Il concorso pubblico è stato pubblicato oggi sul BUR Veneto, essendo un concorso per un ente pubblico la domanda si potrà inviare solo dal giorno della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Il bando riporta tutte le indicazioni normative ed i passaggi che si dovranno fare per l'iscrizione, utile sapere anche che la preselezione che vedrà passare i primi 600 e che il diario uscirà il 1 settmbre, questo vuol dire che per luglio uscira la GU.

Un ultima osservazione, vero che il bando è per un infermiere, ma tutti gli altri saranno in una graduatoria da dove l'Azienda Ospedaliera di Padova farà le assunzioni a tempo indeterminato.

Tratto dal BUR Veneto: 

AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA, PADOVA Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato, di n. 1 posto di collaboratore prof.le sanitario - infermiere - categoria d livello iniziale - ruolo sanitario.

In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale è indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di:

N. 1 posto di COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO - INFERMIERE - Categoria D Livello iniziale - ruolo sanitario

Al predetto profilo professionale è attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dalle disposizioni legislative nonché dai vigenti Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro per il personale del Comparto Sanità.

Il presente bando è disciplinato dalle norme di cui al D.Lgs. 30 dicembre1992 n. 502 e s.m.i., al D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e s.m.i., al D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487 e s.m.i., al D.P.R. 27 marzo 2001, n. 220 nonché dalle disposizioni di cui ai CC.CC.NN.LL. del personale del Comparto Sanità e dalla normativa sul pubblico impiego in quanto compatibile.

Sono fatte salve, nei termini previsti dall’art. 3, comma 3, del D.P.R. n. 220/2001, le percentuali da riservare alle categorie di cui alla legge 12 marzo 1999, n. 68, nonché ad ogni altra vigente disposizione di legge in materia.

Ai sensi dell’art. 1014, comma 3 e 4 e dell’art. 678, comma 9, del D.Lgs. 66/2010, essendosi determinato un cumulo di frazione di riserva pari/superiore all’unità, il posto a concorso è prioritariamente riservato a un volontario delle FF.AA.

L’Azienda garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro e al trattamento sul lavoro, ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. n. 165/2001 e successive modificazioni ed integrazioni.

Per esigenze organizzative di questa Azienda, oltre che il percorso formativo specifico attivato in favore di ogni dipendente, si impone la stabilità del rapporto per i primi tre anni di servizio.

 

1.       REQUISITI PER L’AMMISSIONE

Ai concorsi sono ammessi i candidati dell’uno e dell’altro sesso in possesso dei seguenti requisiti:

Requisiti generali

  1. Cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, o loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadini di Paesi Terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato o di protezione sussidiaria (art. 38 D.lgs 165/2001);
  2. idoneità fisica all’impiego: al fine di garantire un’adeguata attività di assistenza nei confronti dell’utenza presso le Unità/Servizi articolati h. 24  è richiesta l’idoneità fisica incondizionata alle mansioni proprie del profilo in oggetto da svolgere presso le predette Unità/Servizi organizzati con il lavoro a turni 24 ore su 24. Le assunzioni saranno subordinate alla piena idoneità fisica all’impiego (anche assenza di limitazioni parziali)

L’accertamento di tale requisito – con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette – sarà effettuato da una struttura pubblica del Servizio sanitario nazionale, prima dell’immissione in servizio.

Requisiti specifici:

  1. Diploma universitario di Infermiere (D.M. n. 739/1994) o titoli equipollenti così come individuati dal D.M. 27/7/2000 (G.U. n. 191 del 17/08/2000) ovvero laurea I livello (L) di Infermiere (Classe n. 1 – Decreto Interministeriale 2/04/2001 – Suppl. ord. G.U. n. 128 del 5/06/2001).
  2. Iscrizione al relativo albo professionale. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi  dell’Unione Europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.

Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo nazionale di lavoro del Comparto Sanità.

I candidati che hanno conseguito il titolo di studio all’estero dovranno allegare idonea documentazione attestante il riconoscimento del proprio titolo di studio con quello italiano richiesto ai fini dell’ammissione, in conformità della vigente normativa nazionale e comunitaria.

