logo ASL TarantoBando di concorso per la copertura a tempo indeterminato di n. 150 posti di Cps Infermiere. 

Pubblicato sul BUR Puglia, del 3 settembre 2015, l'invio della domanda deve essere fatto dal momento della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Il bando come da pubblicazione sul BUR (LINK)



Art. 1 
INDIZIONE CONCORSO 
In esecuzione della deliberazione del D.G. n. 1181del 25/08/15, ai sensi del D.P.R. n. 220 del 27.03.2001, è indetto Pubblico Concorso, per titoli ed esami, per la copertura, a tempo indeterminato, di: 
n. 150 posti di Cps Infermiere - Categoria D. 

Ai sensi di quanto disposto dall’art. 7 del D.Lgs. 30/3/2001, n. 165, per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro, è garantita parità e pari opportunità tra uomini e donne. 
Per tutto quanto non previsto dal presente bando si fa riferimento alla vigente normativa in materia ed in particolare al D.P.R. 27/3/2001, n. 220 “Regolamento recante disciplina concorsuale del personale non dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale”. 
Nell’ambito dei suddetti posti messi a concorso operano le seguenti riserve nei confronti dei candidati in possesso di requisiti di partecipazione, risultati idonei al termine della procedura concorsuale: 
• Ai sensi dell’art. 3 del DPCM Precari Sanità sottoscritto dal Ministero della Salute in data 06/03/2015 e pubblicato in G.U. n. 94 del 23/04/2015, nel limite del 40%, in favore di coloro che alla data del 30 ottobre 2013 abbiano maturato, negli ultimi cinque anni, almeno tre anni servizio, anche non continuativo (in qualità di Cps infermiere), con contratto di lavoro a tempo determinato, anche presso Enti del medesimo ambito regionale diversi da questa Asl Ta; 
• Ai sensi dell’art. 35, comma 3 bis, lett. a) del D. Lgs 165/01, nel limite del 10% in favore dei titolari di rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato che alla data di pubblicazione del presente bando abbiano maturato almeno tre anni servizio alle dipendenze dell’Amministrazione che emana il bando; 
• ai sensi degli artt. 678 e 1014 del D.Lgs n. 66/2010 nei limiti delle percentuali ivi previste, ove applicabili, per i volontari delle forze armate; 
Sono altresì garantite eventuali ulteriori riserve previste da altre disposizioni di legge in vigore. 
Il trattamento economico è quello previsto dal CCNL Comparto Sanità. Con la partecipazione al concorso è implicita da parte dei candidati, l’accettazione senza riserva alcuna delle prescrizioni del presente bando e di tutte le disposizioni che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale del S.S.N. 

1. REQUISITI DI AMMISSIONE 
Possono partecipare al concorso coloro che, alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande, siano in possesso dei seguenti requisiti: 

REQUISITI GENERALI: 
1) Possono partecipare tutti i cittadini comunitari e non, nel rispetto delle disposizioni di cui agli art. 38 del D. Lgs 165/2001 e 22, comma 2 del D. Lgs 251/2007. I cittadini non italiani devono comunque avere adeguata conoscenza della lingua italiana; 
2) Idoneità fisica all’impiego. L’accertamento di tale idoneità, con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette, sarà effettuata prima dell’immissione in servizio; 
3) l’assenza di condanne e di procedimenti penali in corso per reati che impediscono, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione. 
4) Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per avere conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. 

REQUISITI SPECIFICI: 
1. Laurea triennale in scienze infermieristiche ovvero diploma universitario di infermiere, conseguito ai sensi dell’art. 6 comma 3,del D.Lgs n. 502/1992 e succ. mod. ed ii. (D.M. 739/1994), ovvero i diplomi e gli attestati conseguiti in base al precedente ordinamento riconosciuti equipollenti ex decreto n. 27 luglio 2000, al diploma universitario ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e del’accesso ai pubblici uffici; 
2. Iscrizione all’albo professionale consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione al’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio. 
Tutti i requisiti prescritti nel presente paragrafo devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione delle domande on line di ammissione; la mancanza dei requisiti prescritti costituisce motivo di esclusione dal concorso. Il termine fissato per la presentazione della domanda on line è perentorio. L’eventuale riserva di successivo invio di domanda dopo la scadenza del termine ultimo di presentazione è priva di validità e per l’effetto la stessa si considera non pervenuta. 

