spontanea, ma noi siamo pronti?[module

Pin It
Accedi per commentare