ENTE OSPEDALIERO «OSPEDALI GALLIERA» DI GENOVA CONCORSO (12 settembre 2013)

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di dirigente delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione e della professione di ostetrica, da assegnarsi in staff alla direzione sanitaria. (GU 4a Serie Speciale - Concorsi ed Esami n.64 del 13-8-2013)

 

In esecuzione del provvedimento n. 389 del 14 giugno 2013, sono aperti i termini per la presentazione delle domande di partecipazione al pubblico concorso, per titoli ed esami, di seguito specificato: un posto di dirigente delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione e della professione di ostetrica da assegnarsi in staff alla direzione sanitaria.

Le domande di ammissione, indirizzate al direttore generale dell'E.O. Ospedali Galleria, Mura delle Cappuccine, 14 - 16128 Genova, dovranno pervenire, corredate dei documenti richiesti, entro e non oltre il 30º (trentesimo) giorno successivo a quello di pubblicazione del relativo avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica.

Per le domande pervenute oltre il termine di scadenza fara' fede ad ogni effetto la data di spedizione apposta dall'ufficio postale. Si precisa che il relativo bando pubblicato nel testo integrale, con l'indicazione della data e del luogo di sorteggio dei componenti la commissione del concorso in argomento, come previsto dall'art. 2 - punto b) dell'accordo Governo/regioni del 15 novembre 2007, recepito con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 gennaio 2008, nel Bollettino ufficiale della regione Liguria n. 27 del 3 luglio 2013, e' in distribuzione presso l'ente ospedaliero e sara' altresi' pubblicato sul sito internet www.galleria.it

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla struttura complessa gestione risorse umane dell'ente - settore trattamento giuridico e procedure concorsuali dal lunedi' al venerdi' - dalle ore 8,00 alle ore 12,30 (Tel. 010/5632055 dalle ore 10,00 alle ore 12,30).

 

 

Accedi per commentare