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di ammissione al concorso.

Il difetto anche di uno solo di tali requisiti comporta la non ammissione al concorso.

2.       PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:

La domanda di partecipazione al concorso, dovrà essere ESCLUSIVAMENTE PRODOTTA TRAMITE PROCEDURA TELEMATICA, 

entro il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell'estratto del presente bando nella Gazzetta Ufficiale;

qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.

La procedura informatica per la presentazione delle domande sarà attiva a partire dal giorno di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del presente bando, per estratto, e verrà disattivata tassativamente alle ore 24.00 del giorno di scadenza per la presentazione della domanda. L'invio telematico della domanda dovrà pertanto avvenire entro le ore 24.00 della suddetta data; dopo tale termine non sarà più possibile effettuare la compilazione della stessa.

Il termine di cui sopra è perentorio e, pertanto, saranno esclusi dal concorso i concorrenti le cui domande non siano state inviate entro tali termini e secondo le modalità indicate al punto 3.

Dopo il suddetto termine non è ammessa la produzione di altri titoli o documenti a corredo della domanda e non sarà più possibile effettuare rettifiche o aggiunte.

La procedura di presentazione della domanda potrà essere effettuata 24 ore su 24 da qualsiasi postazione collegata alla rete internet.

La procedura di iscrizione on-line, di seguito riportata potrà subire delle variazioni considerato che questa Azienda Ospedaliera sta implementando un nuovo software di Gestione domande on-line WEB.

3.      PROCEDURA DI REGISTRAZIONE E DI COMPILAZIONE DELLA DOMANDA E DEI RELATIVI TITOLI PER LA PARTECIPAZIONE AL CONCORSO:

  1. collegarsi al sito www.sanita.padova.it
  2. accedere al link Concorsi e Avvisi  → Concorsi pubblici → Concorsi attivi e cliccare → Registrazione concorsi on-line: http://www.sanitapadova.iscrizioneconcorsi.it/
  3. Accedere alla pagina di registrazione ed inserire i dati richiesti; a seguito di questa operazione il programma invierà una e-mail al candidato con le credenziali provvisorie (Username e Password) di accesso al sistema di iscrizione dei concorsi on line;
  4. Collegarsi al link indicato nella email per modificare la Password ed ottenere quindi la registrazione;
  5. Ricollegarsi al portale www.sanitapadova.iscrizioneconcorsi.it e dopo aver inserito Username e Password sarà visibile l'elenco dei concorsi attivi, il candidato pertanto deve cliccare sull’icona corrispondente al concorso al quale intende iscriversi;
  6.  Accede così alla schermata di inserimento della domanda dove dovrà dichiarare il possesso dei requisiti generali e specifici di ammissione.
  7. Dovrà proseguire con la compilazione delle ulteriori pagine di cui si compone il format che consentono l’indicazione di ulteriori titoli da dichiarare o 
    Servizi presso ASL/P.A./Attività didattica/Corsi di aggiornamento/Pubblicazioni/ecc.).
  8. Le stesse pagine possono essere compilate in più momenti, il candidato può accedere a quanto caricato e modificare/aggiungere/correggere/cancellare i dati inseriti fino a quando non conclude la compilazione cliccando su "Conferma e invia iscrizione";
  9. Il candidato riceverà una mail di “conferma di avvenuta iscrizione”, con allegato pdf della domanda che dovrà essere stampata, conservata e firmata.

Si precisa che l’invio in formato cartaceo di ulteriore documentazione non richiesta dal presente bando non verrà presa in considerazione ai fini della valutazione dei titoli.

Si suggerisce di leggere attentamente LE ISTRUZIONI per l'uso della procedura di cui sopra presenti sul sito di iscrizione.

Le richieste di assistenza tecnica conseguenti all’erroneo utilizzo della presente procedura verranno soddisfatte compatibilmente con le esigenze operative dell’ufficio concorsi, e comunque NON POTRANNO ESSERE SODDISFATTE IL GIORNO di scadenza dei termini per la presentazione delle domande di concorso e nei due giorni antecedenti detta scadenza.