Art. 3 
PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 
TERMINE E MODALITA’ 
La domanda di ammissione al presente concorso, dovrà essere presentata, entro il termine perentorio del 30° giorno successivo a quello della data di pubblicazione dell’estratto del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, esclusivamente in forma telematica, via internet, connettendosi al seguente indirizzo web www.gestioneconcorsipubblici.it/asltaranto  e compilando lo specifico modulo elettronico on line seguendo le istruzioni per la compilazione ivi contenute per le tre fasi:

1) Registrazione candidato;

2) Compilazione domanda in formato elettronico;

3) inoltro domanda. 


Il candidato dopo aver compilato la domanda in formato elettronico, dovrà stamparla, firmarla e inoltrarla on line tramite la funzione “inoltro” disponibile al medesimo indirizzo. 
La data di trasmissione della domanda via internet è stabilità e comprovata da apposita ricevuta elettronica rilasciata dal sistema al termine dell’inoltro. 
L’eventuale annullamento e/o reinoltro della domanda potrà essere effettuato entro il termine ultimo fissato per la scadenza stabilito dal presente bando. 
Il candidato attraverso la procedura on line dovrà altresì allegare alla domanda, tramite file formato pdf o formato immagine, la copia di un documento di riconoscimento. 
Non è necessario allegare altra documentazione. 
Nella eventualità che il termine ultimo di scadenza del presente concorso coincida con giorni festivi, il termine stesso scadrà il primo giorno feriale successivo. 
Non sono ammesse altre forme di presentazione delle domande di partecipazione al concorso e pertanto non saranno ritenute valide le domande di partecipazione al concorso presentate secondo modalità diverse da quelle indicate nel presente bando. 
Nella domanda on line di ammissione al concorso, gli aspiranti devono dichiarare, sotto la loro personale responsabilità, ai sensi dell’art. 4 del D.P.R. 27.03.2001, n. 220 e del DPR. 445/2000, quanto segue: 


• il cognome, il nome, la data, il luogo di nascita; 
• il codice fiscale; 
• la residenza, il domicilio (solo se diverso dalla residenza), l’indirizzo e-mail o la pec e il recapito telefonico; 
• estremi del documento di riconoscimento che va allegato alla domanda di partecipazione; 
• di essere cittadino comunitario o extracomunitario; 
• il Comune di iscrizione nelle liste elettorali; 
• l’ eventuale condizione di portatore di Handicap, con la descrizione del tipo di ausilio per l’esame e l’indicazione degli eventuali tempi aggiuntivi necessari (art. 20 L. 104/92); 
• il possesso di eventuali titoli che danno diritto ad usufruire di riserve precedenze o preferenze ai sensi della normativa vigente; 
• le eventuali condanne penali passate in giudicato che impediscano ai sensi elle vigenti disposizioni n materia, la ostruzione di un rapporto di impiego con la P.A.; 
• la dichiarazione di non essere stato destituito dispensato o licenziato dai pubblici uffici; 
• il titolo di studio di cui all’art. 2 del presente bando (requisito specifico di ammissione); 
• l’iscrizione all’albo professionale di cui all’art. 2 del presente bando (requisito specifico di ammissione);
• di aver diritto alla riserva dei posti (40%) e per l’effetto aver maturato alla data del 30 ottobre 2013, negli ultimi cinque anni, almeno 3 anni di servizio, anche non continuativo, in qualità di Cps Infermiere, con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato presso Enti del SSR della Puglia, ai sensi del DPCM Precari Sanità; 
• di aver diritto alla riserva dei posti (10%) ai sensi dell’art. 35, comma 3 bis, lett. a) del D. Lgs 165/01; 
• di aver diritto alla riserva per le forze armate, ai sensi degli art. 678 e 1014 del D. Lgs 66/2010; 
• l’eventuale possesso dei titoli di carriera, dei titoli di studio accademici e delle pubblicazioni, che diano diritto all’assegnazione dei punteggi aggiuntivi di cui al successivo art. 7; 
• la lingua straniera da scegliere tra inglese e francese; 
• l’accettazione di tutte le indicazioni contenute nel bando; 
• di dare il proprio consenso al trattamento dei dati personali, compresi i dati sensibili, al fine della gestione della presente procedura, ai sensi del D. Lgs n. 196/2003; 
Questa Azienda, prima della stipula del contratto a tempo indeterminato dei candidati risultati vincitori, verificherà la veridicità di tutto quanto contenuto e dichiarato nella domanda di partecipazione. 

