Molti penseranno che questo è un problema superato da non considerare oggi nel 2013.

Ma quali domande possono esserci utili per focalizzare il "problema", ne vediamo alcune.

E’ utile la ginnastica vescicale prima di rimuovere il catetere?

Eppure ancora in molte corsie in Italia viene “ordinato” o prescritto di eseguire la ginnastica vescicale.

L’EBN dirà che non ci sono evidenze scientifiche che possano corroborare la tesi che sia utile o che non sia utile. Alcuni articoli su riviste infermieristiche confermano la non evidenza della pratica. Anche le ultime linee guida raccomandano di non eseguirla.

Comunque l’ordine o la prescrizione c’è.

Come comportarsi?

Come ci si può opporre ad una prescrizione medica?

Innanzitutto, qualche domanda. Come si fa la ginnastica vescicale?

Qual è la tecnica esatta?

In quale manuale è descritta?

E’ prevista questa tecnica nel piano studi infermieristico?

A chi serve la ginnastica vescicale?

Serve a prevenire l’incontinenza o la ritenzione?

A cosa serve la ginnastica vescicale?

Può essere dannosa la ginnastica vescicale?

Chi risponde dell’eventuale danno?

Riflessioni e approfondimenti interattivi per la soluzione vi attendono al corso a VASTO (Chieti) il 6 aprile 2013.

 

Luciano Urbani

Infermiere responsabile del sito infermieri nel web http://www.inferweb.net


 

 

 

 

{fcomment}

 

fShare
0
Pin It