Nella compilazione della domanda on-line, devono essere dichiarati, altresì, i titoli che il candidato ritiene opportuno ai fini della valutazione di merito e della formazione della graduatoria.

Nella domanda, da inoltrare con le modalità di cui al punto 3 del presente bando, l'aspirante dovrà compilare, sotto la sua personale responsabilità ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, tutti i campi del Modulo di iscrizione on line.

Contributo per la partecipazione al concorso

Per la partecipazione al concorso il candidato dovrà versare a titolo di contributo, non rimborsabile, la somma di € 10,00, a favore di Azienda Ospedaliera di Padova, per i costi che verranno sostenuti per l’espletamento delle prove, da effettuarsi mediante bonifico bancario presso la Banca Monte dei Paschi di Siena, via VIII Febbraio, 5 - 35122 Padova - IBAN IT69C0103012134000001100168 indicando nella causale: “Cognome e nome e Contributo concorso Infermiere”

Il candidato dovrà, quindi, presentarsi con copia della e-mail di iscrizione al concorso, della domanda firmata, unitamente al documento di riconoscimento con relativa fotocopia e ricevuta del contributo di partecipazione al concorso, ai fini del perfezionamento della domanda.

L'Amministrazione declina sin d'ora ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte degli aspiranti, o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell'Amministrazione stessa.

Il candidato deve rendere note le eventuali variazioni di domicilio che si verifìchino durante la procedura concorsuale e fìno all'esaurimento della stessa, comunicandole al seguente indirizzo: procedure.concorsuali@aopd.veneto.it

4.      DOCUMENTAZIONE DA INVIARE A MEZZO POSTA

Il candidato dovrà inviare in formato cartaceo SOLO la seguente documentazione:

  • documentazione comprovante i requisiti previsti al punto 1) del presente bando che consentono ai cittadini non italiani/europei di partecipare al presente concorso (documento permesso di soggiorno).
  • documentazione attestante l'equivalenza ai titoli italiani del proprio titolo di studio conseguito all'estero;
  • copia delle eventuali pubblicazioni possedute e già dichiarate nel format on line (la vigente normativa richiede siano edite a stampa) unitamente a dichiarazione di loro conformità all'originale (a tal fine il candidato può utilizzare il "modello di dichiarazione sostitutiva di certificazione e sostitutiva dell'atto di notorietà" disponibile su “Concorsi e Avvisi”-  Modulistica;
  • documentazione probatoria relativa al diritto alla riserva dei posti e/o alla precedenza, ai sensi art. 5 del dpr 9.5.94 n .487 e s.m.i.
  • documento probatorio relativo alla riserva, in qualità di volontario delle FF.AA., ai sensi dell’art. 1014, comma 3 e 4 e dell’art. 678, comma 9, del D.Lgs. 66/2010;
  • documentazione probatoria, del candidato con disabilità che abbia dichiarato nella domanda on line di avere necessità di ausili e/o tempi aggiuntivi, in relazione alla propria disabilità per l'espletamento delle prove d'esame, ai sensi dell'art. 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, con allegata adeguata certificazione medica rilasciata da struttura Sanitaria abilitata. Il mancato invio della richiesta comporterà la perdita del beneficio. Tale precisazione è richiesta solo ai candidati portatori di handicap, ai sensi della L. 5/02/1992 n. 104.
  • certificazione medica, rilasciata da una struttura sanitaria abilitata, comprovante lo stato di handicap denunciato dal candidato, che abbia dichiarato nella domanda on li ne di essere persona handicappata affetta da invalidità uguale o superiore all'80%. In tal caso il candidato avrà diritto all'esonero dalla prova preselettiva, come previsto dall'art. 20, comma 2 bis, della Legge 5 febbraio 1992, n. 104, come modificato dal Decreto Legge del 24 giugno 2014, n. 90 il quale prevede che "la persona handicappata affetta da invalidità uguale o superiore all'80% non è tenuta a sostenere la prova preselettiva.
  • La suddetta documentazione dovrà pervenire entro il termine di presentazione delle candidature prevista dal presente bando.