Art. 4 
TRATTAMENTO DATI PERSONALI 
Ai sensi del D. Lgs n. 196/2003 i dati personali forniti dal candidato saranno acquisiti dal Dipartimento Risorse Umane, Economico Finanziario e Affari Generali dell’ASL TA, per le finalità di gestione del concorso e saranno trattati anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per finalità inerenti la gestione del rapporto medesimo. 
La disponibilità di tali dati è obbligatoria ai fini della selezione. Le medesime informazioni potranno essere comunicate unicamente alle amministrazioni pubbliche direttamente interessate alla posizione giuridico-economica del candidato. L’Amministrazione può incaricare della ricezione, della raccolta e della trattazione dei medesimi dati, soggetti che forniscono specifici servizi elaborativi strumentali allo svolgimento della procedura medesima. 

Art. 5 
COMMISSIONE ESAMINATRICE 
La Commissione esaminatrice o eventuali sottocommissioni saranno nominate con provvedimento del Direttore Generale o se delegato del Direttore del Dipartimento Risorse Umane, Economico Finanziario e affari generali, secondo le modalità previste dal D.P.R. 220/2001 ai sensi degli artt. 6 e 44. 
La predetta Commissione, ove necessario, sarà integrata da membri aggiunti per l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature per le applicazioni informatiche e della lingua straniera scelta dal candidato tra inglese e francese. 

