Le ferie sono uno fra i diritti dei lavoratori più sacri e si dice che non siano monetizzabili, questo è vero per i lavoratori diurnisti mentre per un lavoratore turnista c'è un ampio margine di manovra.

Vero che nessuno scriverà mai di mettere in pagamento tot giorni di ferie, ma se la matematica non è un opinione il pagamento delle ferie è una pratica diffusa...

Non entro nel merito della normativa ampia e dettagliata... che oltretutto non conosco bene, ma per approfondimenti (LINK).

Ma dopo 25 anni di reparto qualcosa sui turni l'ho osservata.

 

Ad esempio il giorno 1 prendi un giorno di ferie e il giorno 2 fai gli straordinari, a fine mese il risultato è che 1 giorno di ferie viene tolto dal monte ore mensile e 1 giorno di ore viene retribuito.

Nel totale a fine mese le ore fatte sono le stesse quello che cambia è solo nella busta paga dove tolgono un giorno e pagano un giorno.

Semplice, però potrebbero fare delle obiezioni e considerarlo un recupero ore.

Per evitare obiezioni allora ci si deve spostare fra i mesi, un mese le ferie e un mese gli straordinari, il metodo è ottimo e fisiologicamente spontaneo se non ci sono colleghi per le sostituzioni ferie e ci si deve organizzare con i colleghi turnisti a disposizione.

L'effetto è che il collega 1 prende le ferie e il collega 2 fa gli straordinari, poi il collega 2 fa le ferie e il collega 1 fa gli straordinari.

Quando sono presenti più colleghi che fanno straordinari per coprirsi a vicenda e su più mesi allora non è possibile tenere traccia del passaggio delle ore di conseguenza l'effetto è che a fine anno il lavoratore dipendente infermiere è convinto di avere fatto delle ferie ma in realtà le ore sono passate ad ore straordinarie.

Una fantasia?

Allora è sufficente guardare la busta paga e vedere le ore straordinarie fatte  e le ore di ferie fatte se sono guali o di più gli straordinari allora ho ragione.

 

Il sistema dipende dai lavoratori turnisti?

Non necessariamente, un infermiere non può organizzarsi per farsi pagare le ferie ma il sistema può favorirlo togliendo gli infermieri dedicati alla sostituzione ferie.

Il datore di lavoro inoltre può spostare il sistema di trasformazione delle ferie in ore straordinarie organizzandosi con una logica pluriennale, ovvero un anno si fanno le ferie e si accumulano gli straordinari, l'anno successivo si pagano gli straordinari.

Chi ci guadagna?

Facciamo due conti semplici il dipendente lavoratore turnista infermiere, ci guardagna/guadagnamo nel fatto di illudersi di fare le ferie e di essere retribuito bene, ma in realtà vengono dati dal 30% al 50% della paga base ovvero circa 4 o 5 euro ora in più.

Vuol dire che ogni 150 ore di ferie che migrano a straordinario il datore di lavoro, pubblico o privato paga 600-750 euro mentre si risparmia di assumere un dipendente che costerebbe oltre 2500 euro.

 

Lo so quando smonto da notte devo fantasticare poco... ma è davvero tutta fantasia?

ferie ma dove siete

Pin It

Newsletter Concorsi e Avvisi per infermieri

Se desideri essere aggiornato, iscriviti adesso.
Privacy e Termini di Utilizzo
Grazie