L'Azienda Ospedaliera di Perugia pubblica un avviso di mobilita’ volontaria regionale ed interregionale per titoli e colloquio per la copertura a tempo indeterminato di n. 101 posti di collaboratore professionale sanitario - infermiere cat. “d” subordinando la copertura di n. 5 posti alla prescritta autorizzazione regionale.

Il bando della mobilità tratto dal sito web.


Ai sensi del D.Lgs. 30 marzo 2001 n. 165, art. 30, comma 2-bis, come modificato e integrato dal D.Lgs. 27 ottobre 2009 n. 150, art. 49, comma 1); del D.L. 24 giugno 2014 n.90, art. 4, comma 1, convertito in Legge n. 114 dell’11 agosto 2014 e in applicazione al regolamento aziendale approvato con deliberazione del Direttore Generale 24 marzo 2010 n. 376, si rende noto che l’Azienda Ospedaliera di Perugia, intende ricoprire, mediante mobilità volontaria, di n. 101 posti di Collaboratore Professionale Sanitario Infermiere Cat. “D”, di cui n. 5 subordinati all’acquisizione dell’autorizzazione regionale ai sensi dell’art. 83 della Legge Regionale 9 aprile 2015 n. 11 e della Legge 412/91, art. 4, comma 8, fermo restando che, in caso di mancata autorizzazione si procederà alla copertura di soli 96 posti. (Atto deliberativo del Direttore Generale n. 276 del 09/02/2017). Per la copertura dei suddetti posti sono richieste comprovate competenze:

Esperienza e competenza professionale maturate presso strutture assistenziali ospedaliere di medio-alta specialità, in discipline medico-chirurgiche ad alta specialità e in area critica, adulto e neonatale.

REQUISITI DI AMMISSIONE:
Possono partecipare a tale avviso i dipendenti in servizio a tempo indeterminato delle aziende sanitarie pubbliche ed enti del comparto di cui al CCNQ del 2 giugno 1998, con inquadramento nel profilo di cui al presente avviso, anche se non hanno ancora superato il periodo di prova, fermo restando che in caso di trasferimento, il periodo di prova dovrà essere completato presso questa presso Azienda.
La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice secondo l’allegato schema, datata, firmata (senza necessità di autentica della firma), deve essere indirizzata al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, Piazzale Giorgio Menghini 8/9 – 06132 PERUGIA, dovrà essere inoltrata entro e non oltre il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione della presente selezione sul sito aziendale www.ospedale.perugia.it . Qualora detto termine cada in un giorno festivo, lo stesso è prorogato al primo giorno successivo non festivo.

N.B.: Le domande eventualmente inoltrate prima della pubblicazione del presente avviso devono essere rinnovate entro i termini indicati dal presente bando.
La domanda e la documentazione allegata devono essere inoltrate esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) personale del candidato, esclusivamente all’indirizzo aosp.perugia@postacert.umbria.it. Non sarà ritenuto valido, con conseguente inammissibilità dei candidati alla procedura, l’invio delle domande e della relativa documentazione tramite consegna a mano all’Ufficio Protocollo dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, oppure mediante spedizione tramite raccomandata AR a mezzo servizio postale o privato ovvero mediante posta elettronica semplice/ordinaria, anche se effettuata all’indirizzo di posta certificata sopra indicato, ovvero l’invio tramite PEC intestate ad altre persone fisiche o giuridiche. Si raccomanda di specificare nell’oggetto della PEC il riferimento alla presente selezione:
#CON#MBINFERM022017#C:COGNOME#N:NOME#D:GG-MM-AAAA#
Esempio di compilazione del candidato Delle Piane Carlo Maria nato il 03-12-1984:
#CON# MBINFERM022017#C:DELLE PIANE#N:CARLO MARIA#D:03-12-1984#
La domanda e i relativi allegati dovranno essere scansionati ed inviati esclusivamente nel formato PDF, inserendo tassativamente tutti i documenti in un unico file di massimo 4 MB. La domanda e i documenti non possono essere inviati con file archivio .zip, .rar, etc. In caso di file PDF ottenuti da scansioni, si consiglia, per limitare la dimensione degli allegati, di impostare lo scanner ad una risoluzione massima di 100dpi. Si precisa che i documenti che giungeranno con modalità non conformi alle suddette disposizioni comporteranno l’esclusione dalla selezione. L’Azienda Ospedaliera di Perugia declina ogni responsabilità per le domande inviate tramite PEC e non leggibili dal Sistema di Protocollo Informatico.
Nel caso in cui la PEC risulti rifiutata dal sistema e rilasci al mittente un “Avviso di Mancata Consegna”, il concorrente potrà inviare la domanda, con i relativi allegati, unitamente alla ricevuta di mancata consegna, tramite le sotto indicate modalità:
- consegna a mano all’Ufficio Protocollo dell’Azienda Ospedaliera di Perugia – Piazzale Giorgio Menghini, 8/9 - terzo piano – Perugia;
- spedizione tramite raccomandata AR al seguente indirizzo: Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, Piazzale Giorgio Menghini, 8/9 - 06129 PERUGIA, a mezzo servizio postale o corriere privato.
Ai fini dell’ammissione farà fede la data dell’ufficio postale accettante; nel caso di spedizione a mezzo di corriere privato, farà fede idonea attestazione della data di consegna al corriere; nel caso di spedizione da casella PEC farà fede la data dell’invio della PEC. Il termine fissato per la presentazione della domanda e dei documenti è perentorio; l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetti.
Il bando ed il modello di domanda sono disponibili presso la Direzione Personale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia Ufficio Reclutamento Risorse Umane e nel sito www.ospedale.perugia.it.

