logo irccs San CamilloFONDAZIONE OSPEDALE "SAN CAMILLO", VENEZIA, Avviso Pubblico, per titoli e colloquio, per l'assunzione a tempo determinato di COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE CAT. D.

In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n.  8 in data 2.02.2016 della Fondazione Ospedale San Camillo IRCSS di Venezia è indetto Avviso Pubblico, per titoli e colloquio, per l’assunzione a tempo  determinato di

COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO
INFERMIERE CAT. D

da impiegare presso l’IRCCS/Ospedale Neuroriabilitativo della Fondazione intestata.

Il trattamento economico è quello previsto dal vigente contratto ARIS della sanità privata.

REQUISITI

Per l’ammissione all’Avviso sono richiesti i seguenti requisiti:

Requisiti Generali    

  1. Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica), o cittadinanza di uno dei paesi dell'Unione Europea;
  1. Ai sensi dell’art. 38 del D.Lgs  30.3.2001 n. 165 e dell’art. 25, co 2 del D. Lgs 19.11.2007 n. 251   così come modificati dall’art. 7 dalla L. 6.8.2013 n. 97 possono altresì partecipare al concorso:
    1. i familiari dei cittadini indicati al punto 1) non aventi la cittadinanza italiana o la cittadinanza di uno di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Per la definizione di familiare, si rinvia all’art. 2 della direttiva comunitaria n. 2004/38/CE.
    2. i cittadini di Paesi Terzi titolari di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status protezione sussidiaria
  2. I cittadini stranieri devono essere in possesso dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza e avere una adeguata conoscenza della lingua italiana che sarà accertata durante lo svolgimento delle prove concorsuali (D.P.C.M. 7.2.1994 n. 174).
  1. E’ abolito il limite di età ai sensi dell’art. 3 della l. 127/1997. Non possono comunque essere ammessi coloro che abbiano superato il limite massimo di età previsto dall’ordinamento vigente per il collocamento a  riposo d’ufficio.
  1. Idoneità alla mansione specifica del profilo professionale. L'accertamento di tale requisito - con l'osservanza delle norme in tema di categorie protette - è effettuato dal Medico competente dell’Amministrazione, prima della stipula del contratto individuale di lavoro.

Requisiti  Specifici

a) Laurea in Infermieristica, ovvero diploma universitario di Infermiere conseguito ai sensi dell’art. 6, comma 3, del D. Lgs. 502/92, e successive modificazioni e integrazioni, ovvero diplomi e  attestati conseguiti in  base al precedente ordinamento riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni, al diploma universitario ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici uffici, ovvero titolo conseguito all’estero riconosciuto equipollente a quello italiano con Decreto Ministeriale (il decreto deve essere allegato alla domanda).

b) Iscrizione all’Albo Professionale degli Infermieri, attestata da certificato in data non anteriore a mesi sei rispetto a quella di scadenza prevista nel presente bando.

L’iscrizione al corrispondente Albo Professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea, ove prevista, consente la partecipazione all’avviso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.

Non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall'elettorato politico attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.

Sarà tenuto conto altresì del d. lgs 198/2006 che garantisce la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro.

I suddetti requisiti di assunzione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di ammissione all’Avviso.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL’AVVISO

La domanda di ammissione all’Avviso, redatta in carta semplice secondo il fac-simile allegato, ed indirizzata al Direttore Generale, dovrà pervenire all’Ufficio Personale della Fondazione Ospedale S.Camillo/IRCCS entro il termine perentorio delle ore 12.00 del 30° giorno successivo a quello della pubblicazione del presente bando nel BUR della Regione Veneto.

(pubblicato sul BUR Veneto n. 14 del 19 febbraio 2016)

Il termine per la presentazione della domanda e dei documenti è perentorio. Pertanto, l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.

Qualora la scadenza coincida con un sabato o con un giorno festivo, il termine per la presentazione delle domande è prorogato alla stessa ora del primo giorno successivo non festivo.