    Si precisa che l’invio in formato cartaceo di ulteriore documentazione non richiesta dal presente bando non verrà presa in considerazione ai fini della valutazione.

    5.      MODALITA' DI PRESENTAZIONE DOCUMENTAZIONE INTEGRATIVA

    Per la presentazione della sopra citata documentazione (punto 4 del bando) sono ammesse le seguenti modalità:

  • presentazione a mano in busta chiusa entro la scadenza del bando indirizzata al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Padova, Protocollo Generale dell’Azienda stessa  Via Giustiniani 2,  35128 PADOVA, specificando sul frontespizio della busta il concorso per il quale si è inoltrato la domanda, inserendo nella busta una lettera di accompagnamento ovvero la copia della domanda firmata che questo sistema genera al termine dell’inserimento.  L'orario di apertura dell'Ufficio Protocollo è il seguente: dal lunedì al giovedì dalle 9,00 -13.00 - 14.30 – 17.00 venerdì 8.30 – 14.00
  • spedizione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento. In tal caso fa fede la data di spedizione comprovata dal timbro a data dell'ufficio postale accettante. Sul frontespizio della busta, oltre al mittente il candidato deve indicare il concorso per il quale si è inoltrato la domanda.
  • COSTITUISCONO MOTIVI DI ESCLUSIONE

  • La mancanza dei requisiti generali e specifici richiesti dal presente bando di concorso.
  • La presentazione della domanda con modalità diverse da quelle previste dal presente bando.
  • Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio.

    L’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.

    6.         VALUTAZIONE DEI TITOLI

    I titoli sono valutati dalla Commissione esaminatrice, ai sensi delle disposizioni di cui agli artt. 11, 20, 21 e 22 del D.P.R. n. 220/2001.

    Ai sensi dell’art. 8 del predetto decreto, le Commissioni per i titoli dispongono di punti 30. I punti sono così ripartiti:

    1. titoli di carriera                                                                          max p. 15
    2. titoli accademici e di studio                                                       max p.   4
    3. pubblicazioni e titoli scientifici                                                   max p.   3
    4. curriculum formativo e professionale                                        max p.   8

    Titoli di Carriera (max punti 15)

  • Sono valutati i servizi resi presso le unità sanitarie locali, le aziende ospedaliere, gli enti di cui agli artt. 21 e 22 del D.P.R. n. 220/2001 e presso altre pubbliche amministrazioni, nel profilo professionale a concorso o in qualifiche corrispondenti. Il servizio reso nel corrispondente profilo della categoria inferiore o in qualifiche corrispondenti è valutato con un punteggio non superiore al 50% di quello reso nel profilo relativo al concorso.
  • I periodi di servizio prestati a tempo parziale sono valutati proporzionalmente all’orario di lavoro previsto dal contratto collettivo. I periodi di servizio omogeneo sono cumulabili, le frazioni di anno sono valutate in ragione mensile considerando, come mese intero, periodi continuativi di giorni trenta o frazioni superiori a quindici giorni. In caso di servizi contemporanei è valutato quello più favorevole al candidato.

    Titoli Accademici e di Studio (max punti 4)

  • I titoli accademici e di studio sono valutati con un punteggio attribuito dalla commissione con motivata relazione, tenuto conto dell’attinenza dei titoli posseduti con il profilo professionale da conferire.
  • Pubblicazioni e Titoli scientifici (max punti 3)

  • Le pubblicazioni e i titoli scientifici sono valutati con motivata relazione, tenuto conto dei criteri stabiliti dall’art. 11 del DPR 220/2001.
  • Curriculum Formativo e Professionale (max punti 8)