 

Le domande di mobilità volontaria dovranno pervenire all’Azienda redatte in carta semplice, allegando alla stessa:

-il curriculum formativo e professionale , datato e firmato;

-il “foglio notizie per la procedura di mobilità”, allegato “A”, debitamente compilato e sottoscritto;

- l’elenco dei titoli posseduti alla data della domanda e che l’interessato ritenga utile far valere ai fini del trasferimento;

- risultati finali delle valutazioni individuali;

- fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità;

- ogni altra documentazione ritenuta utile ai fini del trasferimento In particolare, nella domanda di partecipazione alla mobilità, gli aspiranti dovranno dichiarare sotto la propria personale responsabilità, a pena di esclusione:

1. cognome e nome, data, luogo di nascita, residenza;
2. l’azienda/amministrazione di appartenenza;
3. di essere dipendente a tempo indeterminato presso ______________;
4. di aver superato il prescritto periodo di prova ovvero di non aver ancora superato il periodo di prova;
5. qualifica rivestita;
6. il domicilio presso il quale deve essere inviata ogni necessaria comunicazione inerente la procedura di Mobilità.

COPERTURA DEI POSTI:
La copertura dei posti mediante mobilità avviene previa selezione per titoli e colloquio, effettuata da una apposita commissione, nominata dal Direttore Generale.
La Commissione, attraverso la valutazione del curriculum e il colloquio, dovrà accertare la rispondenza tra l’esperienza professionale acquisita dal candidato presso l’amministrazione di appartenenza, con particolare riferimento a quella dell’ultimo quinquennio, e l’esperienza professionale richiesta dal corrispondente posto da ricoprire presso l’Azienda Ospedaliera di Perugia.
Al termine della selezione, la Commissione formulerà, tra i soggetti ritenuti idonei, una graduatoria di merito.
Non è previsto l’utilizzo della citata graduatoria per eventuali successivi provvedimenti di copertura di posti.