Art. 6 
PROVA PRESELETTIVA, PROVE D’ESAME 
E MODALITA’ DI CONVOCAZIONE 
Al fine di garantire la tempestività e la celerità del Concorso, l’Azienda, in relazione al numero di domande pervenute, si riserva la facoltà di attivare una prova preselettiva in conformità a quanto disposto dall’art. 3, comma 4 del D.P.R. 27.03.20001, n. 220. 
Il diario della prova preselettiva verrà resa nota nel mese di Novembre 2015 sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica - 4^ serie speciale concorsi ed esami e sul sito ufficiale dell’Azienda Asl Ta: 
http://www.sanita.puglia.it/portal/page/portal/SAUSSC/Aziende%20Sanitarie/ASL/ASL%20Taranto/ nella sezione concorsi. 
Tale pubblicazione avrà valore di notifica. 
Tutti candidati in possesso dei requisiti ai sensi dell’art. 3 del DPCM del 06/03/15 pubblicato sulla G.U. n. 94 del 23/04/2015, che alla data del 30 ottobre 2013 abbiano maturato negli ultimi cinque anni, almeno tre anni di servizio, anche non continuativo con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, anche presso Enti del medesimo ambito regionale diversi dall’Asl di Taranto saranno esonerati dalla prova preselettiva e parteciperanno direttamente alla prova scritta. 
Tutti gli altri candidati, compresi quelli in possesso dei requisiti di cui all’art. 35 comma 3 bis lett. a) del D. Lgs 165/01 sono obbligati alla prova preselettiva. 
I candidati che per qualsiasi motivo non si presenteranno a sostenere le prove d’esame, nell’ora e nella sede stabilita, saranno dichiarati rinunciatari al concorso stesso. 
Alla prova preselettiva sono ammessi con riserva tutti coloro che abbiano inoltrato domanda on line di partecipazione nei termini previsti dal presente bando di concorso e che siano in possesso della relativa ricevuta rilasciata dal sistema informatico al momento dell’inoltro on line della domanda di partecipazione. 
Tutti i candidati dovranno presentarsi il giorno della prova preselettiva, muniti di documento di riconoscimento e copia della ricevuta rilasciata dal sistema informatico al momento dell’inoltro on line della domanda di partecipazione, pena la non ammissione alla medesima prova e per l’effetto l’esclusione dal presente concorso. 
Le prove d’esame non possono aver luogo nei giorni festivi, né nei giorni di festività religiose ebraiche e valdesi. 
La procedura di preselezione potrà essere effettuata anche da aziende specializzate e consisterà nella proposizione di una terna di questionari, formati ciascuna da 30 quesiti di logica e su argomenti attinenti le materie ed attività inerenti il profilo del posto a concorso, con risposta a scelta multipla. 
Per la prova preselettiva di cui innanzi, i candidati avranno a disposizione 30 minuti. 
I criteri di valutazione delle risposte date al questionario sono determinati nel modo seguente: 
a) per ciascuna risposta esatta, punti: più 1 (in aumento) 
b) per ciascuna risposta errata o in caso di più risposte alla stessa domanda, punti: meno 0,25 (in diminuzione). 
c) in caso di nessuna risposta, punti 0; 
Il punteggio complessivo conseguito nella prova preselettiva da ciascun candidato sarà costituito dalla somma algebrica dei punti dagli stessi ottenuti in detta prova. 
Sulla base del punteggio complessivo conseguito dai singoli candidati, quale costituito dalla somma algebrica dei punti dagli stessi ottenuti, verrà formulata un’unica graduatoria generale dei partecipanti. 
Saranno ammessi a sostenere la successiva prova scritta i primi 300 candidati iscritti nella graduatoria predetta, nonché tutti coloro che abbiano conseguito un punteggio complessivo pari a quello del candidato inserito al n. 300° della graduatoria stessa. 
Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale di merito. 
Le successive prove d’esame, ai sensi degli artt. 7 e 43 del DPR n. 220/01 sono le seguenti: 

a) PROVA SCRITTA: consisterà nella redazione di un elaborato su argomenti relativi alle materie inerenti al profilo messo a concorso o nella soluzione di quesiti a risposta sintetica sui medesimi argomenti. 
Ai candidati che conseguono l’ammissione alla prova pratica e orale deve essere data comunicazione con l’indicazione del voto riportato nella prova scritta almeno venti giorni prima di quello in cui debbono sostenerla. 

b) PROVA PRATICA: consisterà nella esecuzione di tecniche specifiche relative al profilo professionale a concorso o nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta; 

c) PROVA ORALE: vertente sugli argomenti della prova scritta ed attinenti alla posizione professionale da ricoprire e inoltre sulla conoscenza dei principi di legislazione sanitaria, nonché su elementi di informatica e verifica della conoscenza almeno a livello iniziale di una lingua straniera scelta preventivamente dal candidato tra l’inglese e il francese. 

Ai candidati che conseguono l’ammissione alle prove pratica e orale verrà data comunicazione con l’indicazione del voto riportato nella prova scritta. 
Il superamento di ciascuna prova, ai sensi dell’art. 14 del DPR 27.03.2001, n. 220, è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa nei seguenti termini numerici: 
1) 21/30 (ventuno trentesimi) nella prova scritta; 
2) 14/20 (quattordici ventesimi) nella prova pratica; 
3) 14/20 (quattordici ventesimi) nella prova orale: 
La Commissione Esaminatrice, per l’attribuzione del punteggio, ai sensi dell’art. 8 del DPR 27.03.2001, n. 220, dispone complessivamente di 100 punti così ripartiti: 
- 30 punti per i titoli; 
- 70 punti per le prove d’esame; 

I punti per le prove d’esame sono a loro volta così ripartiti: 
- 30 punti per la prova scritta; 
- 20 punti per la prova pratica; 
- 20 punti per la prova orale. 