Le domande devono essere presentate esclusivamente con la seguente modalità: spedite a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento.

L’indirizzo a cui inviare la domanda è il seguente: - Direttore Generale della Fondazione Ospedale S.Camillo/IRCCS - Via Alberoni 70, 30126 Venezia-Lido.

Il mancato rispetto, da parte dei candidati, del termine sopra indicato per la presentazione delle domande comporterà la non ammissione al presente avviso. Si considerano prodotte in tempo utile anche le domande di ammissione spedite, a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, entro il termine suindicato. La data di spedizione è comprovata dal timbro dell’Ufficio postale accettante.

Nella domanda, della quale si allega uno schema esemplificativo, l’interessato dovrà indicare, sotto la propria personale responsabilità e consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, per il caso di dichiarazione mendace e falsità in atti, nel seguente ordine con chiarezza e precisione:

  1. il cognome, nome, la data, il luogo di nascita e la residenza;
  2. il possesso della cittadinanza italiana, o equivalenti;
  3. il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
  4. le eventuali condanne penali riportate: in caso negativo dovrà essere dichiarata espressamente l’assenza;
  5. i titoli di studio posseduti, con l’indicazione della data, sede e denominazione completa dell’istituto o degli istituti in cui i titoli stessi sono stati conseguiti. Nel caso i titoli di studio siano stati conseguiti all’estero, devono essere indicati i provvedimenti di riconoscimento dell’equipollenza ai corrispondenti titoli di studio riconosciuti in Italia, secondo la vigente normativa;
  6. l’iscrizione all’Albo/ Ordine Professionale;
  7. l’eventuale posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i soli candidati di sesso maschile);
  8. di avere o non avere prestato servizio alle dipendenze di enti/istituzioni sanitari privati preaccreditati o  di pubbliche amministrazioni e le cause di risoluzione di eventuali precedenti rapporti di impiego;
  9. di essere o non essere incorso/a nella dispensa, o destituzione, o licenziamento da precedenti impieghi;
  10. l’applicazione dell’art. 20 della legge 5.2.92, n. 104, specificando l’ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per sostenere le prove d’esame (esplicita richiesta);
  11. i titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze;
  12. il domicilio presso il quale devono essere fatte, ad ogni effetto, le necessarie comunicazioni. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto la residenza di cui al precedente punto a) del presente elenco;
  13. di accettare tutte le indicazioni contenute nel bando e di dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali, compresi i dati sensibili, al fine della gestione della presente procedura, ai sensi del D.L.vo n. 196/2003.

La domanda deve essere scritta con caratteri chiari e leggibili. La firma in calce alla domanda, ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. n. 445/2000, non deve essere autenticata.

La mancata sottoscrizione della domanda costituisce motivo di esclusione dall’Avviso.

L’omissione nella domanda anche di una sola dichiarazione relativa ai requisiti richiesti, non altrimenti rilevabili, determina l’esclusione dal concorso.

Il candidato deve comunicare, con nota datata e sottoscritta, le eventuali successive variazioni di indirizzo e/o recapito.

L’Amministrazione declina, fin d’ora, ogni responsabilità per l’eventuale dispersione di comunicazioni dovute ad inesatte indicazioni di recapito da parte del candidato, oppure alla mancata, o tardiva, comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, ovvero ad eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’Amministrazione stessa.

