piccQuesto sistema a valvola è presente su CVC molto diversi fra loro, PICC, tunnellizzati o Port-a-cath, ma come funziona una valvola di GROSHONG®?

E' il classico caso dove un immagine vale più di 1000 parole.

 

Power Groshong® Tip

Il catetere ha una valvola laterale che con una minima pressione di infusione, ma sempre superiore ai pochi mm di mercurio del circolo venoso centrale, si apre ed abbiamo l'infusione.

Quando cessa l'infusione la valvola passivamente torna nella posizione di riposo determinando una separazione dal circolo venoso in questo caso abbiamo la posizione di chiusura.

Una forza sufficiente in aspirazione determina l'apertura e la possibilità di utilizzare il catere per i prelievi venosi.

Questo sistema di valvola è presente su CVC avanzati come PICC, CVC tunnellizzati e Port-a-Cath.

Se ricordo bene il gruppo di studio del GAVeCeLT è stato il primo ad effettuare studi/pubblicazioni sulla valvola di GROSHONG® collegata ad un port.

La punta del catetere è il punto di forza per un utilizzo sicuro e a lungo termine nel momento di non utilizzo, mi spiego.

Le terapie oncologiche hanno cicli con settimane di pausa per periodi che variabili fino a 6 mesi e più, quindi è necessario un catetere venoso atraumatico e sicuro rispetto al circolo venoso.

Nel tempo si sono sviluppate tante tecnologie all'esterno per darci una gestione più sicura, ma le complicanze di un CVc possono venire anche dall'interno dalla punta del catetere.

Un catetere venoso centrale essenzialmente è un tubo in un circolo venoso e il sangue ha la proprietà di coagulare e formare aggregati di fibrima quando è fermo e la vena di irritarsi se la parente interna è "urtata" è si attivano i processi flogistici.

Quali sono i vantaggi della valvola di GROSHONG®?

Punta arrotondata, è atraumatica, ricordiamoci che il CVC è in un circolo venoso soggetto a variazioni, pensiamo agli sbalzi di pressione o ai colpi di tosse e la punta colpirà più volte l'endotelio interno della vena, una superficie arrotondata non causa traumatismi, cosa che può fare una superficie troncata di netto con spigoli a 90°.

La valvola in posizione chiusa separa di fatto i due ambienti per la maggior parte del tempo, ricordiamoci che le variazioni di pressione ad esempio quello della tosse, è per sforzi del paziente potrebbero aprirla anche per pochi istanti ma se ricordo bene, l'eparinizzazione crea un ambiente che resta eparinato per lungo tempo rendendo a rigor di logica, quasi impossibile la formazione di coaguli all'interno del lume.

Personalmente penso che sia una delle più grandi invenzioni che ha favorito l'utilizzo di CVC a lungo termine.

http://www.bardaccess.com/picc-grosh-cath.php

 

 

Log in to comment