Art. 7 
VALUTAZIONE DEI TITOLI 
I titoli valutabili ai fini della stesura della graduatoria finale di merito, che devono essere posseduti alla data di scadenza dei termini per la presentazione della domanda di partecipazione al presente bando di concorso, non potranno superare il valore massimo complessivo di 30 punti ripartiti tra titoli di carriera (max 16 punti), titoli di studio e accademici (max 8 punti), pubblicazioni e titoli scientifici (max 2 punti) e curriculum formativo e professionale (max 4 punti). 
Il candidato durante la compilazione del modulo elettronico di domanda on line inoltrata secondo le modalità previste dall’art. 3 precedente, provvederà ad attribuirsi un punteggio in relazione al possesso di titoli di studio oltre il requisito di ammissione utilizzato per l’accesso al predetto concorso e al possesso di esperienze lavorative secondo i seguenti criteri di calcolo: 

a) titoli di carriera (max 16 punti) 
Sarà attribuito un punteggio per ogni anno di esperienza professionale maturata alla data di scadenza dei termini per la presentazione della domanda di partecipazione on line al presente bando di concorso, secondo i seguenti criteri: 
• n. 2,00 punti per ogni anno di esperienza professionale maturata nella medesima categoria cui il presente bando si riferisce, con contratto di lavoro subordinato alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche di cui all’art. 1, comma 2 D. Lgs 165/2001; (max 4 punti) 
(il candidato, nel modulo elettronico, dovrà indicare i mesi e il sistema assegnerà il relativo punteggio); 
• n. 1,00 punto per ogni anno di esperienza professionale maturata nella categoria immediatamente inferiore cui il presente bando si riferisce, con contratto di lavoro subordinato alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche di cui all’art. 1, comma 2 D. Lgs 165/2001; (max 4 punti) 
(il candidato, nel modulo elettronico, dovrà indicare i mesi e il sistema assegnerà il relativo punteggio); 
• n. 0,50 punti per ogni anno di esperienza professionale maturata in qualunque categoria sanitaria diversa da quella suddetta, con contratto di lavoro subordinato alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche di cui all’art. 1, comma 2 D. Lgs 165/2001; (max 4 punti) 
(il candidato, nel modulo elettronico, dovrà indicare i mesi e il sistema assegnerà il relativo punteggio); 
• n. 0,50 punti per ogni anno di esperienza professionale maturata nella medesima categoria cui il presente bando si riferisce, con contratto di lavoro subordinato alle dipendenze di case di cura convenzionate o accreditate col SSN; (max 4 punti); 
(il candidato, nel modulo elettronico, dovrà indicare i mesi e il sistema assegnerà il relativo punteggio); 

Nel caso di periodi inferiori all’anno, il punteggio sarà attribuito proporzionalmente prendendo come mese intero frazioni di mese superiori a 15 giorni e non conteggiando quelle inferiori. 
Dai periodi di servizio devono essere detratti quelli trascorsi in aspettativa per motivi personali o di famiglia ed i periodi di sospensione dal servizio. 

b) titoli accademici e di studio (max 8 punti) 
Il candidato deve indicare tutti i titoli accademici e di studio conseguiti entro il termine di scadenza del presente bando, oltre il requisito di ammissione, in considerazione del seguente punteggio: 
• punti 2 per ogni seconda laurea in discipline sanitarie (max punti 2); 
• punti 1 per ogni master attinente il profilo professionale richiesto di durata almeno annuale (max punti 3); 
• punti 0,50 per ogni corso di perfezionamento universitario attinente il profilo professionale richiesto di durata almeno di sei mesi (max punti 2); 