DOCUMENTAZIONE  DA  ALLEGARE  ALLA  DOMANDA

Alla domanda devono essere allegati:

  1. Autocertificazione ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445/2000 relativa ai requisiti specifici richiesti per l’ammissione al concorso (Laurea in infermieristica, abilitante alla professione sanitaria di Infermiere, o titolo equipollente ed iscrizione all’Albo), a pena di esclusione;
  2. Autocertificazione ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445/2000 relativa ai titoli che conferiscono diritti e preferenze nella graduatoria;
  3. I titoli di merito, attestati di servizio, altri titoli di studio o formazione professionale, documenti e certificazioni che il concorrente ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formulazione della graduatoria. Le certificazioni dovranno essere rilasciate dal legale rappresentante dell’Istituzione a cui si fa riferimento e devono contenere tutti gli elementi necessari per l’individuazione del soggetto dichiarante e degli stati e fatti dichiarati, pena la mancata valutazione delle stesse. Nella certificazione relativa ai servizi deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 del D.P.R. 761/1979;
  4. Fotocopia di un valido documento di riconoscimento;
  5. Le eventuali pubblicazioni, che dovranno essere edite a stampa ed allegate per intero e di cui deve essere redatto specifico elenco. Non sono ammessi lavori manoscritti, dattiloscritti e in bozza di stampa o in fotocopia non autenticata, o in copia semplice senza dichiarazione di conformità all’originale;
  6. Autocertificazione ai sensi dell’art. l46 del D.P.R. 445/2000 relativa a partecipazione a corsi, congressi, convegni, precisando l’argomento il luogo, i giorni di partecipazione e se con superamento esame finale;
  7. Il curriculum formativo e professionale, datato e firmato, che non può avere valore di autocertificazione delle dichiarazioni in esso contenute e non è quindi oggetto di valutazione;
  8. Elenco descrittivo dei documenti allegati, di cui ai precedenti punti, redatto in carta semplice e in duplice copia.

COMMISSIONE ESAMINATRICE E VALUTAZIONE DEI TITOLI.

La valutazione dei titoli e la formulazione della graduatoria di merito sarà effettuata da apposita Commissione di esperti, nominata dal Direttore Generale.

La Commissione avrà a disposizione 50 punti così ripartiti:

 

  • 30 punti per i titoli;
  • 20 punti per il colloquio.

 

Il colloquio sarà testo a verificare nei candidati le conoscenze e le competenze proprie della qualificazione professionale richiesta.

Non saranno oggetto di valutazione le attività professionali non specifiche rispetto al profilo professionale interessato.

CONFERIMENTO DEI POSTI

La graduatoria verrà utilizzata secondo l’ordine della stessa per procedere ad assunzioni a tempo determinato e comunque non oltre l’approvazione e l’efficacia della graduatoria del concorso pubblico in corso di espletamento.

La graduatoria è pubblica e sarà pubblicata all’Albo dell’Istituto e sul sito internet della Fondazione;

COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

L’Amministrazione della Fondazione Ospedale S.Camillo/IRCCS, procederà all’assunzione a tempo determinato dei candidati nel numero necessario a garantire le esigenze di servizio.

Le assunzioni a tempo determinato saranno effettuate ai sensi del CCNL ARIS Sanità Privata con riguardo alle esigenze di servizio.

Il rapporto di lavoro con la Fondazione Ospedale S.Camillo/IRCCS sarà di tipo esclusivo.

Copia del presente bando di concorso, nonché fac-simile della domanda di partecipazione, potrà essere ritirata presso la sede della Fondazione Ospedale San Camillo / IRCCS.

Per informazioni rivolgersi nei  giorni dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, a:

Fondazione Ospedale S.Camillo /IRCCS

Ufficio Personale

Via Alberoni 70, 30126 Venezia-Lido
Tel. 041.2207142  •  Fax 041.2207271

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Direttore Generale Dott. Francesco Pietrobon

(seguono allegati)

FONDAZIONE_OSPEDALE_SAN_CAMILLO_317257_317257.pdf

Scarica la versione stampabile del BUR n. 14 del 19/02/2016
Scarica la versione firmata del BUR n. 14 del 19/02/2016
Scarica versione stampabile Concorso

 

Per restare aggiornato sui concorsi iscriviti alla newsletter concorsi di Infermieri-Attivi (LINK).

Accedi per commentare