VALUTAZIONE DEI TITOLI E DEL COLLOQUIO:
La Commissione dispone complessivamente di 40 punti, di cui:
a) 20 punti per i titoli;
b) 20 punti per il colloquio.
Per la valutazione dei titoli, i punti a disposizione dovranno essere suddivisi come segue:
1) titoli di carriera; fino a un massimo di punti 4 ;
2) titoli accademici e di studio; fino a un massimo di punti 3;
3) pubblicazioni e titoli scientifici fino a un massimo di punti 3;
4) curriculum formativo e professionale fino a un massimo di punti 10.
Criteri generali per la valutazione dei titoli:
Titoli di carriera (fino ad un massimo di punti 4):
1) i titoli di carriera saranno valutati solo se si tratta di servizio reso alle dipendenze del servizio sanitario nazionale/regionale (unità sanitarie locali od aziende ospedaliere) ed enti del comparto sanità di cui all’art. 6 del CCNQ 1998, in qualifiche dello stesso profilo del posto da ricoprire o qualifiche superiori;
2) qualora non risulti espressamente indicata il profilo e/o la qualifica il servizio stesso non sarà valutato.
3) in caso di servizi contemporanei sarà valutato quello più favorevole al candidato.
Titoli accademici e di studio (fino ad un massimo di punti 3):
In tale categoria sono valutabili esclusivamente i titoli che non costituiscono requisito d’accesso per la posizione funzionale da ricoprire.
Pubblicazioni e titoli scientifici (fino ad un massimo di punti 3):
Per essere oggetto di valutazione, le pubblicazioni debbono essere edite a stampa e prodotte in originale, ovvero in copia conforme all’originale, autocertificata dal candidato secondo le norme di legge.

Curriculum formativo e professionale (fino ad un massimo di punti 10):
Attraverso la valutazione del curriculum formativo e professionale, la Commissione dovrà accertare la rispondenza tra l’esperienza professionale acquisita dal candidato presso l’amministrazione di appartenenza, con particolare riferimento a quella dell’ultimo quinquennio, e l’esperienza professionale richiesta dal posto da ricoprire.
In tale categoria potranno essere valutate, altresì, eventuali attività professionali e di studio, formalmente documentate, non riferibili a titoli valutati nelle precedenti categorie, qualora idonee ad evidenziare il livello di qualificazione professionale acquisito dal candidato nell’arco dell’intera carriera e/o documentino l’acquisizione di conoscenze specifiche inerenti al posto da ricoprire.
In tale categoria rientrano anche le partecipazioni a soggiorni di studio o di addestramento professionale, a corsi, congressi, convegni, seminari, strettamente attinenti alla disciplina; gli incarichi di insegnamento svolti presso Aziende Sanitarie e/o altri Enti pubblici o Privati; gli incarichi libero professionali o assimilati, solo se attinenti al profilo e/o alla disciplina; assegnazione di borse studio.
Al curriculum sarà assegnato un punteggio globale e motivato, con evidenziazione degli aspetti che documentano la rispondenza della formazione professionale posseduta dal candidato con quella richiesta dal posto da ricoprire.
Colloquio (fino ad un massimo di punti 20):
Attraverso il colloquio, la Commissione dovrà ulteriormente accertare l’esperienza professionale maturata dai concorrenti, soprattutto nell’ultimo quinquennio, e valutare il livello di rispondenza tra l’esperienza posseduta e la professionalità richiesta dal corrispondente posto da ricoprire nell’Azienda Ospedaliera di Perugia.
Il candidato con valutazione del colloquio inferiore a 14 punti, non sarà ritenuto idoneo al trasferimento.
Convocazione dei candidati:
I concorrenti che non avranno ricevuto comunicazione di esclusione, muniti di un valido documento di riconoscimento, dovranno presentarsi per sostenere il colloquio, nel giorno, orario e sede che saranno comunicati mediante avviso pubblicato sul sito aziendale www.ospedale.perugia.it, almeno quindici giorni prima dell’inizio della prova medesima.
La mancata presentazione alla prova sarà considerata come rinuncia alla prova stessa, indipendentemente dalle cause dell’assenza.

DISPOSIZIONI FINALI:
L’Azienda si riserva la facoltà di prorogare, sospendere o revocare la procedura In qualunque momento, qualora ricorrano giustificati motivi.
Per eventuali informazioni e chiarimenti gli aspiranti possono rivolgersi alla Direzione Personale, Ufficio Reclutamento Risorse Umane - Perugia (Tel. 075/5786022- 075/5786023-075/5786074 - 075/5786045), dalle ore 12,00 alle ore 14,00 di tutti i giorni feriali escluso il sabato.
Perugia, 9 febbraio 2017
IL DIRETTORE GENERALE
Dr. Emilio Duca
SCADENZA: 11 MARZO 2017

LINK pagina web avviso 

Pin It
Accedi per commentare