Si stabilisce altresì che ai candidati in possesso di laurea magistrale in Scienze infermieristiche ed ostetriche utilizzata come requisito di ammissione al presente concorso sarà assegnato in automatico dal sistema un punteggio di 1 punto rispetto ai candidati che sono in possesso soltanto della laurea triennale. 

c) pubblicazioni e titoli scientifici (max 2 punti) 
• pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali attinenti al profilo professionale messo a concorso - punti 1 per ogni pubblicazione (max punti 2). 
d) Curriculum formativo e professionale (max 4 punti) 
• corsi di aggiornamento (ECM e FAD) in qualità di partecipante: 
fino a n. 50 corsi punti 1 
superiori a n. 50 corsi punti 2 

• corsi di aggiornamento (ECM e FAD) in qualità di relatore: 
fino a n. 25 corsi punti 0,50 
superiori a n. 25 corsi punti 1,00 

• docenze esclusivamente in corsi universitari in materie oggetto del concorso: 
fino a 30 ore punti 0,50 
superiori 30 ore punti 1,00 

Nella valutazione dei titoli saranno applicate le disposizioni di cui agli artt. 11, 20, 21 e 22 del citato D.P.R. 220/01 e quelli previsti specificatamente dal presente bando. 

Art. 8 
FORMAZIONE GRADUATORIA 
FINALE DI MERITO 
Al termine delle operazioni, la Commissione Esaminatrice formula la graduatoria di merito dei candidati. La stessa è formata secondo l’ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato con l’osservanza, a parità di punti, delle preferenze previste dall’art. 5 del DPR 487/94 e altre disposizioni di legge che prevedono riserva di posti in favore di particolari categorie di cittadini. La graduatoria è approvata con provvedimento del Direttore Generale previo riconoscimento della regolarità degli atti di concorso. 
La graduatoria dei vincitori sarà pubblicata nel B.U.R.P., nonchè sul sito ufficiale dell’Azienda e sarà utilizzata con le modalità e nei limiti temporali imposte dalle Leggi vigenti in materia. 

Art. 9 
ASSUNZIONE IN SERVIZIO DEI VINCITORI 
I candidati dichiarati vincitori sono invitati dalla Azienda Sanitaria, ai fini della stipula del 
contratto individuale di lavoro, a presentare nei termini di Legge, a pena di decadenza la seguente documentazione: 
a) i documenti corrispondenti alle dichiarazioni contenute nella domanda on line di partecipazione al concorso per i quali non sia prevista autodichiarazione sostitutiva; 
b) altri titoli che danno diritto ad usufruire della riserva, precedenza e preferenza a parità di valutazione.
L’immissione in servizio dei candidati vincitori sarà subordinata alla verifica da parte dell’Azienda del possesso dei requisiti di ammissione previsti dal presente bando, procedendo con provvedimento motivato all’esclusione del candidato dalla graduatoria concorsuale. 
Scaduto il termine assegnato per la presentazione della documentazione, ai sensi della normativa vigente, l’Azienda Sanitaria comunicherà di non dar luogo alla stipulazione del contratto. 
L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego è effettuata a cura di questa Asl prima dell’immissione in servizio. 
L’assunzione decorre, a tutti gli effetti giuridici ed economici, dalla data di effettivo inizio del 
servizio. Il vincitore del concorso dovrà assumere servizio, sotto pena di decadenza, nel giorno fissato dal contratto individuale di lavoro. Il dipendente assunto in servizio è soggetto ad un periodo di prova di sei mesi ai sensi delle norme contrattuali. 