  • Sono valutate le attività professionali e di studio formalmente documentate non riferibili a titoli già valutati nelle precedenti categorie, idonee ad evidenziare, ulteriormente, il livello di qualificazione professionale acquisito nell’arco della carriera e specifiche rispetto alla posizione funzionale da conferire, nonché gli incarichi di insegnamento conferiti da enti pubblici. In tale categoria rientrano anche i corsi di formazione e di aggiornamento professionale qualificati con riferimento alla durata e alla previsione di esame finale. Il punteggio attribuito dalla commissione, adeguatamente motivato, è globale.
  • I periodi di effettivo servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma, prestati presso le Forze armate sono valutati con i corrispondenti punteggi previsti per i concorsi disciplinati dal più volte citato D.P.R. n. 220/2001 per i servizi presso pubbliche amministrazioni ove durante il servizio abbia svolto mansioni riconducibili al profilo a concorso, ovvero con il minor punteggio previsto dal presente decreto per il profilo o mansioni diverse ridotto del 50%.

    7.       COMMISSIONE ESAMINATRICE PRESELEZIONE E PROVE D’ESAME

    La Commissione esaminatrice, nominata dal Direttore Generale, sarà costituita come stabilito dal combinato disposto di cui agli artt. 6 e 44 del D.P.R. n. 220/2001.

     

    PRESELEZIONE

    Nel caso di un elevato numero di candidati l'Azienda può stabilire che le prove di esame (scritta/pratica/orale) siano precedute da forme di preselezione, predisposte anche da ditte esterne, specializzate in selezione del personale.

    IL CANDIDATO DEVE PROVVEDERE A CONSERVARE E CONSEGNARE IN OCCASIONE DELLA PRESELEZIONE:

  • STAMPA DELLA DOMANDA IN PDF FIRMATA
  • STAMPA DELLA E-MAIL DI AVVENUTA ISCRIZIONE AL CONCORSO
  • DOCUMENTO DI IDENTITA’ VALIDO CON RELATIVA FOTOCOPIA
  • RICEVUTA ORIGINALE DEL CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO DI EURO 10,00
    1. l'assenza di un candidato nell'ora stabilita di convocazione ne determina l'esclusione dal concorso.
    2. la preselezione deve essere scritta e consisterà nella risoluzione, in un tempo predeterminato, di appositi quiz a risposta multipla vertenti nelle stesse materie oggetto del presente concorso e indicate nel bando;  
    3. la quantificazione e la predisposizione dei quesiti da porre ai candidati spetterà alla commissione con le seguenti  modalità:
  • per ogni risposta esatta punti 1
  • per ogni risposta errata  punti 0
  • per ogni risposta non data punti 0
    1. saranno ammessi a sostenere le ulteriori fasi del concorso i primi 600 candidati (più eventuali pari merito) in base all'ordine decrescente della graduatoria che scaturirà dalla valutazione della prova preselettiva
    2. di tutte le fasi della procedura di preselezione viene redatto apposito verbale, che poi diviene parte integrante della procedura di selezione principale.
    3. Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale di merito.

    La mancata presentazione del candidato a tale prova comporta l'esclusione dal concorso

    Solo i primi 600 candidati (più eventuali pari merito) che supereranno la fase di preselezione verranno ammessi alle successive fasi del concorso.

    PROVE D’ESAME

    Le prove d’esame (artt. 8-43) sono le seguenti:

    Prova scritta (max p. 30):

    svolgimento di un tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica sulle materie relative a:

  • Infermieristica Clinica relativamente alle aree ospedaliere e territoriali (Medicina e Chirurgia Generale e Specialistica, Area Critica, Assistenza domiciliare, Cure palliative, etc.)
  • Modelli assistenziali infermieristici: teoria e metodologia
  • Sicurezza del lavoro
  • Materie sanitarie propedeutiche all'esercizio professionale: anatomia/fisiologia, patologia generale e specifica, farmacologia.
  • Statistica sanitaria
  • Legislazione sanitaria
  • Prova pratica (max p. 20):

    consistente nell’esecuzione di tecniche specifiche o nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta.

    Prova orale (max p. 20):

    vertente sull’approfondimento delle materie oggetto della prova scritta nonché su elementi di informatica e sulla verifica della conoscenza, almeno a livello iniziale, di una delle seguenti lingue straniere: inglese o francese o tedesco o spagnolo.

