master online infermieri

tastiera medicale

  • tastiera pc

    Le normali tastiere per computer non sono costruttivamente idonee ad un utilizzo medico e quindi possono facilmente veicolare batteri nocivi, soprattutto quando sono connesse a postazioni PC condivise da più operatori.

    La maggior parte delle attrezzature mediche sono fabbricate con tecniche ed accorgimenti che permettono una facile pulizia e disinfezione.

    Le infezioni ospedaliere, che sembravano debellate dopo la scoperta degli antibiotici 40 anni fa, rappresentano ancora oggi uno dei problemi più gravi per la Sanità Pubblica.

     

  • La trasmissione per contatto con superfici sporche è un problema in ospedale e la pulizia quotidiana è organizzata, regolare e precisa.

    La superficie usata quotidianamente da più persone e più volte in ospedale è la tastiera del PC, a tutti è capitato di provare che è una delle superfici più difficile da pulire, la soluzione, una tastiera lavabile.

    Qualche hanno fa ne avevo vista una all'exposanità di Bologna grossolana e bruttina, oggi ne ho viste diverse e belle, in un catalogo online.

  • Lavorando in ospedale ci si aspetta che tutto ciò che entra sia a prova di batteri o almeno non ne sia un vettore.

    Ma come deve essere un monito un pc o un computer che viene messo in ospedale?

    Ho avuto modo di vedere alcuni prodotti della Genesigroup distributore di tecnologie medicali...

  • L'informatica ha preso piede negli ospedali, il problema è che vengono utilizzati prodotti domestici in ambito sanitario.
    L'esempio tipico è la tastiera del computer un prodotto che in Opsedale è pluriuso dato che medici e infermieri si alternano nell'utilizzo, come fare per proteggersi dal diventare vettore inconsapevole?