logo spallanzaniINDIZIONE SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA VALEVOLE PER L’ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINTATO DI COLLABORATORI PROFESSIONALI SANITARI INFERMIERI IN SOSTITUZIONE DI PERSONALE ASSENTE PER MATERNITA’ O LUNGHE ASSENZE

 

In esecuzione della delibera n. 577 del 26/10/2015 è indetta una pubblica selezione, per titoli e colloquio, per la formulazione di una graduatoria valevole per l’assunzione a tempo determinato di COLLABORATORI PROFESSIONALI SANITARI – INFERMIERI (CAT. D) in sostituzione di personale assente per maternità o per lunghe assenze.

Possono partecipare all’avviso pubblico coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti generali e specifici:

1) REQUISITI GENERALI DI AMMISSIONE

a) età: come previsto dall’art. 3, comma 6, della Legge 15/5/1997, n. 127, la partecipazione alla presente selezione non è soggetta a limiti di età; pertanto possono partecipare tutti coloro che abbiamo un’età non inferiore ad anni 18 e non superiore a quella prevista dalle vigenti norme per il collocamento a riposo obbligatorio;

b) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea o possesso di uno dei requisiti di cui all’art. 38, commi 1 e 3 bis del D.Lgs 165/2001 e s.m.i.;

c) idoneità fisica alla mansione specifica del profilo oggetto del concorso. Il relativo accertamento è effettuato, a cura dell’Istituto, prima dell’immissione in servizio. L’Amministrazione si riserva la facoltà di non procedere all’assunzione in caso di mancanza della idoneità specifica alla mansione.

2) REQUISITI SPECIFICI DI AMMISSIONE

1. Laurea di primo livello in Infermieristica (L/SNT01) ovvero Diploma universitario di Infermiere, conseguito ai sensi dell’art. 6, comma 3, del Decreto legislativo 30 dicembre 1992 n. 502 e successive modificazioni, ovvero i diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni, al Diploma Universitario, ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici concorsi.

2. Iscrizione al relativo Albo Professionale. L’iscrizione al corrispondente Albo di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio. Se conseguito all’estero, il titolo di studio deve essere riconosciuto equiparato all’analogo titolo di studio acquisito in Italia, secondo la normativa vigente. Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione. Non possono accedere all’impiego coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, ovvero licenziati dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo. 

3) DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda, redatta in carta semplice debitamente datata e firmata dall’interessato, deve essere indirizzata al Commissario Straordinario dell’INMI “L. Spallanzani”, Via Portuense 292, 00149 Roma e presentata nei modi e nei termini previsti nel paragrafo “Modalità e termini di presentazione della domanda”. E’ NECESSARIO che i candidati utilizzino IL MODELLO DI DOMANDA allegato al presente avviso e scaricabile dal sito web istituzionale: www.inmi.it . - Amministrazione Trasparente – Bandi di Concorso – Bandi di concorso e avvisi interni - con riferimento al presente avviso. Nella domanda gli aspiranti devono dichiarare nell’ordine, sotto la propria personale responsabilità, in forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 445/2000, quanto segue:

a) il cognome e il nome, la data ed il luogo di nascita, la residenza;

b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente. I cittadini privi del requisito della cittadinanza italiana, ai sensi della normativa vigente, devono inoltre dichiarare: – di godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza; – di essere in possesso di tutti gli altri requisiti previsti dal bando per i cittadini della Repubblica; – di avere una adeguata conoscenza della lingua italiana;

c) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;

d) le eventuali condanne penali riportate (il candidato deve indicare tutti i tipi di condanna, anche se sia stata concessa la non menzione, l’amnistia, l’indulto, il condono o il perdono giudiziale) ed i procedimenti penali eventualmente pendenti a proprio carico ovvero di non aver riportato condanne penali;

e) il titolo di studio posseduto, con l’indicazione dell’anno in cui è stato conseguito e dell’Istituto che lo ha rilasciato, nonché tutti i requisiti specifici di ammissione richiesti dal presente bando. Se il titolo di studio è stato conseguito all’estero dovrà risultare l’equipollenza, certificata dalla competente autorità;

f) i servizi prestati presso Pubbliche Amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego e gli eventuali periodi di sospensione dell’attività lavorativa, ovvero di non aver mai prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni;

g) di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego, ovvero licenziato presso Pubbliche Amministrazioni;

h) gli eventuali titoli che danno diritto alla preferenza in caso di parità di punteggio allegando alla domanda i relativi documenti probatori, ovvero autocertificandoli nei casi e nei limiti previsti dalla normativa, pena l’esclusione dal relativo beneficio;

i) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni eventuale comunicazione, ed un recapito telefonico; in caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, l’indirizzo di residenza di cui al punto a). I candidati hanno l’obbligo di comunicare gli eventuali cambi di indirizzo all’Istituto – U.O.C. Risorse Umane - la quale non assume responsabilità alcuna in caso di irreperibilità presso l’indirizzo comunicato.

La domanda deve essere firmata in calce senza necessità di alcuna autentica. La mancata sottoscrizione della domanda comporta l’esclusione dalla procedura. Chi ha titolo a preferenza ai sensi del D.P.R. n. 487/1994 deve dichiarare dettagliatamente nella domanda i requisiti e le condizioni utili di cui sia in possesso, allegando alla domanda stessa i relativi documenti probatori.

......

5) MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda e la documentazione ad essa allegata deve pervenire, a pena di esclusione, improrogabilmente entro le ore 13 del 15° (quindicesimo) giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio (qualora la scadenza coincida con un giorno festivo, il termine di presentazione si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo), secondo le modalità di seguito riportate:

PUBBLICAZIONE SU BUR LAZIO: 17 NOVEMBRE 2015

SCADENZA: 2 DICEMBRE 2015

 

LINK al bando

LINK alla pagina concorsi

 

LINk alla pagina concorsi I-A

Pin It

Iscriviti alla Newsletter Concorsi e Avvisi

Se desideri essere aggiornato, iscriviti adesso.
Privacy e Termini di Utilizzo
Grazie