    DIARIO PROVE:

    LE DATE E LE SEDI DELLA PRESELEZIONE, DELLE PROVE SCRITTA, PRATICA ED ORALE, SARANNO PUBBLICATE L’ 01/09//2017 SULLA GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA – 4° SERIE SPECIALE -“CONCORSI ED ESAMI” E NEL SITO AZIENDALE www.sanita.padova.it, NELLA SEZIONE CONCORSI E AVVISI - CALENDARI E ESITI PROVE.

    TALE COMUNICAZIONE SARA’ PUBBLICATA NON MENO DI QUINDICI GIORNI PRIMA DELL’INIZIO DELLE PROVE MEDESIME.

    LA PUBBLICAZIONE AVRÀ VALORE DI NOTIFICA A TUTTI GLI EFFETTI E, PERTANTO, I CANDIDATI CHE NON AVRANNO RICEVUTO ALCUNA TEMPESTIVA COMUNICAZIONE DI ESCLUSIONE DAL CONCORSO SONO TENUTI A PRESENTARSI, SENZA ALCUN PREAVVISO, NELLA SEDE, GIORNO E ORA INDICATI.

    Per aver accesso all’aula degli esami i candidati ammessi a sostenere la prova dovranno esibire idoneo documento di riconoscimento provvisto di fotografia.

    In relazione al numero dei candidati la commissione può stabilire l’effettuazione della prova orale nello stesso giorno di quello dedicato alla prova pratica. In tal caso la comunicazione della avvenuta ammissione alla prova stessa sarà dato al termine della effettuazione della prova pratica.

    Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 21/30.

    Il superamento della prova pratica e della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 14/20.

    L’ammissione alla prova pratica è subordinata al conseguimento, nella prova scritta, del punteggio minimo previsto.

    L’ammissione alla prova orale è subordinata al conseguimento, nella prova pratica, del punteggio minimo previsto.

    I candidati che non si presenteranno a sostenere le suddette prove concorsuali nei giorni, nell’ora e nella sede stabilita, saranno dichiarati esclusi dal concorso, qualunque sia la causa dell’assenza anche se non dipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.

    PER ESIGENZE DI ECONOMICITÀ E SPEDITEZZA DELLA PROCEDURA, L’AZIENDA PROCEDERA’ ALLE VERIFICHE DEI REQUISITI DI ACCESSO ALL’IMPIEGO SOLO DOPO LA CHIUSURA DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE ESAMINATRICE: I CANDIDATI INSERITI NELLA GRADUATORIA DI MERITO, CHE RISULTINO PRIVI DEI REQUISITI PRESCRITTI DAL BANDO SARANNO ESCLUSI DALLA PROCEDURA E NON VERRANNO INSERITI NELLA GRADUATORIA FINALE.

    8.       GRADUATORIA, TITOLI DI PRECEDENZA E PREFERENZA

    Al termine delle prove d’esame, la Commissione esaminatrice formula la graduatoria di merito dei candidati.

    E’ escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito, in ciascuna delle prove d’esame, la prevista valutazione di sufficienza.

    La graduatoria di merito è formata secondo l’ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, con l’osservanza, a parità di punti, delle preferenze previste dall’art. 5 del D.P.R. n. 487/1994 e successive modificazioni. Per quanto riguarda la riserva dei posti, sono fatte salve le vigenti disposizioni di legge in materia.

    Il Direttore Generale dell’Azienda, riconosciuta la regolarità degli atti del concorso, provvede con propria deliberazione all’approvazione della graduatoria e alla dichiarazione dei vincitori.

    La graduatoria sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto.

    9.       ADEMPIMENTI DEL VINCITORE CONFERIMENTO DEL POSTO

    Il candidato dichiarato vincitore sarà invitato dall’Azienda Ospedaliera ai fini della stipula del contratto individuale di lavoro, a presentare i documenti corrispondenti alle dichiarazioni rese nella domanda e i documenti richiesti per l’assunzione, entro 30 giorni dalla data di comunicazione, a pena di decadenza nei diritti conseguenti alla partecipazione al concorso stesso.

    L’Azienda, verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto nel quale sarà indicata la data di presa servizio. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio.