Art. 10 
NORME FINALI 
Le assunzioni di cui al presente concorso sono esclusivamente subordinate alla preventiva concessione della deroga assunzionale da parte della Regione Puglia, per cui nessun diritto all’assunzione insorge in capo al vincitore, in assenza di tale autorizzazione. 
In caso di favorevole autorizzazione alle assunzioni si procederà alle stesse con modalità dinamiche in ragione del numero dei posti autorizzati e della posizione in graduatoria. 
La partecipazione al presente concorso presuppone l’integrale conoscenza ed accettazione, da parte dei candidati, delle norme di legge e disposizioni inerenti i pubblici concorsi per l’assunzione del personale sanitario presso le Aziende del Servizio Sanitario Nazionale, delle modalità, formalità e prescrizioni relative ai documenti ed atti da presentare. Con l’accettazione della nomina e con l’assunzione in servizio è implicita l’accettazione, senza riserve, di tutte le disposizioni che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed economico dei dipendenti del comparto della Sanità. 
Decadrà dall’impiego chi conseguirà la nomina mediante la presentazione di documenti falsi o viziati da irregolarità non sanabile. 
Per quanto non esplicitamente contemplato nel presente bando si intendono richiamate, a tutti gli effetti, le norme di legge applicabili in materia. 
Il presente bando di concorso pubblico garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ai sensi della legge 10.4.1991, n. 125 e viene emanato tenuto conto dei benefici in materia di assunzioni riservate ai disabili di cui alla legge 68/1999 o da altre disposizioni di legge in vigore che prevedono riserva di posti in favore di particolari categorie di cittadini. 
E’ fatta salva la percentuale dei posti da riservare alle forze armate, ai sensi degli artt. 678 e 1014 del D.Lgs n. 66/2010 e nei limiti dei posti ivi stabiliti. 
La riserva del 50% destinata al personale ex DPCM del 06/03/2015 ed ex art. 35, comma 3 bis, lett. a) del D. Lgs 165/01 opererà come di seguito: 
• il 40% dei posti è riservato al personale di cui all’ art. 3 del DPCM del 06.03.15 senza preselezioni; 
• il 10% dei posti è riservato al personale di cui all’art. 35, comma 3 bis, lett. a) del D. Lgs. 165/01 con preselezioni; 
L’Azienda Sanitaria Locale TA si riserva, a suo insindacabile giudizio, la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente bando, senza che per gli aspiranti insorga alcuna pretesa o diritto. 
I documenti potranno essere restituiti ai candidati che hanno sostenuto le prove di esame, solo dopo il compimento del sessantesimo giorno dal ricevimento della comunicazione ufficiale dell’esito del concorso. In caso di eventuali ricorsi dinanzi al competente organo giurisdizionale, la restituzione di cui sopra potrà avvenire solo dopo l’esito di tali ricorsi. 
Il presente avviso sarà pubblicato integralmente nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, per estratto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. 
Gli interessati potranno anche consultare il presente bando, sul sito internet aziendale 
www.asl.taranto.it nella sezione o link concorsi. 
Per quanto non espressamente previsto nel presente bando si rinvia alle norme del D.P.R. 220/01, del D.P.R. 487/94 e del C.C.N.L. Comparto Sanità. 
L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, revocare o modificare, in tutto o in parte il presente avviso senza che i concorrenti possano vantare pretese o diritti di sorta, senza obbligo di comunicarne i motivi. 
Per informazioni o chiarimenti inerenti gli aspetti tecnici del presente avviso gli interessati potranno contattare il numero telefonico 099/2041500 (dal lunedì al venerdì ore 09:00-13:00 e 15:00-17:00) e per informazioni o chiarimenti inerenti gli aspetti amministrativi potranno rivolgersi all’U.O. Concorsi, Assunzioni, Gestione del Ruolo, Gestione Amm.va del Personale Convenzionato e pac - Azienda Sanitaria Locale Taranto - Viale Virgilio n° 31, Taranto - Tel. 099/7786190 (dal lunedì al venerdì 11:00-13:00). 

Il Direttore Generale 
Avv. Stefano Rossi 

 

Altri concorsi appena usciti (LINK)

Accedi per commentare