Mobilizzare un ammalato con deficit motori è un attività che richiede delicatezza, precisione e fermezza, purtroppo spesso non siamo sufficientemente allenati, il risultato è un bel mal di schiena.

Mobilizzare il paziente, riducendo le forze di attrito e quindi gli stress per la nostra schiena richiede presidi specifici, ne ne faccio un elenco, forse li avete tutti, ma non credo...

 

Per spostare il paziente nel letto e facilitarne il movimento si possono utilizzare teli ad alto scorrimento come il careglide, che ha diverse misure.

Per spostare il paziente fra due letti o due piani alla stessa altezza, il Rollbord, il rollover, l'asse transglide,

Spostamenti dal letto alla sedia, o dalla sedia al water con la glideboard, oppure dalla sedia al letto con le cinture Glide-belt, o utilizzando fasce ergonomiche con maniglie le slide-up oppure con i dischi girevoli.

 

Di questi presidi utilizzo lo scivolo il Rollbord, altri li ho visti e altri li ho visti solo nelle figure, questo breve elenco l'ho fatto per incuriosirvi, grazie alla Samarit che ha messo online un manuale (sui suoi prodotti non so se ne esistono altri con le stesse funzioni) che presenta i pro e i contro dell'utilizzo di questi presidi, utili, ma che richiedono competenza.

 

Forse non c'è una diffusione di questi presidi a causa del necessario addestramento all'uso, ma forse anche perchè manca una sensibilizzazione degli amministratori ai danni a breve e lungo termine che hanno gli operatori sanitari.

LINK sito web Samarit

LINK manuale Guida all'utilizzo degli ausili minori

Franco Ognibene

 

Log in to comment