    Scaduto inutilmente il termine fissato per la presentazione della documentazione, non si darà luogo alla stipulazione del predetto contratto.

    E’, in ogni modo, condizione risolutiva del contratto, senza obbligo di preavviso, l’annullamento della procedura concorsuale che ne costituisce il presupposto.

    La conferma dell’assunzione, a tutti gli effetti, sarà acquisita dopo il superamento con esito favorevole del periodo di prova, pari a mesi sei, che non può essere rinnovato o prorogato alla scadenza.

    10.     INFORMATIVA EX ART. 13 D.LGS. 196/2003 (CODICE PRIVACY)

    L’Azienda, in qualità di titolare del trattamento dei dati personali, nella persona del Direttore Generale pro-tempore, La informa che i dati personali ed eventualmente sensibili, raccolti con la domanda di partecipazione al concorso pubblico saranno trattati esclusivamente per lo svolgimento delle procedure descritte nel bando, finalizzate alla predisposizione della relativa graduatoria, nonché per i controlli, previsti dall’art. 71 del DPR 445/2000, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni o di atti di notorietà.

    I dati saranno trattati dagli incaricati dell’ufficio responsabile della procedura e dai membri della commissione giudicatrice all’uopo nominata, sia su supporto cartaceo che con l’ausilio di strumenti elettronici, nel rispetto delle regole previste dal codice privacy.

    Nell’evidenziare che il conferimento all’Azienda dei dati personali ed eventualmente sensibili richiesti, ha natura obbligatoria, si precisa che il mancato conferimento degli stessi comporterà l’esclusione dal concorso pubblico.

    Completata la procedura concorsuale, la documentazione presentata dai candidati potrà essere ritirata, previa richiesta da presentare all’ufficio responsabile della procedura concorsuale, a partire dal centoventunesimo giorno successivo alla pubblicazione della graduatoria all’albo dell’Azienda, salva l’ipotesi in cui siano stati presentati ricorsi per l’annullamento della procedura stessa.

    L’eventuale trattamento di dati idonei a rivelare lo stato di salute potrà avvenire nei casi specifici in cui il candidato presenti una causa di preferenza ovvero appartenga a categorie protette o chieda il rispetto delle condizioni sulla parità di accesso ai concorsi pubblici.

    L’Azienda informa, infine, che in qualità di interessato al trattamento, potrà esercitare in qualsiasi momento i diritti previsti dall’art. 7 del D.Lgs. 30/06/2003, n. 196, tra i quali: accedere ai propri dati, richiederne la modifica o la cancellazione oppure opporsi in tutto o in parte al loro utilizzo per motivi legittimi – presentando apposita istanza al responsabile del trattamento dei dati, nella persona del Direttore della U.O.C. Risorse Umane.

    11.     NORME FINALI

    Ferme restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, qualora dal controllo sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese dai concorrenti emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera (art. 75).

    L’Azienda si riserva la facoltà di prorogare, sospendere o revocare il presente concorso o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessità o l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.

    Con la partecipazione al concorso, è implicita da parte dei concorrenti l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando, nonché di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle Unità Sanitarie Locali e/o Aziende Ospedaliere.

    Il testo del presente bando è disponibile sul sito internet www.sanita.padova.it nella sezione “Concorsi e Avvisi”

    Per informazioni rivolgersi alla UOC Risorse Umane/Procedure Concorsuali – Via  Giustiniani 2 – 35128 Padova – Telefono 049/821.3938 dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

    Il Direttore Generale

    Dott. Luciano Flor

     

    Tratto dal BUR Veneto (LINK)

    LINK AO Padova

     

    Vedi i concorsi ancora aperti, sfoglia la categoria Concorsi e avvisi per Infermieri, coordinatori e dirigenti

    Guarda gli ultimi volumi per i test dei concorsi su Amazon (LINK)

     

    Pin It

    Iscriviti alla Newsletter Concorsi e Avvisi

    Se desideri essere aggiornato, iscriviti adesso.
    Privacy e Termini di Utilizzo
    Grazie