AOU PadovaQuesta domanda presenta delle novità rispetto ad altri concorsi, oltre al fatto che è fatta bene introduce degli elementi nuovi in alcuni campi da compilare.

Ma mantiene l'inutile spreco di carta come tutti gli altri.

 Titoli accademici nulla di nuovo.

Il campo servizi ASL/PA come dipendenti richiede di inserire i dati e poi il ricorrono/non ricorrono e specifica:

N.B. l'opzione "Ricorrono" corrisponde ad affermare, a norma dell'art.46/D.P.R.761/79, di essere nella seguente condizione 
"La mancata partecipazione, senza giustificato motivo, alle attività di aggiornamento professionale per un periodo superiore ai cinque anni comporta la riduzione del punteggio di anzianità ai soli fini dei concorsi ....omissis"

L'art 46 dpr 761/79 è quello che prevede l'aggiornamento prima degli ECM ed è tutt'ora in vigore e quindi in pratica richiede se si sono fatti i corsi ASL/PA

 Art. 46.
              Aggiornamento professionale obbligatorio

  L'aggiornamento   professionale   e'   obbligatorio  per  tutto  il personale   dell'unita'   sanitaria   locale,   ivi  compreso  quello amministrativo, ed e' finalizzato:
    al  completamento della preparazione professionale anche in vista della  mobilita'  del  personale e della riconversione funzionale del medesimo;
    al miglioramento della qualita' del servizio.
  L'aggiornamento   e'   assicurato   mediante  riunioni  periodiche, seminari  e  corsi  teorico-pratici organizzati preferibilmente nella sede  di  servizio e nell'orario di lavoro. La regione, all'inizio di ogni  anno,  fissa  gli  obiettivi  generali  dell'aggiornamento e le modalita'  di  svolgimento  avvalendosi  della  collaborazione  delle universita',   delle   istituzioni   scolastiche   e   degli   ordini professionali.
  L'aggiornamento     del     personale     addetto     a     servizi igienico-organizzativi  e  di medicina legale e del lavoro e' attuato in coordinamento con l'Istituto superiore di sanita' e con l'Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro.
  L'aggiornamento  del  personale  sanitario  dipendente  puo' essere effettuato   anche   nell'ambito  delle  attivita'  di  aggiornamento obbligatorio  previste per il personale convenzionato di cui all'art. 48 della legge 23 dicembre 1978, n. 833.
  La   mancata   partecipazione,   senza  giustificato  motivo,  alle attivita'  di aggiornamento professionale per un periodo superiore ai cinque anni comporta la riduzione del punteggio di anzianita' ai soli fini dei concorsi, delle promozioni e dei trasferimenti in una misura stabilita  dalla  commissione  di  disciplina in relazione al profilo professionale  ed alle mansioni del dipendente. La riduzione non puo' comunque superare il 50 per cento.

Quindi se si inserisce NON ricorrono ,l'anzianità è considerata la metà, se si inserisce ricorrono allora è necessario inserire i corsi di aggiornamento aziendali nella sezione Corsi Congressi corsi di aggiornamento, anche se non ECM.

Altri servizi, Altre Esperienze e Servizi presso privati, viene chiesto se si ha lavorato con altri contratti anche libera professione e se sono stati fatti anche tirocinii gratuiti, questo completa il curriculum lavorativo in modo dettagliato.

Articoli e pubblicazioni solo se edite a stampa.
Attività di didattica Si considera l'attivita' di docenza a corsi universitari e/o a corsi di formazione professionale (ad esempio corso OSS, ASA, corsi di laurea, master).
Per ognuna va inserito il titolo del corso cui partecipa come docente, l'ente organizzatore (ad esempio l'istituto o l'universita'), il periodo di svolgimento del corso (caricare le date di inizio e di fine), la materia di insegnamento ed il numero di ore di docenza fatte.

Corsi congressi e convegni:
Partecipazione a corsi di formazione, formazione teorico-pratica, aggiornamento, perfezionamento, congressi, convegni, seminari, workshop, meeting, ecc. sia COME PARTECIPANTE e/o UDITORE che come RELATORE (eventuali attivita' di segreteria organizzativa, progettazione ecc.. va caricata alla voce ALTRO).

Vanno inserite esclusivamente le partecipazioni attinenti alla professione.

Per ognuna va inserito il ruolo con il quale partecipa (partecipante, uditore, relatore), il titolo del corso, l'ente organizzatore, il periodo di svolgimento del corso (caricare le date di inizio e di fine), la durata in ore, l'eventuale esame finale superato e il numero di crediti ECM eventualmente conseguiti.

Ricordiamoci dei corsi Aziendali da inserire negli anni in cui abbiamo scritto ricorre.
I campi richiesti sono:
Dati concorso Padova

Problemi:
corsi FAD metto la data di superamento dell'esame o la data di inizio se ci ho messo più giorni, l'ente va bene sull'attestato c'è ma l'indirizzo no, durata ore quella formale o quelle che ci ho messo realmente... dubbi perplessità e incertezze.
Anche attestati di corsi in aula non sono completi.
Per non cercare in tutto il web è necessario usare AGENAS http://ape.agenas.it/ ha due motori di ricerca, uno per trovare i provider e l'altro per i corsi ECM.

Alla fine si conferma, si stampa e se e solo se sono stati inseriti dei documenti aggiuntivi è necessario inviare la domanda per posta e deve arrivare prima della scadenza come riportato nel punto 5 del bando in alternativa bsta online.
5. MODALITA' DI PRESENTAZIONE DOCUMENTAZIONE INTEGRATIVA
Per la presentazione della sopra citata documentazione (punto 4 del bando) sono ammesse le seguenti modalità: • presentazione a mano in busta chiusa entro la scadenza del bando indirizzata al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Padova, Protocollo Generale dell’Azienda stessa Via Giustiniani 2, 35128 PADOVA, specificando sul frontespizio della busta il concorso per il quale si è inoltrato la domanda, inserendo nella busta una lettera di accompagnamento ovvero la copia della domanda firmata che questo sistema genera al termine dell’inserimento. L'orario di apertura dell'Ufficio Protocollo è il seguente: dal lunedì al giovedì dalle 9,00 -13.00 - 14.30 – 17.00 venerdì 8.30 – 14.00 1. spedizione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento. In tal caso fa fede la data di spedizione comprovata dal timbro a data dell'ufficio postale accettante. Sul frontespizio della busta, oltre al mittente il candidato deve indicare il concorso per il quale si è inoltrato la domanda.

Una considerazione, sull'uso inutile della tecnologia se porta comunque ad un enorme spreco di carta:
Stampare la mail della domanda, avete l'elenco.
Stampare la carta di identità che può essere falsificata con il fotoritocco perchè non guardare l'originale.
Stampare la domanda del concorso, ma è già online, perche te la devo consegnare a mano, per la firma? la domanda e consegnarla il giorno del concorso?, non ha senso, visto che su 5000 passeranno solo in 500 si sprecano quintali di carta inutilmente.

Anche se forse il fare tutto da PC in fondo non supera e sostituisce le norme e i regolamenti che la burocrazia impone.





 

Pin It